Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 22 punti Gratitudine!


De-Pura - Medical B.I.

Deourativo

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo prodotto? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

De-Pura è uno sciroppo preparato con una combinazione di ingredienti vegetali selezionati per le loro proprietà depurative. Le migliori piante dotate di virtù diuretiche, drenanti, disintossicanti e stimolanti degli organi emuntori (reni, fegato, intestino) riunite in un prodotto efficace e gradevole, che favorisce il benessere generale, l'eliminazione delle tossine e facilita lo scioglimento della cellulite.

Queste le proprietà specifiche dei suoi ingredienti:

Linfa di Betulla (Betula pendula Roth.): drenante per antonomasia, favorisce la diuresi, contribuisce a ridurre la ritenzione idrica, l'impastamento dei tessuti e di conseguenza la componente algica spesso associata agli inestetismi cutanei quali la cellulite.

Betulla (Betula pendula Roth.) foglie: così come la linfa, le foglie di Betulla presentano proprietà diaforetiche e benefiche sulla diuresi per la presenza di saponine e di glucosidi flavonici. L'aumento di escrezione di liquidi non va a discapito del patrimonio salino che non viene dissipato, a testimoniare l'azione assolutamente fisiologica di questo secolare rimedio.

Gramigna (Agropyron repens Beauv.) rizoma: già Dioscoride e Plinio utilizzavano la gramigna per facilitare la diuresi, con effetti positivi sul benessere dell'apparato urinario spesso sede di fastidi ricorrenti. La medicina popolare riconosce alla pianta anche proprietà depurative che ne rendono prezioso l'impiego anche per migliorare l'aspetto della pelle.

Tarassaco (Taraxacum officinalis Weber) radici e foglie: anch'esso impegnato nella stimolazione della diuresi, unitamente all'incremento della funzionalità epatica, il tarassaco genera un'azione volta al ricambio generale che si traduce in una aumentata eliminazione di scorie da parte dell'organismo e quindi in un alleggerimento del distretto epato-renale. Proprio questa capacità di influenzare il ricambio fa del tarassaco un tonico generale impiegato nei periodi primaverili ed autunnali. Ottimo il suo impiego nei regimi alimentari controllati volti al dimagrimento.

Bardana (Arctium lappa L) radici: ottima pianta depurativa, fortemente rappresentativa della preparazione, tradizionalmente impiegata per combattere disordini metabolici e biologici che accompagnano talune affezioni cutanee. Essa opera un drenaggio globale a livello dei vari organi: fegato, reni, intestino, con particolare riguardo alla pelle, suo tessuto di elezione, il cui funzionamento difettoso ostacola l'eliminazione delle tossine prodotte dall'organismo, da cui i fastidi legati all'eccesso di seborrea, impurità, rossori. Il risultato di un buon drenaggio consiste in un blando potenziamento della attività epatica, della secrezione biliare, della diuresi, del transito intestinale, in una accresciuta attività della secrezione delle ghiandole sudoripare e nella regolazione della secrezione sebacea.

Salsapariglia (Smilax officinalis H.B.K.) radici: protagonista della materia medica europea a partire dal XVI secolo, deve la sua notorietà alle proprietà depurative, diaforetiche, stimolanti la diuresi e l'eliminazione degli acidi urici, che la vedevano impiegata nel preservare il benessere articolare, e nelle problematiche della pelle. Favorisce dunque il rinnovamento e la fisiologica eliminazione di tossine.

Viola del pensiero (Viola tricolor L.) parti aeree: appartenente alla tradizione erboristica europea e asiatica, la pianta è ricca di mucillagini, di derivati salicilici ad attività lenitiva, e di flavonoidi, non solo utili per migliorare il microcircolo, ma nella loro fattispecie utili anche a favorire la diuresi e le funzioni depurative dell'organismo, con particolare riguardo alla pelle. Essa presenta infatti proprietà antipruriginose ed emollienti, che concorrono a rendere questa pianta un valido aiuto nei problemi di pelle, nelle imperfezioni cutanee, che si risolvono spesso senza esiti cicatriziali. Inutile ricordare e sottolineare che i risultati positivi sulla pelle presuppongono a monte da parte della pianta, la stimolazione e il buon funzionamento di tutti gli organi emuntori.

Carciofo (Cynara scolymus L.) foglie: a differenza di quanto si possa pensare, la parte attiva è la grande foglia dentata che guarnisce lo stelo. I principi attivi, un mix di flavonoidi (cinarina), acidi organici e sali minerali, sono l'esempio principe della nozione di totum "il tutto è più che la somma delle parti", vale a dire che i componenti anche i più banali, presi separatamente non hanno alcun valore benefico, mentre la loro naturale sinergia fa di questa pianta uno dei cardini della fitoterapia moderna. Essa risulta infatti una pianta regolatrice della coleresi, epatoprotettrice, nonché di fondamentale importanza sulla regolazione del metabolismo dei lipidi ematici, colesterolo e trigliceridi.

Tamarindo (Tamarindus indica L) frutti: pianta originaria di India ed Egitto, fortemente zuccherina, in maniera osmotica facilita il transito intestinale. In piccole quantità possiede proprietà rinfrescanti, e viene pertanto aggiunta a bevande depurative e decongestionanti. Nei luoghi di origine si riteneva avesse una certa azione anche sui parassiti intestinali.

Fumaria (Fumaria officinalis L.) parti aeree: anfocoleretica, vale a dire aumenta il flusso biliare insufficiente e lo frena se in eccesso: non agisce se non vi è necessità. Essa risulta dunque una pianta "intelligente", in quanto favorisce il ritorno di un equilibrio perturbato da errori alimentari. Utile per la sua delicatezza di impiego nell'anziano laddove si presenti uno stato di insufficienza digestiva in generale con bassi livelli enzimatici.

Cardo mariano (Silybum marianum Gaertn.) frutti: nell'ambito della attività epatoprotettrice e rigenerante del fitocomplesso, il principio attivo più rappresentativo è costituito dalla silimarina. Essa è utile ad impedire l'ingresso di tossine all'interno della cellula, determina la diminuzione del ricambio dei lipidi di membrana (effetto stabilizzante), l'inibizione della formazione di perossidi (radicali altamente reattivi in grado di alterare le normali strutture di membrana), nonché la stimolazione della sintesi dell'RNA e protezione del nucleo cui consegue un aumento dei processi riparativi epatici se il processo degenerativo è ancora reversibile. Anche se il principio attivo è stato ampiamente studiato, occorre guardare però al fitocomplesso, in quanto l'azione del principio attivo più rappresentativo può essere rafforzata ed equilibrata da tutto l'insieme di sostanze che lo costituiscono.

Trifoglio rosso (Trifolium pratense L) parti aeree: iI trifoglio depura l'organismo sia a livello epatico che intestinale, stimola le difese immunitarie, aiuta nei problemi cutanei. Dal trifoglio si estraggono fitormoni (ormoni vegetali) in particolare estrogeni, che rallentano il processo di invecchiamento della pelle.

Noce (Juglans regia L) pericarpo e gemme: trattasi di un rimedio dalle proprietà antimicrobiche che agisce principalmente a livello intestinale con effetti positivi a livello del benessere sistema respiratorio e della pelle su cui esercita azione lenitiva nella gran parte di tutte le alterazioni cutanee. Favorisce la digestione in quanto stimola anche l'attività pancreatica, limitando i fenomeni di flatulenza e meteorismo post prandiale.

Romice (Rumex crispus L) radice -est. fluido, l'azione depurativa del romice veniva da sempre sfruttata dalla tradizione popolare nelle alterazioni della pelle laddove fosse necessaria una azione purificante e lenitiva. La pianta presenta sostanze tanniche e quantità variabili di derivati antracenici che la rendono funzionalmente simile alla pianta del rabarbaro.

Succo concentrato di Limone (Citrus limon Burm.) frutto; noto per I© proprietà amaro-toniche aromatizzanti e balsamiche.

Rabarbaro (Rheum palmatum L.) rizoma est. sec; per la presenza di tannini (ratannini) a piccole dosi la pianta può avere un effetto tonico, agisce come amaro digestivo, e risulta perciò un efficace e gradevolissimo stimolante della digestione gastrica, ma ad alte dosi stimola la peristalsi favorendo in maniera abbastanza energica il transito intestinale. Presenta virtù colagoghe sulla bile e quindi promuove l'escrezione di tossine da parte del fegato.

Composizione: zucchero di canna integrale, acqua, Linfa di Betulla (Betula pendula Roth.) Betulla (Betula pendula Roth.) foglie - est. sec. Gramigna (Agropyron repens Beauv.) rizoma - est. sec Tarassaco (Taraxacum officinalis weber) radici e foglie - est. sec, Bardana (Arctium lappa L.) radici - est. sec, Salsapariglia (Smilax officinalis H.B.K.) radici - est. sec, Viola del pensiero (Viola tricolor L.) parti aeree - est. sec, Carciofo (Cynara scolymus L.) foglie - est. sec, Tamarindo (Tamarindus indica L. ) frutti est.sec. Fumaria (Fumaria officinalis L.) parti aeree - est sec, Cardo mariano (Silybum marianum Gaertn.) est. sec. (titolato al 2% in silimarina)-frutti, Trifoglio rosso (Trifolium pratense L.) parti aeree - est. sec, Noce (Juglans regia L.) pericarpo - est. fluido, Romice (Rumex crispus L.) radice - est. fluido, succo conc. di Limone (Citrus Iimon Burm.) frutto; Rabarbaro (Rheum paimatum L.) rizoma est. sec; Succo conc. di Limone (Citrus limon Burm.) frutto; Rabarbaro (Rheum palmatum L.) rizoma est. sec.

Consigli d'uso: due cucchiai al dì, diluiti in abbondante acqua, da bersi gradualmente durante la giornata.

Questo prodotto è un integratore alimentare e non sostituisce i tradizionali farmaci.

Avvertenze: il prodotto una volta aperto va consumato entro 30 giorni.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo prodotto? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 16 maggio 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

Prodotto ottimo, il suo effetto depurativo si sente sin dai primi giorni. Favorisce il transito intestinale e la diuresi aumenta. Lo consiglio soprattutto nei cambi di stagione.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 28 novembre 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

ho acquistata questo sciroppo per una problema di ritenzione idrica...non ho visto nessun risultato,ne come drenante,ne come prodotto per disintossicare...ho usato prodotti migliori..

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su