Ansiopanicyn - Andrea Butkovic - Libro
Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08

Ansiopanicyn - Anteprima del libro di Andrea Butkovic

PILLOLA N. 1 - Niente panico: il respiro di sollievo

PILLOLA N. 1 - Niente panico: il respiro di sollievo

Prendi subito la prima pillola di questo non-farmaco che agisce immediatamente alleviando la tua sofferenza. Non si tratta di un medicinale, ma di un libro che ti spiega il metodo più rapido ed efficace per affrontare un attacco di panico o d’ansia e per poter sradicare definitivamente il problema.

Senza lunghi preamboli, come se stessi affannosamente attingendo al blister di un farmaco che ti promette di farti sentire bene, prova a fare questo esercizio di respirazione: è semplice ed efficace.

Le presentazioni possono aspettare, le faremo tra un po’; la cosa più importante in assoluto ora è il tuo benessere, è prendere in mano le redini della tua sofferenza e saperla gestire.

Ti servirà un attimo di pausa e di lucidità per poter leggere e utilizzare il metodo che ti propongo con profitto, perciò partiamo direttamente dal modo più efficace per recuperare energia: la respirazione.

Sei pronta?

Siediti comoda appoggiando bene la schiena e tieni la mano destra sulla pancia, all’altezza dell’ombelico, con il palmo aperto e dolcemente rilassato. Adagia la sinistra allo stesso modo sul petto, all’altezza dello sterno.

Respira soltanto con il naso, tenendo sempre la bocca chiusa. Mentre respiri cerca di concentrarti sulle parti del tuo corpo che si muovono, coinvolte nella respirazione.

Cerca di pensare solo alle istruzioni che ti sto dando, pensa a questo come al tuo unico scopo del momento: devi svolgere accuratamente l’esercizio.

Prenditi tutto il tempo necessario, anche se non te ne servirà molto.

Ricordati: null’altro importa adesso se non questo esercizio, se non la tua corretta respirazione.

Il tuo pensiero va alla mano destra, che tieni sulla pancia: questa mano dovrà muoversi seguendo il movimento del ventre che si gonfierà e sgonfierà. Questa è la cosa più importante: nella respirazione dovrà essere la pancia la parte più coinvolta nel movimento respiratorio visibile. Gonfiala ogni volta che inspiri, ogni volta che l’aria entra nei tuoi polmoni.

Sgonfiala e contraila come faresti davanti allo specchio e se ne hai uno abbastanza grande, prova a utilizzarlo; ti aiuterà ad accorgerti delle parti coinvolte nel movimento respiratorio. Prova ad esempio a posizionare uno specchio di lato, diciamo alla tua destra, per poter osservare la mano sulla pancia che si sposta in avanti e indietro.

Ora sposta la tua attenzione sulla mano sinistra. Mentre inspiri questa mano dovrà rimanere ferma, immobile sul tuo petto. Ciò significa che immettendo aria nei polmoni (ricordati di farlo sempre e solo attraverso il naso), dovrai portarla soltanto nella parte bassa del tuo corpo, verso l’ombelico. La parte alta, il torace e il seno dovranno rimanere immobili. Appena inizieranno a gonfiarsi d’aria, smetti, lasciando che solamente la pancia si gonfi.

Se provi ad abbassare lo sguardo, appoggiando il mento vicino alla tua mano sinistra, sul petto, vedrai il movimento della pancia. Ma anche allo specchio distinguerai bene il movimento della parte bassa.

Questo è il modo corretto di respirare, queste sono le basi della respirazione diaframmatica, che coinvolge appunto il diaframma.

Ma non divaghiamo: rimaniamo su questo esercizio che ti consentirà immediatamente di ristabilire un equilibrio interno sia corporeo che mentale e potrà donarti la lucidità, l’energia necessaria per procedere verso il tuo benessere e la sconfitta degli stati d’ansia e di agitazione.

Se sei pronta, iniziamo!

  • Espira con la bocca contando lentamente fino a 10, fino a sentire i polmoni vuoti.
  • Fermati e blocca il respiro contando lentamente fino a 5.
  • Inspira con il naso contando lentamente fino a 5.
  • Fermati in apnea contando fino a 5.

Ripeti questa serie 5 volte e ristabilirai un equilibrio sereno e rilassato! Ora soffermiamoci sulle varie fasi dell’esercizio. Puoi variare il numero di secondi di inspirazione, apnea ed espirazione, tenendo ben presente che l’espirazione dovrà essere più lunga dell’inspirazione. Puoi ad esempio iniziare con una serie composta da 5 secondi di inspirazione, 3 di apnea, 7 di espirazione e 5 di apnea.

Ricorda sempre bene queste importanti regole:

  • inspira soltanto con il naso;
  • espira soltanto con la bocca;
  • l’espirazione deve durare circa il doppio dell’inspirazione;
  • l’apnea è la parte più importante, più lunga sarà, maggiori saranno i benefici;
  • la respirazione corretta coinvolge soltanto la parte bassa, ovvero la pancia;
  • il torace alto, ovvero il petto non si gonfia e la mano appoggiata non si muove;
  • gli esercizi partono sempre dall’espirazione,
  • non forzare le apnee, falle durare prima di sentire di non farcela più.

Ricapitolando, ecco l’esercizio perfetto per consentirti di affrontare nel modo migliore un attacco di panico o d’ansia, dopo una serie di respiri di preparazione per controllare di respirare correttamente:

  • espira con la bocca contando lentamente fino a 10;
  • rimani in apnea contando lentamente fino a 5 almeno, poniti l’obiettivo di arrivare a 15;
  • inspira con il naso contando fino a 5;
  • rimani in apnea contando fino a 5.

Ripeti questo esercizio per 5 volte. Sarà sufficiente a calmare il respiro, a rallentare i battiti del cuore, a darti calma e serenità e l’energia necessaria per tornare alla normalità. Il metodo più efficace, semplice e veloce per affrontare un attacco di panico o d’ansia parte proprio da quest’esercizio: quando si soffre d’ansia o di attacchi di panico, la cosa più importante e il desiderio più grande è quello di ottenere un attimo di tregua, un sospiro di sollievo, immediatamente, subito!

Ed ecco qui; dopo aver fatto questo esercizio correttamente, per vari motivi che ti spiegherò strada facendo, ti sentirai più calma e sollevata e pronta a continuare nella, lettura. Niente giri di parole, niente introduzioni lunghissime: hai bisogno che arrivi subito al punto, hai bisogno innanzitutto di fatti concreti, pratici, di qualcosa che sazi rapidamente la tua fame di tranquillità.

Ora possiamo procedere con più calma, ma ricordati di ripetere questo esercizio ogni volta che ti sentirai stanca, che proverai sonnolenza, che ti starai agitando. Ogni tanto te lo ricorderò anch’io, perché ti servirà per apprendere bene il metodo.

La respirazione è uno dei fattori più importanti della delicata oscillazione tra benessere e malessere, di sicuro è il più maneggevole: è semplice, veloce, gratuito; non necessita di alcuna introduzione o assunzione di sostanze chimiche, naturali, medicinali o di terapie che durano mesi, anni e costano come una rata dell’auto. Gli esercizi di respirazione possono essere svolti da chiunque, ovunque, sempre, senza alcun costo e con poco dispendio di energie. Esattamente ciò di cui abbiamo bisogno quando il panico o l’ansia ci tolgono tutto.

Questo testo è estratto dal libro "Ansiopanicyn".

Ti è piaciuto questo articolo? Rimani in contatto con noi!

 

Gli articoli più letti
Gli ultimi articoli pubblicati
IN QUESTA SEZIONE:
Articolo consigliato:

Ansiopanicyn

30 pillole di salute in 30 giorni contro ansia e panico

-15%
Ansiopanicyn Andrea Butkovic

Andrea Butkovic

Ansiopanicyn è un metodo olistico contro ansia e panico. Il percorso è strutturato provocatoriamente come una terapia farmacologica da assumere una... continua