Il Libro degli Angeli - ABC degli Angeli - Estratto
Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08

Il Libro degli Angeli - ABC degli Angeli - Anteprima del libro di Doreen Virtue

Entra in contatto con gli angeli

Entra in contatto con gli angeli

Una volta richiesto l'aiuto degli angeli, si metteranno immediatamente al lavoro per te in uno dei seguenti modi:

  • intervenendo direttamente e realizzando i tuoi desideri proprio al momento giusto;
  • dandoti un segno della loro presenza;
  • guidandoti e dandoti istruzioni affinché, con il loro aiuto, tu possa cooperare alla realizzazione delle tue preghiere.

Farci da guida e darci istruzioni sono le modalità più comuni con cui gli angeli rispondono alle nostre preghiere: si tratta di una forma d'aiuto chiamata assistenza divina. Quando riceviamo questo tipo di assistenza, dobbiamo darci da fare affinché le nostre preghiere siano esaudite. Molte persone pensano che le loro preghiere rimangano inascoltate, ma la realtà è che stanno solo ignorando le informazioni che ricevono.

L'assistenza divina è continua, premurosa, edificante e incoraggiante e ci chiede sempre di migliorare le cose. Può giungere a noi attraverso una delle seguenti quattro modalità (o in una loro combinazione).

A livello fisico o emotivo

1. A livello fisico o emotivo. È come una sensazione allo stomaco, un formicolio, come quando ti viene la pelle d'oca, o hai un'intuizione, o quando senti la presenza di un angelo accanto a te: sono tutte sensazioni che ti spingono a cambiare in positivo. Questo fenomeno è chiamato chiarosenzienza, letteralmente "percezione chiara".

Coloro che ricevono assistenza divina attraverso le sensazioni tendono a essere molto sensibili all'energia, ai sentimenti degli altri e agli additivi chimici. Se fai parte di questo gruppo devi stare attento alle persone e agli ambienti che frequenti, perché questi elementi ti influenzano molto di più rispetto agli altri.

Per gestire una sensibilità così spiccata puoi ricorrere a due procedimenti detti schermaggio e filtraggio. Il primo consiste nel pregare i tuoi angeli affinché ti forniscano una protezione spirituale, o nell'immaginare di essere circondato da una luce protettiva; mentre il secondo consiste nel chiedere agli angeli di liberarti dalla negatività che potresti aver assorbito durante il giorno.

Dopo aver chiesto risposte e aiuto agli angeli, presta attenzione a quelle sensazioni che sono più intense o che si ripetono: rispettale e non cedere all'impulso di dire: "È solo una sensazione." La via privilegiata con cui Dio e gli angeli ci parlano è attraverso le nostre sensazioni: l'assistenza divina, quando è autentica, ci fa sentire protetti e amati.

Asseconda le sensazioni che ti portano verso cambiamenti positivi, anche se sembrano irrazionali o estranee alle tue preghiere; se non sei sicuro che si tratti davvero della guida dei tuoi angeli, chiedi loro di darti un segno.

Attraverso visioni e sogni

2. Attraverso visioni e sogni. Quando vedi un'immagine con gli occhi della mente, quando in sogno hai un'apparizione molto vivida o quando, da sveglio, vedi brillare luci scintillanti o è come se assistessi a una proiezione mentale in cui ricevi informazioni, non si tratta altro che di episodi di chiaroveggenza, letteralmente "visione chiara".

Coloro che ricevono assistenza divina visivamente tendono a essere molto sensibili alla luce, ai colori e alla bellezza nel mondo terreno. Se questo è il tuo caso, la tua espressività troverà sfogo principalmente in forme artistiche e creative; sarai in grado di visualizzare la manifestazione dei tuoi desideri e questo ti aiuterà ad avere successo in molti ambiti.

Spesso si crede erroneamente che essere chiaroveggenti significhi essere in grado di vedere gli angeli con i propri occhi, come se fossero esseri opachi tridimensionali. Benché ogni tanto accada, la maggior parte dei chiaroveggenti vede gli angeli come immagini eteree e fugaci attraverso gli occhi della mente.

Dopo aver chiesto l'aiuto dei tuoi angeli, presta attenzione a ogni immagine che si forma nella mente o a ogni segno che notano i tuoi occhi. Se hai la visione di un "sogno che diventa realtà", prega i tuoi angeli perché ti aiutino a realizzarlo passo dopo passo.

Attraverso l'intuito

3. Attraverso l'intuito. Se sai delle cose senza un motivo apparente, come se Dio le avesse scaricate direttamente nel tuo cervello; se parli o scrivi con una saggezza che è fuori dalla tua portata; se sai far funzionare le cose senza aver bisogno delle istruzioni, si tratta di chiaroconoscenza, letteralmente "conoscenza chiara".

Coloro che ricevono la propria assistenza divina attraverso "parole mute" tendono ad avere una mente attiva e analitica. Se sei una persona "di testa", le risposte alle tue preghiere ti giungeranno sotto forma di idee brillanti e ti sentirai spinto ad aprire un'attività, a inventare qualcosa, a scrivere un libro e così via. Sei un canalizzatore in grado di accogliere una saggezza inconsueta per la tua età.

Quando ricevi queste rivelazioni e idee, non commettere l'errore di pensare che siano cose risapute, alla portata di tutti. Convinciti di saper risvegliare e mettere a frutto questi doni divini e chiedi ai tuoi angeli di guidarti e di infonderti la fiducia per farlo.

Attraverso parole e suoni

4. Attraverso parole e suoni. Se quando ti svegli senti chiamare il tuo nome, se cogli nell'aria melodie celestiali, se ti capita di ascoltare una conversazione che sembra fatta su misura per te, di sentire come un tintinnio acuto in un orecchio, oppure di cogliere, nella testa o alla radio, una canzone che ha un significato particolare, si tratta di chiaroudienza, letteralmente "udito chiaro".

Coloro che ricevono assistenza divina attraverso le parole sono molto sensibili ai rumori e ai suoni. Se questo è il tuo caso, probabilmente riesci a sentire una voce parlare nella tua testa o sussurrarti all'orecchio: sono le parole positive e rassicuranti degli angeli, che tu sei in grado di sentire proprio come se qualcuno ti stesse parlando.

Potresti anche avvertire un tintinnio acuto in un orecchio: è il modo con cui gli angeli ti inviano informazioni preziose ed energia. Se il tintinnio risulta fastidioso, ti basta chiedere agli angeli di abbassare il volume.

Quando ricevi dei messaggi che ti chiedono di prendere in mano la situazione, è importante che tu li ascolti. In caso di emergenza o quando hai a che fare con una questione urgente, gli angeli parlano con voce squillante e diretta, mentre in situazioni normali la loro voce è più delicata e richiede una mente calma e un ambiente tranquillo per essere colta. Man mano che ti abituerai al dolce suono degli angeli, sentirai il bisogno di proteggere le tue orecchie dai rumori forti.

Questo testo è estratto dal libro "Il Libro degli Angeli - ABC degli Angeli".

Ti è piaciuto questo articolo? Rimani in contatto con noi!

 

Gli articoli più letti
Gli ultimi articoli pubblicati
IN QUESTA SEZIONE:
Articolo consigliato:

Il Libro degli Angeli - ABC degli Angeli

Guida all’interpretazione dei messaggi degli Angeli

-15%
Il Libro degli Angeli - ABC degli Angeli Doreen Virtue

Doreen Virtue

Credi agli Angeli? Sai che proprio in questo momento, al tuo fianco ci sono degli Angeli custodi? Questi esseri puri, fatti di luce divina, sono... continua