Anteprima del libro "Goji e Salute" di Earl Mindell
Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08

Anteprima del libro "Goji e Salute" di Earl Mindell

Proprietà, utilizzo e benefici delle bacche tibetane

La ricerca moderna conferma la saggezza antica:

"Quando si iniziarono i primi studi scientifici per confermare i benefici delle bacche di Goji osservati tradizionalmente, non si ottennero risultati positivi in modo uniforme. Era piuttosto prevedibile che que-i sarebbero arrivati a conclusioni incoerenti, dal momento che furono eseguiti utilizzando bacche sia essiccate sia intere.

La qualità dei frutti essiccati può variare enormemente, a seconda di come sono stati raccolti, disidratati e conservati, e dipende anche dalla qualità delle bacche fresche dalle quali sono stati ricavati. Anche se le bacche di Goji crescono in diversi posti, la loro qualità può cambiare significativamente.

Lo stesso vale quando si coltiva l'uva da vino. Come mai le uve Chardonnay di una vigna producono un vino spettacolare, mentre la stessa uva in un campo vicino produce vini che sono semplicemente ordinari? Qualche minuto in più di sole al giorno oppure un drenaggio leggermente migliore possono fare la differenza tra una bottiglia di Dom Perignon da 100 € e una di "vino frizzante" da 10 €.

Un gruppo di bacche di Goji:

Esattamente come esistono diverse varietà di uve, esistono anche molte varietà di bacche di Goji, che crescono in diverse parti del mondo. Si dice che soltanto in Tibet ne esistono 41 specie. Ciascuna ha il suo proprio aspetto, colore e sapore caratteristici e ciascuna può avere proprietà medicinali diverse dalle altre. Alcune non hanno nessuna relazione tra loro, perché provengono da famiglie botaniche diverse.

Varianti della pianta di Goji sono state trovate nei fiordi della Norvegia e nel deserto dell'Arizona, nella Mongolia Interna e nella Patagonia Esterna.

Non è una gran confusione? I ricercatori che cercavano di scoprire i segreti della bacca di Goji sono rimasti perplessi. Sapevano che soltanto le bacche di qualità eccellente potevano portare a risultati clinici eccellenti, ma quale delle decine di varietà era la migliore?

Tra tutte le specie note come Goji, i ricercatori hanno deciso di concentrare i loro sforzi soltanto su quella che viene dalla famiglia botanica nota come Solanaceae. Quindi hanno ulteriormente limitato le loro scelte in modo che includessero soltanto quella spinosa e desertica del genere Lycium.

Queste scelte sono state prese sulla base di un criterio storico: le descrizioni delle bacche di Goji che si trovano negli antichi trattati medici. In effetti, la bacca di Goji è stata dichiarata una pianta superiore fin dal I secolo dopo Cristo, quando è stata esaltata nel Divine Farmer's Handbook of Natural Medicine (Shen Nong Ben Cao), probabilmente il testo più importante della storia della medicina cinese.

È interessante notare che Tao Hong Jing (456-536 D.C.), un maestro taoista, ha scritto un trattato dal titolo Commentary on the Divine Farmer's Handbook of Natural Medicine. Tao Hong Jing ci dice che il "Lycium tonifica lo jing (l'energia vitale) e il qi (il respiro) e rafforza lo yin tao (la capacità di fare esercizio fisico) degli esseri umani".

Queste prime dichiarazioni sono state così potenti che ancora oggi la gente, non soltanto in Cina ma in tutta l'Asia, utilizza il frutto della pianta di Goji Lycium come potente erba antinvecchiamento. Molti di coloro che mangiano la bacca o che ne bevono il succo ogni giorno possono raccontarvi le loro storie e leggende. Più spesso, vi narreranno la storia del più famoso consumatore di Goji, il maestro Li Qing Yue"

In Cina si racconta una storia di incredibile longevità nella quale il ruolo di protagonista spetta al Lycium e che spesso viene citata come una delle principali ragioni dell'importanza delle bacche di Goji nella medicina cinese, che continua oggigiorno.

La leggenda racconta di un uomo di nome Li Qing Yuen, che si dice abbia raggiunto i 252 anni di età. Se state pensando che si tratti di una di quelle favole cinesi presumibilmente ambientate in un tempo molto precedente l'invenzione della carta, vi sbagliate. Li Qing Yuen nacque in un'epoca relativamente moderna rispetto agli standard cinesi, nell'anno 1678, e la sua incredibile durata di vita è stata documentata e verificata da vari studiosi di oggi.

Sappiamo che Li Qing Yuen nacque nella zona montagnosa del sud-ovest della Cina, una regione remota e ostile non esattamente adatta a un ragazzo con una natura avventurosa e nomade come la sua. Quando per caso tre erboristi in viaggio visitarono il suo villaggio, il giovane Li, che allora aveva circa 11 anni, vide in questo evento un'opportunità e pregò i tre uomini di permettergli di unirsi a loro. La sua passione e la sua natura curiosa presto conquistarono i tre uomini, che lo accettarono come apprendista.

Insieme, il ragazzo e i suoi tre maestri viaggiarono attraverso la Cina, il Tibet e il sud-est asiatico. Li Qing Yuen divenne un esperto delle tradizioni erbori-stiche di tutte queste regioni.

La leggenda di Li Qing Yuen

Forse nessuno sa raccontare la leggenda di Li Qing Yuen meglio del famoso maestro di erboristeria cinese Ron Teeguarden in The Ancient Wisdom of the Chinese Tonic Herbs, che scrive:

"Grazie alle sue conoscenze di erboristeria, il Maestro Li era molto noto per il suo vigore straordinario e la sua salute eccellente. Poi, un giorno, quando aveva circa 50 anni, mentre stava camminando incontrò un uomo molto vecchio che, nonostante la sua venerabile e avanzata età, camminava più rapidamente di lui. Questo colpì molto il Maestro Li, perché gli fece pensare che questa velocità nel camminare fosse contemporaneamente una via per la salute e la longevità e un indizio di salute interiore. Li Qing Yuen chiese al vecchio saggio quale fosse il suo segreto e questi gli rispose che, consumando ogni giorno una 'zuppa' di Lycium, presto avrebbe raggiunto un nuovo livello di salute.

Li Qing Yuen gli diede ascolto e continuò a consumare la zuppa ogni giorno.

"Naturalmente era molto venerato da tutti quelli che lo conoscevano e aveva molti discepoli che lo seguivano. Anche quando la sua età era ormai molto avanzata, aveva una vista molto acuta e gambe molto forti e ogni giorno continuava a fare vigorose camminate. Un giorno, stava viaggiando attraverso montagne impervie. Sul suo cammino incontrò un eremita taoista, che dichiarò di avere cinquecento anni. Sentendosi umiliato alla rivelazione del vecchio taoista, Li Qing Yuen pregò il saggio di rivelargli i suoi segreti. Il vecchio taoista, riconoscendo la sincerità di Li, gli insegnò i segreti dello Yoga taoista...

"E continuò a consumare ogni giorno la sua zuppa di Lycium. Si dice che il Maestro Li cambiò anche la sua dieta in modo da consumare pochissima carne o radici e limitare il consumo di cereali. A questi alimenti sostituì, invece, verdure che crescono fuori terra al vapore ed erbe. Visse fino a 252 anni e morì nel 1930, si dice dopo un banchetto presentato in suo onore da un funzionario del governo."

Qualunque sia stata la causa della sua morte. Li Qing Yuen visse una vita sorprendentemente lunga. Si sposò 14 volte e conobbe 11 generazioni di discendenti, che arrivarono quasi a 200!

La storia di Li Qing Yuen è una grande testimonianza del potere della bacca che i Cinesi chiamano Goji e che è nota anche con il suo nome latino: Lycium."

Earl Mindell

Ti è piaciuto questo articolo? Rimani in contatto con noi!

 

Gli articoli più letti
Gli ultimi articoli pubblicati
IN QUESTA SEZIONE:
Articolo consigliato:

Goji e Salute

Proprietà, utilizzo e benefici delle bacche tibetane

Goji e Salute di Goji Earl Mindell

Earl Mindell

In questo volume imparerai come l’estratto e le bacche di Goji possano essere un valido alleato per il tuo benessere. Non è da molto che si parla... continua