Vivere nella Sincronicità - Uma - Estratto
Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08

Vivere nella Sincronicità - Anteprima del libro di Uma

Zona di passaggio degli eventi sincronici

Zona di passaggio degli eventi sincronici

Ogni individuo è collegato a una griglia dimensionale dove gli eventi si posano e, man mano l’individuo indirizza pensieri e azioni, questi vengono come richiamati in superficie. La griglia di questi eventi è neutra. Gli eventi su questa griglia non sono colorati, sono semplicemente posizionati; è la persona che, vivendo la propria esistenza e portando avanti le proprie scelte, aiuta questi eventi neutri ad emergere e a manifestarsi. La comprensione di questo punto è fondamentale per afferrare e capire un importante aspetto della sincronicità: “la scelta”, che sarà il motivo principale del prossimo capitolo.

Quando una persona inizia a scegliere, questi eventi vengono come stimolati dalla sostanza del pensiero indirizzato. Un’immagine significativa che potete visualizzare è quella di eventi neutri che, solleticati dal vostro pensiero, attraverso questa sostanza incominciano a ridestarsi e a venire in superficie. In questo modo, voi potete riuscire a comprendere maggiormente come la vostra esistenza e il vostro pensiero siano importantissimi nell’indirizzare gli eventi della vostra vita. Quando si afferma che una persona si è costruita la realtà che ha scelto, s’intende proprio dire che le persone, anche in maniera non consapevole, attraverso la stimolazione continua di alcuni eventi rispetto ad altri con il proprio pensiero, portano in evidenza quei determinati eventi, anche quelli che non avrebbero voluto accadessero; in questo caso, il loro pensiero è andato a stimolare, nello specifico, quegli eventi negativi.

Da questo punto di vista, potete riuscire a capire ancora di più come il pensiero positivo possa diventare, nella nuova Era, un vero e proprio comandamento.

Un comandamento è un assunto che permette, attraverso la sua applicazione, di poter comandare letteralmente la vita. Voi siete i creatori della vostra realtà perché all’interno di ciascuno di voi esiste una scintilla divina, la stessa scintilla del primo creatore che vi permette di creare la vita che desiderate.

Il primo passo consiste nell’iniziare a credere che tale scintilla divina risiede all’interno di voi stessi e non soltanto nel dio, o negli dei, o nell’energia primeva da cui provenite.

La scintilla divina è una vitale componente che vi appartiene per diritto di specie ed è grazie a questa che voi potete riuscire a vincere la battaglia ancora in corso con una forza che, in qualche modo, si contrappone e ostacola l’evoluzione dell’uomo.

Voi ora, in questo tempo, in quest’epoca, siete nella condizione di riprendere nelle vostre mani il potere che vi era stato sottratto, ma una condizione fondamentale perché ciò avvenga è che voi riusciate ad iniziare a rapportarvi alla vostra scintilla divina, considerandola come parte fondamentale e importante del vostro “essere” che deve essere nuovamente risvegliata. Il risveglio avviene, come quello degli dei, portando ogni giorno la vostra attenzione a questa componente.

È semplice: ogni giorno voi potete iniziare un dialogo con una parte profonda di voi, alla quale rivolgervi e dalla quale attendere risposte. Queste risposte non giungeranno immediatamente; dovete esercitarvi ogni giorno per molto tempo, affinché il vostro desiderio e il vostro dialogo, la vostra voce interiore possano giungere a questa profonda parte di voi. Perché ciò avvenga, è necessario pulire i canali energetici che collegano le vostre personalità a tale sorgente divina.

Voi sapete che ogni persona, ogni individuo è composto da un numero variabile di personalità. Voi non siete soltanto la personalità con la quale vi identificate in un momento specifico della vostra vita, voi siete contemporaneamente molte personalità, molti individui che si contendono il controllo della consolle del vostro corpo materiale. Voi, inizialmente, dovreste riuscire a prendere contatto con queste parti, dovreste riuscire a conoscere queste parti, in modo da poterle indirizzare, trasformare e allineare verso un unico obiettivo: la vostra missione, quella che voi sceglierete.

Ma approfondiremo questo argomento in un altro capitolo.

Quello che intendevamo dirvi è che per raggiungere la profondità della vostra primeva scintilla, che contiene il potere di creazione, è necessario, come in una casa conservata come un tempio, pulire ogni parte, togliere ogni ostruzione, liberare i canali di scorrimento delle informazioni che da tale scintilla divina giungono.

Come si può fare questa pulizia? Vi sono molti metodi che normalmente vengono utilizzati per questo. Ciascuno di voi potrà nel tempo utilizzare quelli che maggiormente sono affini alle proprie personalità, ai propri gusti, ai propri talenti, alla propria cultura.

Noi ve ne suggeriremo alcuni, ma non considerateli come verità assolute, ma piuttosto come esempi per mantenere il vostro “corpo tempio” in una frequenza, in una vibrazione che vi permetta, man mano, di raggiungere la profondità di cui prima parlavamo.

Un metodo molto semplice è connesso alla valorizzazione e all’importanza della conoscenza delle dinamiche legate al suono e al suo potere di poter virare, modificare e trasformare la realtà.

Il suono è una vibrazione che, una volta emessa, produce in alcune parti delle onde; se voi poteste vederle, le visualizzereste, oltre che come onde, anche come colori e forme attorno al vostro essere.

Il suono ha il potere di modificare la frequenza della persona in modo molto intenso, perché incide in ogni parte della struttura, sia in quella fisica sia in quella sottile.

Immaginate di mettere della sabbia su una lastra di metallo; se, sotto questa lastra, voi emetteste dei suoni, potreste facilmente vedere la sabbia prendere delle forme variabili a seconda dei suoni emessi.

Tutto ciò per farvi rendere conto che il suono ha il potere immenso di modificare la realtà e il suo uso, collegato a finalità di crescita per sonale e di pulizia dei canali energetici, è fondamentale nell’ecologia spirituale e personale di ogni individuo.

Così come voi alimentate il vostro corpo fisico - e dovreste cercare di farlo con alimenti biologici, sani e puliti - è altrettanto necessario fare la stessa cosa per la vostra componente sottile.

Iniziate, se e quando vorrete, ad emettere dei suoni, ad esempio i suoni delle vocali “a - e - o - u - i”, così come vengono pronunciati nella lingua italiana, per iniziare ad ascoltare le vostre specifiche sonorità. Ascoltateli, ascoltateli, entrate nelle vibrazioni di questi suoni, fateli entrare dentro di voi, in ogni parte del vostro corpo fisico, in ogni canale dei vostri corpi sottili. Alimentate e nutrite le vostre cellule di questi suoni, affinché le cellule stesse possano, attraverso il contatto con il suono, modificare la propria struttura e iniziare a vibrare con frequenze più elevate e pure. Questo è il primo importantissimo esercizio che potrete fare se interessati a iniziare un percorso che vi permetterà di vivere nella sincronicità.

Vivere nella sincronicità è un importante potere che gli individui,

che desiderano iniziare un percorso evolutivo verso il risveglio del proprio Dio interiore, possono nuovamente acquisire.

Ogni scelta porta con sé alcune conseguenze: la prima, dopo aver deciso, è quella di dare continuità a ciò che avete scelto di fare in quel preciso momento tramite la vostra piena consapevolezza.

Vivere nella sincronicità consente di ricordarsi di sé, è la possibilità data all’uomo di riprendere in mano il proprio antico potere di creazione e orientare la propria vita, anziché essere portati in tutte le direzioni come una canna al vento.

Iniziate subito, non attendete. Questo è il primo consiglio che noi vi possiamo dare.

La scelta

Gli uomini, spesso, conducono la propria esistenza in maniera automatica. Non si chiedono da dove arrivano, dove vanno, chi sono: le classiche tre domande relative alla profonda ricerca dell’uomo.

Gli uomini, spesso, vivono in modo molto poco consapevole la propria esistenza.

In genere, sono attratti semplicemente dalle dinamiche quotidiane legate al lavoro, alla normale vita di coppia, alla famiglia, ai figli, ai propri hobby (quando ve ne sono), ma non si chiedono se i propri talenti sono messi a frutto, se il proprio programma, quello per il quale si è venuti su questa Terra, è stato portato avanti, se si è riusciti a vivere la propria esistenza in maniera utile alla vita degli altri e alla propria divina origine.

Queste domande sono spesso tenute fuori dal proprio campo di coscienza.

Solo in alcuni momenti della propria vita le persone iniziano a porsi tali quesiti.

Inizia allora, in quel preciso istante, la ricerca di chi si è, da dove si proviene, dove si andrà quando si muore, quando non si sarà più su questo pianeta, su questa Terra con questo corpo fìsico.

Questo è il primo momento in cui la coscienza contenuta in ciascuno aiuta a portare alla luce quella scintilla divina che è parte integrante della struttura d’anima dell’umanità.

È probabile che voi, che state leggendo questo libro, queste domande ve le siate già poste moltissime volte e per alcune di queste avete magari anche trovato delle risposte.

In questo caso, voi siete nella condizione di poter comprendere meglio i contenuti di questo libro.

La prima risorsa di cui parleremo e di cui ci occuperemo si chiama scelta.

Cos’è la scelta?

La scelta è la possibilità che ogni individuo può allenare durante la

propria esistenza per riuscire a vivere in maniera consapevole.

Perché questa condizione è così importante per raggiungere la coscienza?

Perché la coscienza è il frutto di tante piccole scelte consapevoli fatte istante dopo istante.

Proviamo a dirlo in un altro modo. La scelta è quel momento nel quale voi vi trovate a definire e direzionare gli eventi della vostra vita. Ogni evento in sé non è né positivo né negativo, ogni evento si manifesta solo per poter servire la vita a sostenersi nel migliore dei modi.

E compito delle persone riuscire a vivere ogni evento della propria esistenza dando direzioni volute alle situazioni, ai propri vissuti, alle diverse occasioni che la vita presenta a ciascuno di voi.

Gli eventi sono oggetti che voi potete prendere, lasciare, conservare, trasformare, utilizzare o limitarvi a vivere inconsapevolmente. Gli eventi, sì, sono oggetti.

Vi chiederete cosa significhi esattamente il fatto che gli eventi sono oggetti. Vi porto questo esempio per semplificare e farvi comprendere meglio.

Un oggetto è un involucro all’interno del quale sono depositate delle matrici di un quanto di esistenza. Questi quanti possono essere vissuti in modi molto diversi a seconda delle persone che li utilizzano. I quanti in sé sono neutri, non hanno un colore particolare; solo quando la persona li avrà richiamati a sé iniziano a prendere un colore, il colore specifico che tale persona stabilirà per loro.

Voi siete creatori della vostra realtà perché, quando venite a contatto con questi quanti di eventi, iniziate a disegnare attraverso la sostanza del vostro pensiero la realtà attorno a voi. Voi siete i generatori di particolari eventi quando riuscite, con la sostanza con la quale venite a contatto, a generare una visibile massa orientata in una precisa direzione.

Voi riuscite a fare questa operazione quando iniziate a scegliere una particolare direzione nella vostra vita. Ad esempio, se decidete di andare a vivere in un altro luogo, in quel momento voi avrete stabilito una direzione nuova e diversa alla vostra esistenza rispetto a ciò che facevate prima. Se foste rimasti nel medesimo luogo non avreste potuto generare una nuova sequenza di eventi che vi avrebbero portato a vivere una vita diversa. Quella scelta è stata una scelta generante nuovi eventi, rispetto alla linea e alla direzione che gli eventi, altrimenti vissuti in maniera inconsapevole, avrebbero prodotto.

Generare eventi sincronici è una qualità della vostra anima che potrete riuscire a riconquistare se comprendete il valore della scelta.

La scelta è di per sé un fattore generante nuovi eventi.

La scelta è la modalità attraverso la quale la vostra anima si esprime nelle forme.

Ogni qual volta esercitate una scelta voi utilizzate il potere di creazione della vostra scintilla divina. Perché? Perché il potere di generare è legato proprio alla capacità di dare direzione agli eventi e non solo di subirli.

Quando voi iniziate a scegliere vedrete che una quantità di eventi sincronici inizieranno a piovere sulla vostra esistenza in maniera inusuale.

Fate pure una prova durante questa prima settimana. Voi potrete decidere se continuare la lettura di questo libro oppure, ad esempio, interromperla. La scelta dell’una o dell’altra condizione genererà naturalmente eventi molto diversi; sarebbe interessante, come sperimentazione, seguire le due ipotesi - la lettura e l’interruzione del libro - ma sinceramente anche noi non sappiamo come potervi proporre tale esperimento.

Voi siete in una condizione molto particolare in questo periodo storico. Il tempo, in questo momento, è particolarmente fluido e ciò permette agli eventi, se richiamati da precisa volontà, di mostrarsi in maniera ancora più intensa che in altri periodi.

Voi iniziate ora un percorso di crescita sull’utilizzo della scelta come risorsa e possibilità per l’uomo di generare nuovi eventi.

Il vostro vivo amore per l’umanità sia la bussola che vi guidi nell’operare le vostre scelte, l’amore per questa Terra e per l’umanità. Il vostro aiuto all’umanità, in questo momento, può essere di gran sostegno, perché essa possa liberarsi dalle pesanti catene a cui è stata legata per millenni.

Ora il tempo è quello giusto per riuscire a liberarsi. Per questa ragione, tali conoscenze e tali importanti strumenti, che gradualmente voi verrete a conoscere, sono divulgati in modo molto più ampio rispetto ai secoli passati.

Voi state per scoprire segreti tenuti velati da millenni nella storia dell’uomo, perché vi erano precisi interessi a tenere l’umanità prigioniera e schiava, senza possibilità alcuna di poter utilizzare i propri illimitati poteri, che utilizzava all’inizio dell’avventura umana. Ora finalmente, attraverso queste conoscenze, potrete metterli in pratica e migliorare la vostra esistenza e quella di chi vi circonda.

Questo testo è estratto dal libro "Vivere nella Sincronicità".

Ti è piaciuto questo articolo? Rimani in contatto con noi!

 

Gli articoli più letti
Gli ultimi articoli pubblicati
IN QUESTA SEZIONE:
Articolo consigliato:

Vivere nella Sincronicità

Le forze amiche che ci accompagnano, accolgono e indicano le strade della conoscenza, con esercizi pratici per creare la nostra realtà

-15%
Vivere la Sincronicità Uma

Uma

Vivere nella sincronicità significa essere allineati con tutte le proprie parti verso la propria Missione di vita, riuscendo ad attivare le risorse... continua