Francesco Biamonti
Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08

Francesco Biamonti

Francesco Biamonti, scomparso nel 2001, ha raccontato la Liguria sospesa tra la vastità del mare e il suo antico entroterra. Trascorse alcuni periodi della sua giovinezza in Francia e in Spagna, ebbe l'incarico di bibliotecario all'Aprosiana di Ventimiglia tra gli anni ’50 e gli anni ’60. Approdò alla narrativa per lento accumulo, in età adulta. Questo scrittore schivo e riservato,coltivatore di mimose, arrivato tardi all'esordio letterario, era amato da Italo Calvino ed è stato pubblicato meritoriamente da Einaudi. La sua poetica ha affascinato anche il professore Giorgio Bertone, che insegna Letteratura Italiana all’Università di Genova. Biamonti è stato sicuramente influenzato da alcuni amici pittori della Riviera come Ennio Morlotti. Più in generale, determinante è stato l’influsso di maestri come Cézanne. Poi c’è stato l’esempio di grandi poeti, da Baudelaire a Montale. E infine, da un punto di vista filosofico, l’esistenzialismo di Camus.

Risultati per Francesco Biamonti

Risultati: 1 - 1
su un totale di 1
Vento Largo - Francesco Biamonti

Vento Largo

Francesco Biamonti

Il continuo andirivieni di uomini e donne legati dalla comune necessità del contrabbando, una... continua

Einaudi - Libro - Pagine 107

Acquista Vento Largo

Prezzo € 10,00

Disponibile per la spedizione
entro 5 giorni lavorativi

Risultati: 1 - 1
su un totale di 1
TI POTREBBE INTERESSARE:
AUTORI ED EDITORI