Il Potere è Dentro di Te - Louise Hay - Estratto
Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08

Il Potere è Dentro di Te - Anteprima del libro di Louise Hay

Il Potere dentro di te

Il Potere dentro di te

Più ti connetti con il Potere dentro di te, più sei in grado di conquistare la libertà in ogni aspetto della tua vita.

Chi siamo? Perché siamo quii Quali sono le nostre convinzioni?

La nostra ricerca interiore per trovare le risposte a queste domande dura ormai da migliaia di anni. Ma che cosa significa?

Credo che dentro ognuno di noi ci sia un Potere che è in grado di guidarci amorevolmente a raggiungere uno stato di salute perfetto, relazioni perfette e carriere perfette, capace di donarci prosperità di ogni tipo. Per ottenere tutto ciò, innanzitutto è necessario credere che sia possibile. Poi dobbiamo essere disposti ad abbandonare gli schemi comportamentali che creano le condizioni che diciamo di non volere. Per fare questo, andiamo dentro di noi e attingiamo a quel Potere interiore che sa già che cosa è meglio per noi. Se siamo disposti ad affidare la nostra vita a questo Potere Superiore che si trova dentro di noi, che ci ama e ci sostiene, possiamo creare una vita più amorevole e prospera.

Credo che le nostre menti siano sempre collegate con l’Unica Mente Infinita, e che quindi tutta la conoscenza e la saggezza siano a nostra disposizione in ogni momento. Siamo collegati con questa Mente Infinita - con questo Potere Universale che ci ha creato - attraverso la scintilla di luce che è dentro di noi, il nostro Sé Superiore, o Potere interiore. Il Potere Universale ama tutte le Sue creazioni. E un Potere benefico che si prende cura di ogni aspetto della nostra vita. Non è capace di odiare, mentire o punire. È amore, libertà, comprensione ed empatia allo stato puro. È importante affidare la nostra vita al nostro Sé Superiore, perché è tramite Lui che riceviamo il bene.

Dobbiamo capire che possiamo scegliere di usare questo Potere in qualsiasi modo. Se scegliamo di vivere nel passato e di rimuginare su tutte le situazioni e le condizioni negative che abbiamo sperimentato, resteremo bloccati dove siamo. Se decidiamo consapevolmente di non essere vittime del passato e di creare una nuova vita per noi stessi, saremo sostenuti dal Potere interiore e cominceremo a provare esperienze nuove e più felici. Non credo in due poteri. Penso che ci sia Uno Spirito Infinito. È troppo facile dire: “È colpa del diavolo” o “È colpa loro". Si tratta sempre solo di noi, che possiamo decidere di usare il nostro potere saggiamente o di abusarne. Nei nostri cuori c’è il diavolo? Condanniamo gli altri perché sono diversi da noi? Che cosa stiamo scegliendo?

Responsabilità o colpa?

Credo che noi contribuiamo a creare ogni condizione della nostra vita, positiva o negativa che sia, con i nostri schemi mentali ed emotivi. I pensieri che formuliamo creano i nostri sentimenti, e così cominciamo a vivere le nostre vite secondo queste emozioni e convinzioni. Il che non vuol dire che dobbiamo colpevolizzarci se le cose vanno storte, c’è una differenza fra l’essere responsabili e dare la colpa a noi stessi o agli altri.

Quando parlo di responsabilità, in realtà mi riferisco al potere di cui disponiamo. Dare la colpa a qualcosa o a qualcuno equivale a rinunciare al nostro potere. Se ci assumiamo le nostre responsabilità, invece, possiamo cambiare la nostra vita. Se scegliamo il ruolo della vittima, usiamo il nostro potere personale per essere impotenti. Se decidiamo di accettare la responsabilità, non perdiamo tempo a incolpare qualcuno o qualcosa. Ci sono persone che si sentono in colpa per aver creato malattie, povertà o problemi: scelgono d’interpretare la responsabilità come colpa. Si sentono in colpa perché credono di aver fallito; di solito pensano che tutto in qualche modo sia colpa loro, così possono continuare a darsi addosso. Ma non è questo che intendo.

Se possiamo usare i problemi o le malattie come opportunità per cambiare la nostra vita, abbiamo potere. Molte persone che superano malattie gravi dicono che quell’esperienza è stata la cosa migliore che gli sia mai accaduta, perché ha offerto loro l’opportunità di cambiare modo di vivere. Ma, d’altra parte, c’è anche molta gente che se ne va in giro dicendo: “Sono una vittima, povero me. Dottore, la prego, mi salvi!”. Penso che queste persone avranno difficoltà a guarire o a gestire i problemi.

La responsabilità è la nostra capacità di reagire a una situazione. Abbiamo sempre una scelta. Questo non significa che neghiamo quello che siamo e ciò che accade nella nostra vita, bensì che possiamo riconoscere di aver contribuito a creare la situazione in cui ci troviamo. Se ce ne assumiamo la responsabilità, abbiamo il potere di cambiarla e di cambiare. Possiamo dire: “Che cosa posso fare per cambiare questo aspetto della mia vita?” Tutti, in qualsiasi momento, possiamo attingere al nostro potere personale: l’esito di una situazione dipende da come lo usiamo.

Oggi molti di noi scoprono di provenire da famiglie disfunzionali. Portiamo con noi tante emozioni negative riguardo alla nostra identità e al nostro rapporto con la vita. La mia infanzia è costellata di episodi di violenza e ho subito abusi sessuali. Ero affamata d’amore e d’affetto e avevo una bassissima autostima. Anche dopo essermene andata via di casa a quindici anni, ho continuato a subire abusi di vario genere. Non mi ero ancora resa conto che gli schemi mentali ed emotivi che avevo imparato da piccola mi rendevano vittima di quegli stessi maltrattamenti.

I bambini spesso si sintonizzano con l’atmosfera mentale creata dagli adulti che li circondano. Perciò io ho conosciuto presto la paura e l’abuso, e crescendo ho continuato a ricreare quelle esperienze nella mia vita. È chiaro che non sapevo di avere il potere Se possiamo usare i problemi o le malattie come opportunità per cambiare la nostra vita, abbiamo potere. Molte persone che superano malattie gravi dicono che quell’esperienza è stata la cosa migliore che gli sia mai accaduta, perché ha offerto loro l'opportunità di cambiare modo di vivere. Ma, d’altra parte, c’è anche molta gente che se ne va in giro dicendo: “Sono una vittima, povero me. Dottore, la prego, mi salvi!”. Penso che queste persone avranno difficoltà a guarire o a gestire i problemi.

La responsabilità è la nostra capacità di reagire a una situazione. Abbiamo sempre una scelta. Questo non significa che neghiamo quello che siamo e ciò che accade nella nostra vita, bensì che possiamo riconoscere di aver contribuito a creare la situazione in cui ci troviamo. Se ce ne assumiamo la responsabilità, abbiamo il potere di cambiarla e di cambiare. Possiamo dire: “Che cosa posso fare per cambiare questo aspetto della mia vita?”. Tutti, in qualsiasi momento, possiamo attingere al nostro potere personale: l’esito di una situazione dipende da come lo usiamo.

Oggi molti di noi scoprono di provenire da famiglie disfunzionali. Portiamo con noi tante emozioni negative riguardo alla nostra identità e al nostro rapporto con la vita. La mia infanzia è costellata di episodi di violenza e ho subito abusi sessuali. Ero affamata d’amore e d’affetto e avevo una bassissima autostima. Anche dopo essermene andata via di casa a quindici anni, ho continuato a subire abusi di vario genere. Non mi ero ancora resa conto che gli schemi mentali ed emotivi che avevo imparato da piccola mi rendevano vittima di quegli stessi maltrattamenti.

I bambini spesso si sintonizzano con l’atmosfera mentale creata dagli adulti che li circondano. Perciò io ho conosciuto presto la paura e l’abuso, e crescendo ho continuato a ricreare quelle esperienze nella mia vita. È chiaro che non sapevo di avere il potere di cambiare le cose. Sono stata spietatamente dura con me stessa, perché consideravo la carenza d’amore e d’affetto una conseguenza del fatto che fossi una persona indegna.

Tutti gli avvenimenti che hanno caratterizzato la tua vita

Tutti gli avvenimenti che hanno caratterizzato la tua vita fino a questo momento sono stati creati da pensieri e convinzioni maturati in passato. Non vergognarti, però, della vita che hai avuto. Considera il passato come parte della ricchezza e della pienezza del presente. Senza quella ricchezza e quella pienezza, oggi non saresti qui. Non c’è motivo di colpevolizzarti per non aver fatto di meglio. Hai dato il massimo che potevi. Lascia andare il passato con amore e sii grato perché ti ha portato a questa nuova consapevolezza.

Il passato esiste solo nelle nostre menti e secondo la prospettiva da cui scegliamo di considerarlo. Il presente è il momento che stiamo vivendo. Il presente è il momento che stiamo percependo. Il presente è il momento che stiamo sperimentando. Quanto facciamo adesso crea le fondamenta per il nostro domani. Perciò il presente è il momento di decidere. Non possiamo far niente per domani, né per ieri. Possiamo farlo solo oggi. L’importante è cosa scegliamo di pensare, credere e dire adesso.

Quando, con consapevolezza, cominciamo a prenderci la responsabilità dei nostri pensieri e delle nostre parole, c’impadroniamo di alcuni strumenti che possiamo usare. So che sembra fin troppo semplice, ma ricorda: il punto diforza è sempre nel momento presente.

È importante che tu comprenda che non è la tua mente ad avere il controllo. Sei tu a controllare la mente. È il Sé Superiore a farlo. Se lo vuoi, puoi smettere di formulare i vecchi pensieri. Quando il tuo vecchio modo di pensare si riaffaccia e dice: “E così difficile cambiare”, riprendi il controllo della tua mente e dille: “Adesso scelgo di credere che per me cambiare diventa sempre più facile.” Potresti doverlo ripetere diverse volte prima che la tua mente prenda atto che comandi tu e che fai sul serio.

Immagina che i tuoi pensieri siano come gocce d’acqua. Un pensiero o una goccia d’acqua è quasi irrilevante. Ma quando i pensieri continuano a ripetersi, prima noterai una piccola macchia sul pavimento, poi una pozzanghera, poi uno stagno e se quei pensieri continuano, possono diventare un lago e infine un oceano. Che tipo di oceano stai creando? E inquinato, tossico e non balneabile, o è cristallino, azzurro e t’invita a godere delle sue acque rinfrescanti?

Non riesco a smettere di formulare un pensiero

Le persone spesso mi dicono: “Non riesco a smettere di formulare un pensiero.” Io rispondo sempre: “Sì che puoi.” Ricordi quante volte ti sei rifiutato di formulare un pensiero positivo? Occorre solo che tu dica alla tua mente che è proprio quello che farai. Decidi di smettere di pensare in modo negativo. Non dico che per cambiare le cose devi combattere contro i tuoi pensieri. Quando i pensieri negativi affiorano, afferma semplicemente: “Grazie della condivisione.” Così non neghi l’evidenza ma non ti lasci nemmeno sopraffare dal pensiero negativo. Di’ a te stesso che non ti lascerai più abbindolare dalla negatività. Vuoi creare un modo di pensare nuovo. Ripeto: non devi combattere i tuoi pensieri. Prendine atto e superali. Non annegare nel mare della tua negatività, se puoi galleggiare nell’oceano della vita.

Sei destinato a essere una fulgida e amorevole espressione della vita che aspetta solo che tu ti apra al suo flusso e che ti senta degno del bene che ha in serbo per te. La saggezza e Tintelligenza dell’Universo sono a tua disposizione. La vita è pronta a sostenerti. Puoi confidare nel Potere che è dentro di te.

Se hai paura, concentrati sul respiro che fluisce dentro e fuori dal tuo corpo. Il respiro, la sostanza più preziosa della tua vita, ti viene donato senza limiti. Ne hai a sufficienza per sempre. Normalmente accetti questo dono prezioso senza nemmeno pensarci, però dubiti che la vita possa soddisfare le altre tue necessità. Adesso è tempo d’imparare a conoscere il tuo potere e renderti conto di cosa sei capace. Vai dentro di te e scopri chi sei.

Abbiamo tutti opinioni diverse: tu hai diritto alla tua e io alla mia. Qualunque cosa succeda nel mondo, cerca di persuaderti solo di ciò che è giusto per te. Devi metterti in contatto con la tua guida interiore, perché è la fonte di saggezza che conosce le risposte giuste per te. Non è facile riuscire ad ascoltare te stesso, quando gli amici e la famiglia ti dicono che cosa dovresti fare.’ Eppure, le risposte a tutte le domande che potrai mai porti sono dentro di te, adesso.

Ogni volta che dici non lo so”, chiudi la porta alla tua saggezza interiore. I messaggi che ricevi dal tuo Sé Superiore sono positivi e incoraggianti. Se cominci a ricevere messaggi negativi, significa che stai operando a livello dellego, della mente umana, forse persino dell immaginazione, malgrado spesso anche i messaggi positivi ci arrivino dall’immaginazione e dai sogni.

Sostieni te stesso

Sostieni te stesso facendo le scelte giuste per te. Se hai qualche dubbio, chiediti: Questa decisione rappresenta un atto d’amore per me stesso? E la cosa giusta per me adesso?". Fra un giorno, una settimana o un mese, forse potresti prendere una decisione differente. Ma l’importante è porsi sempre queste domande.

Se impariamo ad amare noi stessi e a fidarci del nostro Potere Superiore, diventiamo co-creatori, insieme allo Spirito Infinito, di un mondo amorevole. L’amore per noi stessi ci trasforma da vittime in vincitori. L’amore per noi stessi attrae nella nostra vita esperienze meravigliose. Hai mai notato che le persone che stanno bene con se stesse sono naturalmente attraenti? C’è qualcosa di meraviglioso in loro. Sono felici della loro vita. Ottengono le cose in modo facile e senza sforzo.

Ho imparato tanto tempo fa che il mio essere è tutt’uno con la Presenza e con il Potere di Dio. So che la saggezza e la comprensione dello Spirito risiedono in me, e per questo ritengo di essere divinamente guidata in tutte le mie interazioni con gli altri nel mondo. Come le stelle e i pianeti seguono la loro orbita perfetta, anch’io rientro nel mio giusto ordine divino. Potrei non comprendere tutto con la mia mente umana e limitata; però, a livello cosmico, so di essere nel posto giusto, al momento giusto, e che sto facendo la cosa giusta. La mia esperienza di oggi è un trampolino di lancio verso una nuova consapevolezza e nuove opportunità.

Chi sei tu? Che cosa sei venuto a imparare qui? Che cosa sei venuto a insegnare qui? Tutti noi abbiamo uno scopo unico. Siamo più della nostra personalità, dei nostri problemi, delle nostre paure e delle nostre malattie. Siamo molto di più dei nostri corpi. Ognuno di noi è collegato con tutte le persone sul Pianeta e con tutta la vita. Siamo tutti spirito, luce, energia, vibrazione e amore, e tutti abbiamo il potere di vivere una vita che abbia uno scopo e un significato.

Questo testo è estratto dal libro "Il Potere è Dentro di Te".

Ti è piaciuto questo articolo? Rimani in contatto con noi!

 

Gli articoli più letti
Gli ultimi articoli pubblicati
IN QUESTA SEZIONE:
Articolo consigliato:

Il Potere è Dentro di Te

-15%
Il Potere è Dentro di Te Louise Hay

Louise Hay

In perfetta armonia con le ultime scoperte della psicologia, efficace nel vincere la depressione, grande male della nostra epoca, questo libro... continua