Fonolandia
Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08

Momentaneamente
Non disponibile

Avvertimi quando disponibile

Fonolandia

Età: dai 4 anni

 
Fonolandia

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo articolo? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Un gioco pensato per allenare la competenza fonologica del bambino - la sua capacità di riflettere sulla forma delle parole, e di analizzare la loro struttura sonora - perché è lavorando su questo aspetto che si attua un'efficace attività di prevenzione. È infatti provato che esiste una forte correlazione tra difficoltà di linguaggio e difficoltà di apprendimento, ed è quindi importante "lavorare" sul linguaggio prima ancora che il bambino sappia leggere.

In tutti gli studi sui disturbi del linguaggio e dell'apprendimento gli specialisti concordano sull'importanza della correlazione tra l'aspetto fonologico e l'apprendimento della letto-scrittura, e tutti sottolineano l'importanza di sviluppare la consapevolezza fonemica prima ancora dell'insegnamento formale della lettura e della scrittura.

FONOLANDIA si propone di allenare il bambino sull'aspetto fonetico ma, non essendo il bambino ancora capace di leggere, diventa necessario comunicare attraverso dei disegni, che naturalmente rappresentano delle parole... ... delle parole da pronunciare a voce alta.

Per allenare il bambino in modo più efficace, le parole sono state selezionate avendo cura di scegliere suoni simili, come ad esempio le sillabe PI e BI, oppure TE e DE, oppure ancora FO e VO, perché sono suoni che il bambino confonde più facilmente tra loro. In particolare, FONOLANDIA concentra l'allenamento principalmente sulla sillaba iniziale della parola (ad esempio la FO di FOrmaggio e di FOca), perché questa è la base dell'allenamento fonologico, ed è il corretto livello di difficoltà per i bambini a partire dai 4 anni.

Il gioco si propone di seguire il bambino nel suo naturale percorso di crescita linguistica, e prevede una diversa modalità di gioco per i 5 anni, che allena il bambino non più sulla sillaba iniziale della parola, ma sul fonema iniziale: la F di Formaggio e di Foca, ma anche di Ferro da stiro e di Fenicottero.

Poiché il gioco si rivolge ai bambini a partire dai 4 anni, la corrispondenza fonologica ha un meccanismo di autocorrezione, che è stato realizzato attraverso le diverse forme del piolo del puzzle: due disegni che corrispondono a parole con lo stesso fonema iniziale si possono incastrare tra loro in alto e in basso, mentre ciò non è possibile per illustrazioni-parole con un diverso fonema iniziale.

Il gioco è anche strutturato per allenare, già partendo dai più piccoli, il concetto di uguaglianza e denominazione dei colori, e di classificazione attraverso le quattro categorie del gioco: animali (blu), cose (verde), persone (giallo) e cibo (rosso). Anche in questo caso esiste un meccanismo di autocorrezione: tutti i pezzi di puzzle dello stesso colore, e quindi appartenenti alla stessa categoria, si incastrano tra loro a sinistra e a destra, mentre ciò non è possibile per illustrazioni di diverse categorie (e colore).

FONOLANDIA infine sfrutta la presenza di numerose immagini, a cui attribuire un nome, per sviluppare il lessico del bambino, con l'introduzione di parole per lui poco note, come ad esempio "ginnasta", "nottola" e "burattinaio", che imparerà velocemente a riconoscere e a memorizzare attraverso il gioco.

FONOLANDIA è un gioco consigliato a partire dai 4 anni, e si può giocare da un minimo di due a un massimo (consigliato) di sei giocatori. Il gioco e l'allenamento per il bambino si basa tutto sulla necessità di pronunciare delle parole a voce alta, allo scopo di giocare in modo più efficace e, di conseguenza, poter vincere la partita (cosa che stimola non poco il bambino).

Le sillabe del gioco sono in tutto 24, e per ciascuna sillaba sono sempre presenti quattro parole, una per ciascuna delle quattre categorie: blu, verde, giallo e rosso. Le sillabe sono a loro volta state studiate in modo tale che, se la sillaba PI fa parte del gioco, allora ne farà parte anche la sillaba BI, essendo PI e BI suoni simili: suoni omofoni. In tal modo le 24 sillabe del gioco sono in realtà 12 coppie di sillabe con suoni omofoni. Tralasciando per un attimo la sillaba, e concentrandoci invece sul fonema, le possibili coppie con suoni simili sono in tutto otto:

B con P; CH (K) con GH (ghiro); C (cigno) con G (giraffa); D con T; F con V; L con R; M con N; S con Z

Dovendo identificare 12 coppie di sillabe omofone, le prime otto sono state scelte a partire da queste otto coppie, e le altre quattro utilizzando una seconda volta la stessa coppia di fonemi iniziali. Anche la scelta della "vocale di appoggio" è stata fatta cercando di usare equamente tutte le cinque vocali, in modo da allenare il bambino nel modo più ampio possibile. Ultimo, ma non ultimo, dei criteri che hanno guidato la scelta è stato quello di identificare delle parole che fossero sia facili da rappresentare attraverso un disegno, sia di semplice comprensione per il bambino. E in questo ultimo passo l'esperienza di Grazia è stata, se possibile, persino più preziosa che in tutta l'impostazione teorica sopra descritta. Un adulto, infatti, non si rende nemmeno conto che certe parole ormai non rappresentano più nulla per il bambino, che invece conosce perfettamente altre parole che non ci immagineremmo mai. In quei casi in cui l'equilibrio statistico del gioco richiedeva un animale che iniziasse con la sillaba NU, o un cibo con la sillaba MU, Grazia ci rassicura che non è affatto un problema spiegare al bambino cosa siano la NUTRIA e il MUESLI... ... anzi! È proprio un'occasione in più per "sfruttare" il divertimento e il gioco di FONOLANDIA ANCHE per sviluppare il lessico del bambino.

Fonolandia

Contenuto del gioco

  • 96 disegni su pezzi di puzzle plastificati e in materiale spugnoso, ciascuno con una illustrazione che corrisponde a una parola:
    4 parole per ciascuna delle 24 sillabe del gioco, tutte con il medesimo piolo 
in alto e in basso
    24 disegni per ciascuna delle 4 categorie e colori (animali-blu, cose-verde, persone-giallo e cibo-rosso), tutti con il medesimo piolo a sinistra e a destra 
  • 1 divisorio per mantenere i pezzi ordinatamente separati nei quattro colori 
al termine di ogni partita 
  • 1 dado in legno con 6 facce colorate, delle quali 4 indicano i colori delle 4 categorie, 
e gli altri due (azzurro e arancione) sono i colori speciali del gioco 
  • 1 pieghevole "Presentazione e Regole del Gioco", con la prefazione della logopedista Grazia Rigamonti, co-autrice del gioco; il glossario delle illustrazioni; le regole del gioco base e di alcune possibili varianti del gioco

 

idee regalo
QUESTO GIOCO/CARTOLERIA SI TROVA IN:
AUTORI ED EDITORI