Tutto Quello che So sul Successo l'Ho Imparato da Napoleon Hill - Don Green
Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08

Tutto Quello che So sul Successo l'Ho Imparato da Napoleon Hill - Anteprima del libro di Don Green

Lezioni essenziali per utilizzare il potere del pensiero positivo

"Puoi fare tanto quanto pensi di poter fare,

Ma non realizzerai mai di più;

E puoi vincere, anche se affronti il peggio.

Se pensi che vincerai."
Edgar A. Guest

Lo spreco più grande di tutti è quello del potere potenziale della mente. Il famoso docente e psicologo di Harvard, William James, ha stimato che la persona media usa solo il 10% del suo potere mentale. Ha un potere illimitato... ma ne usa solo circa un decimo.

Il potere di essere ciò che vuoi essere, di ottenere ciò che desideri, e di realizzare qualunque cosa tu stia cercando di ottenere si trova dentro di te. Sei tu ad avere la responsabilità di portarlo alla luce e metterlo in atto.

Puoi essere tutto ciò che decidi di essere. Essere felice, ricco o di successo è un prodotto della mente e delle sue possibilità illimitate.

Dentro di te c’è questo potere che, quando è afferrato e orientato in modo appropriato, può tirarti fuori dalla routine della mediocrità e collocarti fra i pochi che compiono grandi realizzazioni nella vita. Devi imparare a usare questo potere e renderti conto che la mente può conseguire tutte le cose.

Una nave va a est e un’altra va a ovest Mentre soffiano gli stessi venti.

"È il gioco di vele, e non le brezze,

A dirci la loro direzione.

Come i venti del mare, così sono le vie del destino,

Mentre navighiamo nella vita:

È l’inclinazione dell’anima a decidere la sua meta,

E non la calma o la lotta."
Ella Wheeler Wilcox

Ogni persona sincera vuole migliorare la sua condizione nella vita.

Tutta la ricchezza dipende dall’avere una chiara conoscenza che la mente è la creatrice della ricchezza stessa.

Devi controllare i tuoi pensieri, se vuoi controllare le tue circostanze.

Ottenere la ricchezza

Se vuoi ottenere la ricchezza, devi avere il desiderio della ricchezza. Una volta che hai questo desiderio di creare ricchezza, allora devi giungere alla credenza di poterla creare. Se credi di poter creare ricchezza - se lo vedi come un fatto reale - qualunque cosa tu possa desiderare rettamente è tua. Credere è “fondamento di ciò che si spera e prova di ciò che non si vede”. Per questo il detto “ci crederò quando lo vedrò” è sbagliato: lo vedrai se prima ci crederai. Credere dovrebbe venire per prima.

Si potrebbe osservare che molte persone che hanno realizzato moltissimo sembrano non essere più capaci o colte di coloro che faticano giorno dopo giorno, eppure realizzano molto poco. Qual è il potere che dà nuova vita a coloro che prosperano sulla strada verso il successo?

Il potere che rende possibili le realizzazioni è il crederci. Credere, o avere fede, dà a una persona il potere di compiere lo sforzo necessario per conseguire il successo ed evitare l’insuccesso.

Credere in te stesso è un potere dentro di te che rende raggiungibili tutte le cose. Puoi fare qualunque cosa pensi di poter fare. Credere in te stesso ti dà l’aspettativa di poter risolvere ogni problema a cui l’umanità deve far fronte e di ottenere tutto ciò che è giusto.

L’opportunità proviene dalla mente e le uniche limitazioni sono quelle che poni a te stesso.

Tutto ciò che può essere desiderato

Tutto ciò che può essere desiderato è il risultato del pensiero.

William James ha detto: “Più la mente fa, più può fare”. Stancarsi di fare qualcosa è più un risultato della noia che dell’affaticamento dovuto a uno sforzo fisico.

Puoi lavorare quasi incessantemente quando hai piacere dal tuo lavoro.

Se continuano a dirti che non puoi fare certe cose, puoi arrivare al punto di credere di non poterle fare. Ricorda che il successo è uno stato mentale, ma ricorda anche che l’insuccesso è uno stato mentale.

Devi vederti intento a fare la cosa che desideri, perché hai bisogno di sapere che puoi farla e che la farai. Il lato negativo del crederci è che, se credi di non poter fare una cosa, non sarai in grado di farla.

È necessario che tu creda in te stesso se vuoi trarre il massimo dalle tue abilità. E urgente che tu creda in te stesso per persuadere gli altri a cooperare con te nello svolgimento di qualunque compito tu stia intraprendendo.

L’unica cosa che possiedi in vista del conseguimento del successo è la mente, e perché la mente operi al meglio devi avere un sistema di convinzioni con uno spirito di ottimismo. Se hai uno stato d’animo negativo è difficile che la tua performance sia buona. Non puoi aspettarti di creare una prospettiva positiva standotene aggrappato a pensieri negativi. Paure, dubbi e altri tratti negativi ridurranno i tuoi sogni e le tue aspirazioni nella vita. Quando Orison Swett Marden scriveva che devi costruire i castelli in aria prima di costruirli sul terreno, intendeva che il pensiero di ciò che vuoi realizzare deve essere esplicito nella mente, prima di poterlo concretare.

I nostri pensieri interiori determinano il successo o l’insuccesso

Spesso è facile credere che l’erba del vicino sia più verde, che potresti essere certo del successo se solo potessi cambiare ciò che ti circonda. Il problema del ritenere che un cambiamento dell’ambiente esterno ti darebbe il successo è che il vero successo viene da dentro.

I nostri pensieri interiori determinano il successo o l’insuccesso, a seconda che noi permettiamo all’uno o all’altro di dominare i nostri pensieri.

Le quattro parole all’inizio del primo capitolo di Pensa e arricchisci te stesso sono: “I pensieri sono cose” e queste parole sono molto importanti se desideri il successo.

I tuoi pensieri dominanti creano il tuo mondo interiore e il tuo mondo esteriore è solo un riflesso del tuo mondo interiore.

Anche se le tue scelte passate sono state sbagliate perché i tuoi pensieri erano negativi, puoi iniziare di nuovo perché “la nostra vita inizia, nuova, a ogni alba”. La ricchezza è dentro e nessuno è fallito finché può tentare di nuovo. Solo quando uno smette di tentare è sconfitto.

Per poter raggiungere i tuoi obiettivi, devi solo pensare, concentrare i pensieri su ciò che desideri e fare i passi giusti. Credere che il successo è possibile ti indurrà a compiere lo sforzo necessario e a compierlo con sicurezza.

La tua mente produrrà i piani necessari

La tua mente produrrà i piani necessari, una volta che lo crederai e inizierai. Ma questo è il punto in cui molti non riescono, perché le persone non iniziano.

Gli individui di successo, in questo mondo, sono sempre stati quelli che hanno creduto in se stessi. Potrebbe sembrare una cosa difficile, ma ricorda che il successo viene da dentro e che, quando acquisisci questa convinzione interiore, sarà riflessa nel tuo mondo fisico o esteriore. Credere e sapere sono le componenti necessarie del successo. Devi decidere qual è la cosa più importante che desideri nel tuo futuro. Ricorda sempre che puoi osare con i tuoi desideri, perché gli unici limiti sono quelli che poni alla tua mente. Dovresti vedere ciò che desideri, imparare a visualizzarlo, crederci e sviluppare i piani per conseguirlo.

Di recente ho trascorso la notte a Charlotte, nel North Carolina, per poter essere a un appuntamento alle 8 del mattino, il giorno dopo, in vista di un progetto di pubblicazione in cui la Napoleon Hill Foundation era coinvolta con un autore di successo oltre che uno dei conferenzieri più richiesti negli Stati Uniti. Il nome dell’autore è Jeffrey Gitomer.

La sera prima dell’appuntamento, sono andato in un ristorante locale e sono stato servito da una cameriera molto simpatica di nome Brooke. Le ho detto che con tutta quella sua personalità avrebbe fatto strada. Le ho detto anche che nell’ufficio della Napoleon Hill Foundation, alla University of Virginia-Wise, una dipendente part-time, anch’essa di nome Brooke, aveva una buona personalità e che ero sicuro che entrambe avrebbero fatto strada.

Ho detto a Brooke: “Scommetto che non servirai sempre ai tavoli”. E lei ha detto: “Come ha fatto a sapere che servire ai tavoli è solo un pit stop?” L’ho trovata una risposta fantastica. Le ho detto che notavo che i giovani che facevano dei lavori solo per guadagnare un po’ di soldi, ma guardavano al futuro dopo la laurea al college, di solito avevano un buon atteggiamento. Le persone il cui posto di lavoro riconosce un salario basso possono facilmente arrivare alla convinzione di non avere prospettive. Ma se questo è il tuo caso, fai come Brooke: considera il lavoro poco retribuito un “pit stop”, un rallentamento temporaneo mentre ti prepari per il futuro.

Hai mai pensato di non poter diventare un milionario perché chi è ricco possiede dei talenti o altre caratteristiche che le persone “normali” come te non hanno? Se, quando avrai finito di leggere questo libro, crederai ancora che la risposta a questa domanda sia “sì”, allora il mio tentativo di farti capire la verità sarà fallito.

Il successo è davvero un gioco della mente

Il successo è davvero un gioco della mente, come il mio buon amico Joe Dudley, Jr., ha avuto modo di realizzare. Le circostanze della vita in gioventù gli avrebbero fornito moltissime scuse per fallire.

Nel libro Walking by Faith, Joe racconta al lettore che non solo nacque in povertà in una famiglia numerosa, ma aveva un disturbo del linguaggio e fu etichettato come ritardato. Inoltre, il fatto di essere nero non lo ha proprio facilitato da bambino.

In occasione del Napoleon Hill Day che si tiene ogni anno presso la University of Virginia-Wise, Dudley ha raccontato a 500 studenti che sua madre gli aveva spiegato che forse era lento, ma quando capiva una cosa, la capiva davvero.

Joe l’ha mai capito? Oggi possiede la più grande società di cosmetici per minoranze etniche negli Stati Uniti. È molto ricco e ha donato milioni a cause meritevoli come le borse di studio.

Una volta che hai una finalità nella mente e provi passione per essa - o, come ha detto Napoleon Hill, hai un “desiderio ardente” di realizzarla - sei a buon punto.

Un compito è svolto per metà, una volta iniziato. Iniziare è la parte più difficile.

Una volta che hai letto, studiato e imparato a credere nei principi del successo, avrai a disposizione gli strumenti che servono per superare i problemi e conseguire una crescita personale che ti permetterà di compiere il viaggio del successo.

È lo scopo, o la finalità, di una persona a decretarne il successo. Senza uno scopo, è come un cespuglio trascinato via in quanto è il vento a determinare dove va. Se un ostacolo compare sulla strada di questa persona, ed essa non ha alcuna finalità, modificherà il suo percorso. Si focalizza sulla sua debolezza, infelicità e insuccesso - in altre parole pensa: “La mia vita è inutile”.

Una finalità ben verificata e generosa dà vigore, direzione e perseveranza a tutta la vita di un individuo.

Le qualità associate a una forte finalità sono un intelletto ben disciplinato, carattere, influenza, serenità e allegria interiori... e queste sono le cose che portano al successo. Qualsiasi possano essere i talenti e i vantaggi di una persona, se non ha alcuno scopo o ne ha uno inferiore, sarà debole e miserabile; se ha una finalità elevata, non può essere altro che rispettabile e influente. Senza un obiettivo definito dinanzi a noi, qualche standard che stiamo cercando di raggiungere seriamente, non possiamo aspettarci di raggiungere nessuna grande vetta, sul piano mentale o morale. Tuttavia, per arrivare in alto non basta stabilire degli standard elevati e desiderare di raggiungerli senza un ulteriore sforzo da parte nostra.

Qualcuno ha detto: “La natura ha in serbo per ciascuno di noi tutto ciò che ci occorre per essere utili e felici; ma ci chiede di faticare e aspettare tutto ciò che otteniamo”. Non ci viene dato nulla di buono che non includa il bisogno di faticare; e possiamo aspettarci di superare le difficoltà soltanto attraverso un lavoro forte e nobile. Nel nostro sforzo di ottenere “qualcosa di meglio di ciò che abbiamo conosciuto”, dovremmo lavorare per il bene degli altri anziché per il nostro piacere personale. Chi nella vita aspira alla propria felicità personale scopre alla fine che la sua esistenza è un triste insuccesso.

Ogni giorno ciascuno di noi deve fare qualcosa che ci fa procedere in modo degno in direzione del nostro piano di azione definito. È necessario qualcosa di più che non semplicemente sognare, se vogliamo avere successo negli obiettivi e nelle ambizioni della nostra vita. Conseguiamo i risultati migliori, in ogni settore della vita, solo quando pianifichiamo in modo attento e lavoriamo seriamente nelle direzioni giuste.

Le finalità senza azione sono morte

Le finalità senza azione sono morte. È necessario il lavoro ed è inutile sperare in buoni risultati senza buoni piani. Gli sforzi casuali o fatti senza grande slancio sono solitamente una semplice perdita di tempo.

La finalità delle persone di successo nella vita comporta sempre piani attenti seguiti dall’azione.

Che l’obiettivo sia l’apprendimento o la ricchezza, i modi e i mezzi sono sempre organizzati secondo i piani e i metodi migliori. Un capitano di marina usa una carta nautica; un architetto, un progetto; e uno scultore, un modello... e tutti usano questi strumenti come un mezzo per il successo. Perfino le grandi ispirazioni che possono essere definite geniali possono realizzare poco, se non includono l’azione applicata a un piano ben sviluppato; quando la includono, ogni passo è una mossa verso la realizzazione dello scopo o della finalità principale nella vita. Non va perduto nessuno sforzo o nessuna quantità di tempo, poiché non si fa nulla a casaccio.

Nella vita si dovrebbe avere sempre una nobile finalità e ogni giorno occorre fare lo sforzo di realizzarla. Se lo farai, ti avvicinerai, forse inconsciamente, all’obiettivo della tua ambizione.

Dovrebbe essere fuori di dubbio che la definitezza della finalità è il più grande elemento del successo umano.

Quando una persona ha stabilito una grande finalità suprema nella mente, quest’ultima governa la sua condotta proprio come le leggi della natura, come per esempio la legge di gravità, governano il funzionamento delle cose fisiche.

Tutti coloro che sono interessati al successo dovrebbero mirare a una finalità e dovrebbero perseguirla costantemente. Non dovrebbero lasciarsi sviare da altri obiettivi che si presentano sulla loro rotta, anche quando sembrano estremamente interessanti. La gente non vive abbastanza a lungo per realizzare tutto. In effetti, solo alcuni riescono a realizzare bene più di una cosa. Molti non realizzano nulla di meritevole.

Non esiste però nessuno, dotato di normale intelligenza, che non possa realizzare almeno una finalità utile, importante e meritevole. Alcuni di coloro che la storia annovera fra gli uomini più grandi sono stati istruiti fin da piccoli a scegliere qualche obiettivo definito nella vita, verso il quale hanno diretto tutti i propri pensieri e tutta la propria energia. È diventata l’unica finalità del loro cuore ed è stata la base delle loro conquiste future.

Se vuoi avere successo, non basta sognare semplicemente il successo. Non basta credere semplicemente che puoi avere successo. Devi sviluppare la tua serie personale di obiettivi, definendo cosa significa per te diventare un individuo di successo. Forse la tua idea di successo consiste semplicemente nel guadagnare una certa quantità di denaro. Solo tu puoi determinare quali devono essere i tuoi obiettivi e sarà il raggiungimento degli obiettivi che determini a fare di te un individuo di successo.

Tuttavia, una volta che avrai guadagnato quella somma di denaro, forse ti ritroverai a chiederti: “È tutto quello che c’è nella vita?” È per questo che devi considerare dei piani per aiutare altri che sono stati meno fortunati. Una volta qualcuno ha detto che non si erigono mai statue, né si concedono altre onorificenze, per ciò che qualcuno fa per se stesso, ma per ciò che ha fatto per gli altri.

Ma allora quali sono i fattori che definiscono ciò che occorre per essere un individuo di successo? Se lo chiederai a persone diverse, riceverai molte risposte diverse. Alcuni diranno che bisogna avere una grande cultura; altri penseranno che occorra lavorare duramente. Altri ricorderanno l’affermazione del presidente Calvin Coolidge sulla tenacia. Walter Chrysler, il genio dell’automobile, ci ha ricordato che senza entusiasmo non si è mai realizzato nulla di meritevole. Tutti questi aspetti sono molto utili, ma da soli non sono ciò che occorre per far riuscire qualcuno.

Per esempio, l’istruzione permette a una persona di realizzare qualcosa, ma non assicura il successo. Il mondo è pieno di persone colte che non si rendono conto che la conoscenza è importante solo quando viene messa in pratica.

Il lavoro duro è un buon requisito, ma c’è un numero incalcolabile di individui che hanno lavorato duramente, per lunghissime ore al giorno, ma non hanno mai visto il successo.

I fattori che determinano il successo

I fattori che determinano il successo sono l’offerta di un servizio o di un prodotto che è desiderato nel mercato.

Nota che non ho parlato di un servizio o di un prodotto di cui la gente ha bisogno. Ray Kroc ha guadagnato milioni vendendo hamburger; non era necessariamente un prodotto di cui la gente avesse bisogno, ma era qualcosa che voleva. Avrai successo nella misura in cui farai qualcosa meglio di altri e riceverai giuste ricompense per il tuo servizio o prodotto.

Se vuoi avere successo, qualità come la tenacia, il lavoro duro e l’integrità sono tutte cose importanti. Eppure tutte queste cose non garantiranno il tuo successo.

Il primo passo verso il successo inizia nel tuo modo di pensare. Quando Napoleon Hill scriveva le quattro parole “I pensieri sono cose”, all’inizio del bestseller Pensa e arricchisci te stesso nel 1937, affermava un fatto essenziale del processo del successo che aveva scoperto nei suoi vent’anni di ricerca.

I pensieri sono davvero cose, ma è importante che il processo del pensiero si concentri su una finalità che soddisferà un desiderio umano e allo stesso tempo sia qualcosa per cui hai una passione profonda. La passione è importante perché, pur avendo un’idea meravigliosa, se non hai la passione è probabile che ti arrenda quando il gioco si fa duro. La passione ti aiuterà a resistere, a cercare altri piani quando occorrono, a ricevere aiuto dagli altri o, in altre parole, ad attenerti al tuo obiettivo finché sarà realizzato.

Come ho già accennato, il primo passo verso il successo ha luogo nel processo di pensiero e il modo in cui lo usiamo è estremamente importante per il nostro successo.

Se studi il processo del pensiero, ti renderai conto che pensiamo per immagini e che, più vivo è il nostro pensiero per immagini, più queste immagini mentali ci aiutano sulla strada verso il successo. Il grande Aristotele disse: “È impossibile perfino pensare senza un’immagine mentale”. Pensa alle immagini mentali come a un film dentro la tua mente.

Una volta che hai un quadro mentale di ciò che desideri realizzare, devi impegnarti ad acquisire qualunque cosa manchi, se vuoi raggiungere la tua meta. È assolutamente necessario determinare ciò che desideri realizzare per trasformare le immagini mentali in realtà.

Una volta che hai scelto il tuo obiettivo o la tua finalità e ti sei impegnato a raggiungerli, devi formulare dei piani. Poi devi metterli in azione. Molte persone hanno buone immagini mentali e possono perfino avere dei piani, ma finché non agiscono non accade nulla.

Questo testo è estratto dal libro "Tutto Quello che So sul Successo l'Ho Imparato da Napoleon Hill".

Ti è piaciuto questo articolo? Rimani in contatto con noi!

 

Gli articoli più letti
Gli ultimi articoli pubblicati
IN QUESTA SEZIONE:
Articolo consigliato:

Tutto Quello che So sul Successo l'Ho Imparato da Napoleon Hill

Lezioni essenziali per utilizzare il potere del pensiero positivo

-15%
Tutto Quello che So sul Successo l'Ho Imparato da Napoleon Hill

Don Green

Ricco di storie affascinanti su personaggi come Jeffrey Gitomer, Dolly Parton, Chief Poly Emenike e Joe Dudley, Jr. - che hanno applicato i... continua