Felici in 5 Passi - Neale Donald Walsch
Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08

Felici in 5 Passi - Anteprima del libro di Neale Donald Walsch

Sconfiggi la delusione, la tristezza, l'ansia, la solitudine

L'anima sa ciò che fa

Caro compagno di viaggio, è splendido averti qui.

Vuoi conoscere e fare qualcosa e la Vita lo sa. Ecco perché stai leggendo questo libro.

Ecco cosa vuoi sapere...

Il 98% degli individui al mondo dedica il 98% del proprio tempo a cose senza importanza.

Anche tu facevi parte di quel 98%, ma ora non più. D’ora in poi sceglierai di dedicare il tuo tempo all'Unica Cosa Che Conta. La domanda è: di cosa si tratta?

Ecco cosa vuoi...

Trovare la risposta a questa domanda.

Per farlo è necessaria una profonda esplorazione dell’Io. Sei nel posto giusto per un’impresa importante e significativa come questa. Fidati, perché, se non fossi nel luogo ideale

per trovare una risposta, non saresti qui. E non credere di esserti imbattuto in questo libro per caso.

Non pensarlo neppure.

Pensa invece a questo: la mia Anima sa bene ciò che sta facendo.

Oppure: la mia Anima sa cosa conta davvero.

Quindi non è una questione di «trovare» la risposta, ma di ricordare. Non è un processo di scoperta, ma di guarigione. Non si tratta di dati da ricercare, ma da recuperare.

Cominciamo.

Al momento sta accadendo qualcosa di molto strano, che avrai senza dubbio notato e che forse ti sta già mettendo di fronte a una quantità di sfide superiore alla norma e forse a qualche preoccupazione più importante. Probabilmente l’avrai notato anche nella vita degli altri.

All’inizio magari avrai pensato che fosse la tua mente a giocarti brutti scherzi, che le cose non stessero andando per davvero in maniera diversa, e che fossi solo un po’ stanco, oberato di lavoro e ipersensibile.

Ma da quando ogni giorno si presentano ostacoli e sfide sempre maggiori, oltre a una serie di problemi personali da affrontare e risolvere, è palese che non si tratta di un’impressione né di un’esagerazione. Forse ti starai chiedendo: «Perché succede tutto questo? Cosa sto sbagliando?»

Ed ecco la risposta...

Non stai sbagliando niente.

E... davvero c’è qualcosa di strano nella tua vita e su tutta la Terra.

Chiamiamola transizione di energia, ciclo cosmico, ristrutturazione dell’umanità o in qualunque altro modo, ma ciò che sta accadendo sulla Terra in questo momento è senza dubbio reale. Influenza la vita di tutti dal punto di vista emotivo, fisico e spirituale; alcuni ne sono toccati più di altri, ma nessuno è immune.

Questa esperienza ha una portata globale. Parlane con la gente. Chiedi. Interpella chiunque e ovunque. Vedrai che ti diranno: «Sì, ultimamente abbiamo una vita piuttosto travagliata». Più del solito. Più del normale. Per alcuni più che mai.

E qui sorge un pericolo, non tanto per ciò che sta succedendo, ma per come si può interpretare ciò che succede. Il pericolo è quello di considerare tutto come un «male» e reagire con frustrazione, paura o rabbia (conseguente alla paura), facendo esattamente l’opposto di ciò che sarebbe utile.

Il pericolo maggiore è che, a causa di percezioni poco accurate, si perda (letteralmente) l’opportunità di una vita.

La bella notizia è che l’Anima sta facendo di tutto per accertarsi che tu non lo faccia. E all’opera anche adesso, in questo preciso istante.

Per l’ultima volta: davvero credi di esserti messo a leggere questo libro per caso...?

Riesci a crederci?

la vita ti ama. magari potrà non sembrarti cosi e ti verrà da ridere, ma la Vita ti vuole bene e ti sostiene. Ecco perché oggi la Vita ti sta offrendo un Invito Speciale.

Forse Io avvertirai dentro di te, un po’ come nelle prime ore del mattino ti capita di sentire che è ora di svegliarsi.

Hai mai avuto questa sensazione? Non sta succedendo niente. Non sta suonando nessuna sveglia. Non è venuto a svegliarti nessuno, ma hai una consapevolezza interiore: è ora di alzarsi.

Può essere che in questi giorni tu avverta dentro di te una sorta di muto entusiasmo, che ti rende pronto a reagire a una voce interiore che gentilmente ma con persistenza continua a mormorare...

...LE COSE NON DEVONO ANDARE COSI.

La voce interiore ha ragione. La vita non deve essere una serie continua di problemi riguardo a denaro, relazioni, salute, famiglia o tutto insieme, e non va bene neanche quando, per nessuna ragione in particolare, si percepisce la sensazione di qualcosa di stonato.

Il mondo non deve neppure essere un contenitore di calamità che ne inglobano il governo e la politica, il commercio e l’economia, l’ambiente e l’ecologia, le culture e le religioni.

Ascolta la voce che dice...

...LE COSE NON DEVONO ANDARE COSÌ.

Non si tratta solo di un’illusione. È la Consapevolezza che parla.

Ciò che sta succedendo nella tua vita è una semplice crescita di Consapevolezza, della quale cominci a sentire la voce.

In termini concreti una «crescita» di Consapevolezza non è possibile, perché la Consapevolezza personale è così com’è e non può più «crescere». Giace nell’Anima e l’Anima non può diventare più grande di quanto sia sempre stata.

È la Mente a espandersi. Per rendere le cose più facili si potrebbe dire che la Consapevolezza risiede nell’Anima e l’Attenzione nella Mente.

In altre parole, adesso stai prestando più Attenzione alla tua Consapevolezza. Una cosa è essere «consapevoli», un’altra è prestare attenzione a ciò di cui è consapevole l’Anima (invece di ignorarla, come fa di continuo la maggior parte della gente).

L’unione delle due cose dà origine alla Coscienza: quando la Mente presta attenzione all’Anima in modo che Mente e Anima posseggano gli stessi dati, le stesse idee e la stessa prospettiva, ci si può considerare in piena coscienza.

Quindi, nel concreto, è la Coscienza a espandersi, mentre la Consapevolezza dell’Anima si unisce all’Attenzione della Mente.

Ecco dove sta il pericolo di fraintendimento: una Coscienza maggiore porta con sé una maggiore sensibilità a ogni aspetto della vita. Il risultato è senza dubbio un’espansione dell 'effetto che la Vita intera ha su di te: per esempio, è come se sentissi che tutto si frappone tra te e la pace, perché lo stesso tipo di esperienze di vita affrontate con relativa facilità poco tempo addietro sembrano adesso un «carico» insostenibile.

Probabilmente ti sarai chiesto cosa succede e perché ti sembra di non riuscire più a «gestire le cose» come prima.

È molto semplice: non sei meno abile, anzi stai diventando più capace che mai, ma ti stai abituando piano piano alla Vita, che ti chiama a prestare più attenzione a più cose, in svariati modi e più spesso.

Aggiungi poi il fatto che oggi esistono più dati di cui diventare consapevoli (le nuove tecnologie mettono più informazioni nelle mani di un quindicenne di quante ne avesse il presidente degli Stati Uniti qualche anno fa) e vedrai che diventerà palesemente una sfida.

Non è tutto. Sembra che le cose al limite del tracollo siano sempre di più, dai sistemi finanziari ai sistemi politici e sociali, persino meteorologici.

Quindi eccoti, nel bel mezzo della Tempesta Perfetta: una confluenza di energie in espansione, ammonimenti ed eventi negativi che stanno portandoci verso un’epoca estremamente interessante.

Un’epoca.

Estremamente.

Interessante.

Come dice la guida spirituale Mary O'Malley in poche, semplici ma efficaci parole, «ciò che ostacola il cammino è il cammino stesso».

Il motivo per cui gli eventi della vita sembrano un ostacolo per molti è che molti non hanno la minima idea di dove siano diretti. Non sanno che sul sentiero che avrebbero dovuto prendere non ci sono ostacoli.

Le difficoltà che incontriamo non sono state create all’improvviso e poste dalla Vita nel bel mezzo del cammino, bensì è il sentiero che percorriamo a essere già pieno di ostacoli.

Perché? Perché la gente dovrebbe seguire strade tortuose con voragini da evitare e muri da scalare, oltre a una serie di vicoli ciechi?

Perché le persone hanno ricevuto indicazioni sbagliate, o una mappa fatta male.

Il modo in cui è stato detto agli individui di camminare nella vita non è il modo in cui effettivamente procedono. Ed ecco perché il 98% delle persone al mondo dedica il 98% del proprio tempo a cose che non contano.

Riuscendo a cambiare questo, si cambia la propria vita.

E importante sapere di «sapere» cosa si sa

Già lo sapevi. Nel profondo del tuo essere, eri al corrente di ciò che è stato appena detto. Lo scopo nello sfogliare queste pagine non è di scoprire qualcosa che non sai, ma di ricordare ciò che già sai, in modo da sapere di sapere.

«Sapere di sapere» è un passo importante per una vita incentrata sull’Unica Cosa che Conta. Forse avrai dimenticato di sapere di sapere, ma il primissimo Ricordo citato qui basterà a correggere il tiro. Adesso ricordi di sapere di sapere, perché «ti sei ricordato di ricordare».

Troverai molti altri Ricordi importanti nelle esplorazioni più avanti. Questi Ricordi (o «Saperi dell’Anima») sono proprio ciò che l’Anima vuole far incontrare alla Mente, quindi è consigliabile tenerne traccia.

È impossibile esagerare l’impatto legato al «sapere di sapere»: ricordarti di sapere di sapere annienta subito i pensieri che ti fanno sentire inutile, disperato e sfortunato. Ma quando saprai di sapere, bramerai di sapere cosa sai, nello specifico. La tua Mente vorrà sapere ciò di cui è consapevole l'Anima.

È nell’Anima che giace la consapevolezza più profonda, che nasce dalla Conoscenza, ed è l’Anima il luogo in cui si trova la vera conoscenza. La Mente immagazzina l’Esperienza, spesso scambiata per Conoscenza.

Forse ti chiederai: come posso accedere a tutta questa Conoscenza che sembro possedere?

Bella domanda. Anzi, ottima. E la risposta? Il modo più semplice per acquisire informazioni sulla vita che già conosci (ma che forse hai dimenticato di conoscere o a cui hai dimenticato come accedere) è cercarle.

In altre parole: portale in primo piano, mettile in cima alla lista dei tuoi pensieri.

Si può fare secondo due modalità.

La prima è ottenere tali informazioni da un luogo al di fuori di te stesso, come ti sembrava di fare già.

L’altra è individuarle in un luogo dentro di te, come stai facendo ora.

Sembra che tu stia seguendo la prima modalità, invece stai portando avanti la seconda.

Sei invitato a incontrare Te Stesso ed è proprio per questo che sei qui. (Qui sulla Terra, non solo con questo libro, anche se nel libro succederà e sarà mostrato in modo del tutto inusuale.)

Una delle cose che già sai, ma che a volte dimentichi, è che niente succede per caso e che le coincidenze non esistono.

Proprio perché sai che è così, la comparsa di questo libro nella tua vita in questo preciso istante non può essere uno choc.

Ovviamente nessuno voleva che lo fosse. Doveva essere solo una conferma. E il tempismo per una conferma è perfetto in questo preciso momento, perché nella vita ci sono energie, situazioni e circostanze che proprio ora ti portano a mettere seriamente in dubbio ciò che sai, se non addirittura a negarlo del tutto.

Non farlo.

Non.

Farlo.

Non ti servirà a niente.

Questo invece sì.

Penetra in modo ancora più pieno nel momento e nell’esperienza.

Fidati del fatto che la tua Anima sa sempre cos’è meglio per te. Ecco perché succede quel che succede dopo.

Questo testo è estratto dal testo "Felici in 5 Passi".

Ti è piaciuto questo articolo? Rimani in contatto con noi!

 

Gli articoli più letti
Gli ultimi articoli pubblicati
IN QUESTA SEZIONE:
Articolo consigliato:

Felici in 5 Passi

Sconfiggi la delusione, la tristezza, l'ansia, la solitudine

-15%
Felici in 5 Passi Neale Donald Walsch

Neale Donald Walsch

Un vero self help spirituale per ritrovare la serenità interiore. Come vincere ansia, solitudine, insoddisfazione? La risposta è un percorso... continua