Vivere Senza Dolore - D. Virtue e R. Reeves - Estratto
Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08

Vivere Senza Dolore - Anteprima del libro di Doreen Virtue e Robert Reeves

Le origini del dolore

Le origini del dolore

Se glielo permetti, il dolore può rovinarti la vita.

Adesso rileggi questa frase, le parole chiave sono "se glielo permetti".

Il futuro è nelle tue mani. Aspetta ad arrenderti. In questo libro troverai numerosi metodi per guarire dalle malattie fisiche. Il dolore che un tempo ti ha ostacolato ora trema di paura, sa che qui acquisirai gli strumenti necessari a cambiare la tua vita. Puoi superare l'ostacolo del dolore e liberarti dalle catene che ti tenevano prigioniero.

Potrà capitarti di perdere la concentrazione mentre leggi questo libro, o di distrarti mentre cerchi di affrontare il tuo malessere, perché l'ego è spaventato dalla possibilità del sollievo. L'ego ti distrae perché, se tu guarissi, saresti nella condizione perfetta per portare a termine lo scopo della tua vita. La sofferenza limita la tua gioia, e questo comporta che lo scopo della tua vita ti sfugga. Tuttavia, non appena il dolore se ne va, la strada da percorrere diventa chiarissima, consentendoti di capire facilmente la tua vera vocazione.

Ogni pensiero contribuisce a dare forma alla realtà e alle esperienze, di conseguenza, chi si concentra sul dolore attira altre persone che soffrono. Presta attenzione alla tua cerchia di amici. Ci sono persone ottimiste e positive nella tua vita? O sei circondato solo da persone tormentate, limitate e pessimiste? Lo scopo di questo esercizio non è quello di giudicarci o criticarci, ma piuttosto di identificare gli aspetti che vorremmo cambiare. Così come avevi il potere di attirare queste persone, hai anche il potere di attrarre amici sani e felici.

Il dolore ti limita e ti convince di essere in trappola, ti dice che migliorare è difficile e che non farai progressi. Se ascolti questa voce, perderai ispirazione, motivazione e creatività, tre elementi essenziali per fuggire dalla sofferenza e fare la differenza nel mondo.

Sei qui per fare qualcosa di più che esistere. È naturale riflettere sul perché ti trovi qui in questo momento. Il motivo è che la tua anima contiene la saggezza divina, di cui c'è un disperato bisogno sulla Terra adesso. In qualche modo, sai che questa affermazione è vera. Immagina come sarebbe la tua vita se ti sentissi ispirato in ogni momento e se seguissi tutti i desideri del tuo cuore. Ecco cosa significa vivere senza dolore.

Adesso rimuoviamo la vecchia energia del dolore e ti accompagniamo verso il tuo incredibile futuro!

Cos'è il dolore?

Il dolore è un segnale che qualcosa non è in equilibrio nel corpo. Assumere analgesici e antinfiammatori serve solo a mascherare la sofferenza, senza affrontarne la causa. Invece di nascondere i messaggi del tuo corpo, cerca di decifrare cosa ti sta dicendo.

La vera causa del dolore può essere fisica, emotiva o energetica. A prescindere da quale sia il motivo, non giudicare te stesso o le tue esperienze: aumenterebbe solo la sofferenza. Considera la situazione in maniera oggettiva. Chiediti: "Quando è iniziato il dolore? Cos'altro succedeva durante quel periodo della mia vita? C'erano altri fattori di stress o traumi?". Potresti rimanere sorpreso scoprendo che il tuo corpo rispecchia qualcosa che sta o stava accadendo nella tua vita.

Quando nuovi pazienti si rivolgono a me (Robert) in qualità di naturopata sperano che gli prescriva qualcosa per alleviare il dolore. Offro sempre il mio aiuto in qualche forma, anche se non necessariamente nel modo che si aspettano. Non ha senso prendere qualcosa per nascondere i sintomi, perché il problema di fondo rimane lì: non appena smetti di assumere il farmaco, probabilmente ritornerà. Ecco perché, ogni volta che incontro nuovi pazienti, parliamo sempre di quello che sta o stava succedendo nelle loro vite.

Una paziente si rese conto che la sua sofferenza era cominciata nello stesso periodo in cui il rapporto con il marito stava diventando burrascoso; ogni volta che litigavano, il suo malessere aumentava. Fino a quel momento non aveva mai collegato le due cose. Il suo corpo stava utilizzando il dolore fisico per nascondere quello emotivo, affinché lei non dovesse affrontare i propri sentimenti. Non sorprende che avesse accumulato e represso molte emozioni. Quando riuscì a liberarsene, il dolore cominciò a diminuire fino a lasciare completamente il suo corpo, la sua mente e il suo spirito. Prendere degli antidolorifici avrebbe risolto un problema simile? Probabilmente no.

Una volta che hai capito qual è l'origine del dolore, osserva la sua intensità e la sua frequenza. Chiediti:

  • Quando peggiora il malessere?
  • Cos'altro succede in quei momenti? Sono più stressato?
  • Sono appena stato in compagnia di qualcuno, oppure ho mangiato o bevuto qualcosa di particolare?
  • Quando diminuisce il dolore? Quando mi sento meglio?
  • Quali attività faccio, quali emozioni provo in quei momenti?

Le risposte a queste domande contengono indizi fondamentali per il percorso verso il benessere. Riconoscendo le azioni che portano sollievo, puoi impegnarti a compierle più spesso. D'altra parte, quando capisci che cosa aumenta la tua sofferenza, puoi scegliere di allontanarti da quelle situazioni.

L'illusione del dolore

Dal punto di vista spirituale, il tuo corpo è già guarito. L'anima porta con sé tutte le informazioni di cui hai bisogno per avventurarti sulla strada di una vita tranquilla, felice e piena d'amore. È quando dai ascolto ai pensieri dell'ego, basati sulla paura, che esiti a proseguire su questa strada e di conseguenza provi dolore.

Abbiamo compassione per la sofferenza concreta che stai provando. Tuttavia, ricorda che Dio ti ha creato in modo divinamente perfetto; essendo puro amore, Dio non avrebbe potuto creare il dolore. Il tuo malessere non è una prova spirituale, ma è un prodotto dell'ego, che è l'opposto di Dio. Accettarlo significa dare energia a qualcosa che non proviene dal nostro Creatore.

Ignora l'illusione della sofferenza e considera invece il tuo corpo per ciò che in realtà è. Il dolore sta usando il tuo corpo come sua dimora: notificagli un avviso di sfratto e digli che non è più il benvenuto nel tuo sacro tempio. Rimuovi gli ostacoli che affievoliscono la tua luce. Gli ostacoli sulla tua strada verso la salute possono essere tossine e additivi chimici nel cibo e nelle bevande, schemi negativi di pensiero, ambienti con bassa energia, un'alimentazione inadeguata, mancanza di movimento e dis-agio.

Nota che distinguiamo "dis-agio" da "disagio" nel senso di malattia. Una condizione di dis-agio significa che non sei nelle migliori condizioni in questo momento e che hai bisogno di ripristinare un senso di equilibrio.

È importante evitare di dire cose come "il mio mal di schiena", "il mio dolore" e "mi fa male dappertutto". Con parole simili dichiari di possedere questa condizione: vuoi veramente che sia il tuo dolore? Quando elimini la sofferenza dal tuo vocabolario puoi anche scegliere di sostituirla con amore, salute e pace. L'universo è sempre in ascolto e ti porta ciò che gli dai; affermazioni negative come queste inviano la tua energia per perpetuare la condizione attuale.

Per rendere le cose più semplici, immagina di avere un genio con te in ogni momento, che ascolta ogni tuo pensiero e sentimento. Vuole esaudire i tuoi desideri e pensa che tu voglia più di ogni cosa ciò su cui ti concentri. Aiuta il genio "chiedendo" sempre quello che vuoi, invece di mantenere l'attenzione su quello che non vuoi.

Investi la tua energia nel modo migliore affermando il positivo. Pronuncia frasi come "la mia schiena è forte e flessibile", "il mio corpo è sano", "mi sento meglio ogni giorno e continuo a guarire", anche se non ci credi veramente nel momento in cui le dici. Purché tu abbia pazienza con tale processo, queste dichiarazioni ti aiuteranno a portare l'attenzione sulla condizione positiva che stai affermando e, alla fine, a farla avverare.

Durante le nostre personali meditazioni, abbiamo chiesto agli angeli quanto bisognerebbe essere disponibili per guarire dal malessere: in una scala da zero a dieci, con dieci a indicare la massima disponibilità, gli angeli hanno risposto che basta un uno. Persino il più piccolo accenno di disponibilità è sufficiente affinché gli angeli creino cambiamenti positivi nella nostra vita. Quindi, a dispetto di quanto possa dire la mente razionale, l'unica cosa che hai da perdere è il dolore.

Differenti tipi di dolore

In generale, ci sono tre diverse tipologie di dolore fisico che possiamo provare: ai muscoli, ai nervi e alle ossa.

  • I dolori ai muscoli sono i più comuni e anche i più generici. Spesso è difficile individuare l'area che fa più male. Potresti avere un dolore al collo o alla schiena, ma non c'è un punto specifico che puoi localizzare con precisione. Potrebbe invece essere colpita un'intera zona, per esempio una fascia da una parte all'altra della schiena, o il disturbo potrebbe diffondersi. Il dolore tende a presentarsi quando un muscolo è teso, rendendo più difficile la circolazione sanguigna. A causa della penuria di sangue, il muscolo comincia a inviare il segnale di dolore.
  • I nervi sono responsabili di tutti i movimenti del corpo, tramite essi il cervello invia segnali ai muscoli affinché tu possa muoverti in modo appropriato. A volte un nervo rimane intrappolato tra muscoli tesi e quando ti muovi viene compresso, provocando un dolore acuto, improvviso e talmente forte da toglierti il respiro! Il segnale può attraversare l'intero nervo compresso. La sciatica, per esempio, che colpisce il nervo che si estende dalla zona lombare fino a ciascuna gamba, è uno degli esempi più comuni, per cui anche se senti dolore in tutta la gamba il vero problema potrebbe risiedere nella zona lombare. Con il dolore ai nervi, il percorso specifico viene di solito localizzato, e puoi mostrare al medico dove comincia esattamente il dolore e fin dove si estende.
  • Il dolore alle ossa è molto profondo, non cambia con i movimenti muscolari. Dovrebbe essere sempre preso sul serio, perché potrebbe indicare una frattura, un'infezione o persino il cancro. Per favore, se hai dolori alle ossa, rivolgiti a un medico qualificato.

Questo testo è estratto dal libro "Vivere Senza Dolore".

Ti è piaciuto questo articolo? Rimani in contatto con noi!

 

Gli articoli più letti
Gli ultimi articoli pubblicati
IN QUESTA SEZIONE:
Articolo consigliato:

Vivere Senza Dolore

Soluzioni naturali per eliminare il dolore fisico

-15%
Vivere Senza Dolore Doreen Virtue

Doreen Virtue, Robert Reeves

Non sei destinato a soffrire di dolore acuto o cronico! Con un approccio alla guarigione di tipo spirituale, insieme a rimedi naturali, puoi... continua