Lunario della Dea - Calendario Mestruale 2017
Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
Acquista Lunario della Dea - Calendario Mestruale 2017

Guadagna 30 punti Gratitudine!


Lunario della Dea - Calendario Mestruale 2017

Gennaio - Dicembre 2017

 
Lunario della Dea - Calendario Mestruale 2017 Gennaio - Dicembre 2017

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 15,00
  • Tipo: Calendari e Agende
  • Formato: 23x23 chiuso - 23x46 aperto
  • Anno: 2016

Ti è piaciuto questo articolo? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Un calendario dedicato alle Donne!

E' uno strumento innovativo e funzionale rivolto a tutte le donne alle quali si offre la possibilità di ritrovarsi a condividere un linguaggio comune di confronto e conoscenza del proprio corpo e del proprio ciclo mestruale.

Consente di imparare a riconoscere, gestire ed anticipare l'emotività, le energie e il disagio fisico che si vive durante tutto il mese!

Quest'anno è dedicato a dodici Miti e Leggende, o meglio sarebbe dire, una reinterpretazione, da parte delle illustratrici Emma bignami e Anja Firing Gravingsmyr, di quella energia femminile che emerge nelle storie del folklore, nei miti o nelle leggende popolari.

La scelta di queste storie femminili, riviste in una chiave positiva e di progressione spirituale,  nasce dall'esigenza di ri-contattare quella parte di noi sopita, ricordarcene, ridefinire i nostri passi e vedere nella storia di altre il nostro racconto.

Quest'anno viaggeremo con:

  • La REGINA DELLE NEVI, storia del folklore danese, racconta di due amici Kay e Gerda. Kay viene colpito da un frammento di specchio lanciato dalla Regina delle nevi, il quale aveva un maleficio in grado di rendere gelido il cuore di chiunque avesse infilzato. Kay dal cuore raggelato, viene portato nel regno di ghiaccio dalla Regina delle nevi. Solo la determinazione costante di Gerda ritroverà Kay, abbracciandolo e con le lacrime potrà sciogliere il ghiaccio nel suo cuore. Kay piangendo dopo aver riconosciuto la sua amica, fa uscire dall'occhio il frammento di specchio. Questa storia riporta all'amore costante e speranzoso che tutto sana
  • PANDORA: mito greco, nel quale si racconta che Zeus ordinò di creare una bellissima fanciulla, Pandora, alla quale gli dei offrirono grazia e ogni sorta di virtù. Venne in seguito condotta da Prometeo e data in sposa. Ella recava con sé un vaso regalatole da Zeus, che però le aveva ordinato di lasciare sempre chiuso. Ma, spinta dalla curiosità, Pandora disobbedì: aprì il vaso e da esso uscirono degli spiriti maligni che erano i mali del mondo: la vecchiaia, la gelosia, la malattia, la pazzia ed il vizio, che si abbatterono sull'umanità. Sul fondo del vaso rimase solo la speranza. In questa edizione la disobbedienza e la curiosità sono considerati aspetti positivi e propulsivi per l'evoluzione, laddove la disobbedienza può portare alla scoperta di nuovi inizi
  • Il FILO DI ARIANNA, greca, racconta di Arianna innamorata del giovane Teseo il quale decide di affrontare il terribile Minotauro rinchiuso nel labirinto di Creta. Per salvare Teseo, Arianna lo spinge a portare con sè un gomitolo di filo d'oro che potrà aiutarlo a ritrovare l'uscita dal labirinto. Questa storia porta a connetterci al nostro istinto. Arianna è certa di ciò che sente e il suo filo determinerà la salvezza di un popolo. Nel processo di "risveglio" femminile è fondamentale ricollegarsi a questo istinto!
  • FLORA, italica, dal cui nome nacque Firenze, ci parla della Dea dei boccioli e non unicamente dei fiori. Ci riporta, perciò, a dare valore a ciò che è potenziale, raccogliersi in questa potenzialità fa ritrovare la via quando si sente di averla persa, un po' come tornare alle origini di te stessa
  • Le AMAZZONI SARMATE, mito anatolico di donne guerriere che si narra amputassero (in alcuni miti solo schiacciassero) un seno per poter essere più agili nell'uso dello scudo. In molte conversazioni non manca di sentirsi dare della "amazzone" se si esprime con forza il proprio pensiero o se si ha un portamento o un carattere che le ricordi. Questo mito perciò parla di donne guerriere capaci di comprendere il valore del gruppo, radicate e determinate e permette di poter riflettere su queste qualità interiori
  • Le PLEIADI, mito greco, sono considerate in tutte le culture come le 7 genitrici del genere umano. Si dice fossero 7 sorelle che venivano delle stelle. Nelle varie culture assumono nomi diversi ma la storia e la disposizione astronomica non cambia. Pensare trasversalmente a questo mito consente di riscoprire l'importanza delle nostre radici, la nostra linea di sangue femminile, richiamando l'archetipo della Madre come colei che conosce e insegna i cicli.
  • La SIRENA , storia del folklore mondiale, è la donna connessa con la parte più uterina e liquida dell'essere femminile, è l'immersione per eccellenza, giù in fondo alla nostra identità perchè solo tuffandosi fino in profondità si possono trovare le perle più belle
  • Le MENADI/BACCANTI, mito greco, parla di donne solite incontrarsi intorno a falò, festeggiare il Dio Bacco con fiumi di vino e in seguito sciogliersi in orge e danze sfrenate. Ad oggi sappiamo che lo stato di trance era determinato da una bevanda fatta con foglie d'edera che sono velenose e allucinogene. Questo mito è stato scelto pensando all'espressione positiva della leggerezza, del bisogno di disinibirsi, di allentare i freni, di ritornare alla parte libera, senza vincoli e selvaggia di noi stesse, alla donna tarantata che vie in ognuan di noi
  • La LOBA/HUESERA, storia del folklore centro americano, ci narra di una anzina che vive nel deserto. Qui cerca le ossa del upo per ricomporne lo scheletro, fare un rituale con fuoco e canto e ridargli vita. La scelta di questa storia nasce dalla volontà di attualizzare il tema, ricordando che è nella donna la capacità unica di non smettere mai di sperare. Così come per le madri dei desaparecidos politici, che ancora oggi nel deserto di Cile e Argentina continuano a cercare le ossa dei loro cari per poter chiudere un ciclo e onorare il lutto
  • ARACNE è un mito anatolico che racconta di questa fanciulla, abile tessitrice, la quale decide di sfidare la Dea Atena ritenendosi migliore di lei in questa arte. Al termine della sfida Aracne viene considerata migliore e Atena per punirla la trasformerà in ragno obbligandola così a tessere a vita. In questo mito emerge la qualità positiva della donna che crede in sè stessa e che non ha paura di mostrarsi per ciò che è, senza paura.
  • La BANSHEE è una storia del folklore irlandese e scozzese che narra di una donna bellissima che piange in eterno la morte del suo amato. Si dice che il suo spirito arrivi in presenza di un moribondo e che sia anticipato da lunghi acuti di pianto udibili nel cielo. Nella storia è considerata un essere infausto e portatore di sfortuna. Nella visione del Lunario, la Banshee è la donna che celebra il lutto, altra peculiarità femminile, come colei che accompagna i moribondi nel loro trapass.Caratteristica essenziale di ogni mese che riporta al ciclo Vita-Morte-Vita
  • La BABA YAGA, storia del folklore russo, racconta l'importanza della fiducia unita ad istinto. La protagonista, Vassilissa, è una bambina che potrà salvarsi da morte certa nell'incontro con la strega Baba Yaga solo grazie alla fiducia che ripone in sè stessa, in sua madre e nel prossimo. Non è una fiducia ingenua, quella è pericolosa, piuttosto è quella della donna disposta ad affrontare le proprie paure

L'energia della donna è potente e sacra, in queste storie potrai ritrovare in te questa enorme forza, come se stessi guardandoti allo specchio!"

APPROFONDIMENTI

COS'E' IL CALENDARIO DELLA DEA?

E' un calendario mestruale, costituito di una "ruota lunare", ossia un cerchio suddiviso nei giorni del mese. Al suo interno è possibile introdurre, attraverso simboli offerti, i giorni del proprio ciclo mestruale e, annesse, tutte le fasi emotive che si vivono durante il mese.

A COSA SERVE UNA RUOTA LUNARE?

Prima di tutto offre la possibilità di monitorare e ricordare con precisione i giorni del proprio ciclo mestruale.

In secondo luogo, se hai la costanza di segnare settimanalmente le tue sensazioni emotive, nel giro di pochi mesi avrai un efficace strumento che ti permetterà di capire, per esempio, quando stai ovulando o che determinate sensazioni si associano a specifici stadi del tuo ciclo mestruale (pre-ovulatoria, ovulatoria, premestruale, mestruale).

In ultimo, ma non meno importante, già dopo qualche mese, confrontando le ruote lunari che avrai compilato, potrai scoprire come funziona il tuo ciclo e come le tue energie si muovono in forma ripetuta nel corso del mese.

IL CICLO MESTRUALE E LE QUATTRO FASI

Molte donne, durante il ciclo mestruale, nascondono le loro difficoltà per paura di essere considerate deboli, inadatte, incapaci.

Si è persa l'attenzione al dolore fisico, diventato inaccettabile, rendendoci "schiave" dei farmaci usati in forma preventiva per annullare qualsivoglia espressione fisica della propria femminilità.

I rimedi fisici tendono a curare la condizione mestruale come se fosse una malattia del corpo, separata dalla mente.

Indicativamente il ciclo mestruale s'instaura circa intorno ai dodici anni, periodo nel quale si manifesta il menarca e in seguito al quale si produce un ciclo di circa 28 giorni, anche se la lunghezza può variare da 14 a più di 30.

Tale ciclo entrerà a far parte della vita della donna fino ad un'età di circa 47 anni, ad eccezione di gravidanze/arresti del ciclo/interruzione per uso della pillola/ecc.

Ogni mese il corpo subisce dei cambiamenti, molti dei quali in forma silente e di cui neanche abbiamo consapevolezza (es. variazioni dell'equilibrio ormonale, temperatura vaginale, composizione e quantità dell'urina, peso corporeo, concentrazione di vitamine nel sangue, frequenza del battito» cardiaco, livello di attenzione e concentrazione, vista, soglia del dolore, energia psichica, ecc).

Lunario della Dea - Calendario Mestruale 2017

 

idee regalo
QUESTE CALENDARI E AGENDE SI TROVANO IN:
AUTORI ED EDITORI

di oggi 08 Dicembre

  1. L'Agenda della Luna 2017

    Johanna Paungger - Thomas Poppe

  2. Riflessi dell'Anima - Agenda 2017

    Paramhansa Yogananda

  3. Agenda degli Angeli 2017

Classifica Completa