Ore 00
Min. 00
Sec. 00

Arturo Reghini

Arturo Reghini
Arturo Reghini (Firenze, 12 novembre 1878 - Budrio, 1 luglio 1946) matematico, filosofo, esoterista. Si laurea in matematica all’Università di Pisa, dedicandosi all’insegnamento della materia in vari istituti superiori in Toscana, a Roma e in... Continua a leggere la Biografia di Arturo Reghini  

Articoli e Approfondimenti di Arturo Reghini

Da 1 a 8 di 8 risultati - Pagina 1 di 1
-5%
I Numeri Sacri

I Numeri Sacri

Nella Tradizione Pitagorica Massonica

Arturo Reghini

€ 13,30 € 14,00

Disponibilità: immediata!
(consegna in 24/48 ore)

-5%
Le Parole Sacre e di Passo dei Primi Tre Gradi e il Massimo Mistero Massonico

€ 14,25 € 15,00

Disponibilità: immediata!
(consegna in 24/48 ore)

-5%
Sulla Tradizione Occidentale

€ 8,55 € 9,00

Disponibilità: immediata!
(consegna in 24/48 ore)

-5%
La Tradizione Pitagorica Massonica

€ 15,11 € 15,90

Disponibile entro 2 giorni lavorativi

-5%
I Numeri Sacri Nella Tradizione Pitagorica Massonica

€ 13,30 € 14,00

Momentaneamente non disponibile

-5%
Massoneria e Cristianesimo

Massoneria e Cristianesimo

E altre tavole esoteriche

Arturo Reghini

€ 9,50 € 10,00

Momentaneamente non disponibile

-5%
Introduzione ai Numeri Pitagorici

€ 11,40 € 12,00

Momentaneamente non disponibile

-5%
Simbolismo e Filologia

€ 9,50 € 10,00

Disponibilità: immediata!
(consegna in 24/48 ore)

Biografia di Arturo Reghini

Arturo Reghini

Arturo Reghini (Firenze, 12 novembre 1878 - Budrio, 1 luglio 1946) matematico, filosofo, esoterista. Si laurea in matematica all’Università di Pisa, dedicandosi all’insegnamento della materia in vari istituti superiori in Toscana, a Roma e in Emilia Romagna. Nel 1898 entra nella Società Teosofica e ne fonda la sezione romana. Nel 1903, fonda a Palermo la Biblioteca Teosofica. Viene iniziato al Rito di Memphis a Palermo e successivamente, a Firenze, fonda la loggia “Lucifero”, alle dipendenze del Grande Oriente d’Italia. È riconosciuto come uno dei “padri spirituali” del Rito Simbolico Italiano, costituito all’interno del Grande Oriente d’Italia. Fondò diverse riviste nelle quali espresse le sue idee: Leonardo (1906), Atanòr (1924), Ur (1927) con Julius Evola e Giulio Parise, Ignis (1929). Ha ottenuto pubblici riconoscimenti dall’Accademia dei Lincei e dall’Accademia d’Italia per la sua opera sulla geometria pitagorica.

Caricamento in Corso...