Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per la spedizione
entro 5 giorni lavorativi
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 36 punti Gratitudine!


Black Block - DVD

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo video? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Lena e Niels arrivano da Amburgo, Chabi da Saragozza, Mina da Parigi, Dan da Londra, Michael da Nizza, Muli da Berlino. Sette storie diverse, accumunate dall’aver condiviso la protesta del G8 di Genova nel 2001 e dal trauma che quei giorni hanno impresso nell’intimo di ciascuno di loro.

Carlo A. Bachschmidt, responsabile della segreteria del Genoa Legal Forum, in questo documentario racconta le loro vite.

Nel racconto corale dei protagonisti emerge la storia di Muli. Muli ripercorre i motivi per i quali ha deciso di impegnarsi nella politica, fino alla sua partecipazione alle giornate di Genova 2001, le violenze subite, e la scelta di ritornare a Genova per testimoniare ai processi. È tornato affrontando il trauma subito per trasformarlo in un’occasione con la quale trovare un riscatto morale. Attraverso la sua esperienza matura un nuovo percorso politico, riacquista la voglia di confrontarsi e lo stare insieme, e soprattutto riscopre un’altra Genova.

“Dentro quella scuola non ce l'hanno fatta.” La sua vita è cambiata, ma i suoi ideali sono rimasti gli stessi di allora.

IL LIBRO: La narrazione veloce e precisa delle tappe più significative del G8. L’individuazione del nemico, con la creazione mediatica dei black block, la repressione preventiva e una nuova strategia nella gestione dell’ordine pubblico durante le manifestazioni. Infine una cronologia che raccoglie gli eventi più significativi di questi ultimi anni, dalla nascita del movimento di Seattle fino alle sentenze in appello dei maggiori processi sui fatti di Genova 2001. Con testi di Carlo A. Bachschmidt, Donatella Della Porta, Laura Fazio, Chabi Nogueras, Salvatore Palidda, Livio Pepino, Mina Zapatero.

I protagonisti del “conciliabolo”, ben consapevoli che le molotov non provenivano dall’interno della scuola, decisero che tali ordigni potevano essere utilizzati come [...] elemento decisivo per poter procedere all’arresto di tutti i presenti con l’accusa associativa finalizzata alla devastazione e al saccheggio. (Dalla sentenza di appello al processo Diaz).

La repressione è parte costitutiva della democrazia, sistema di potere che necessita di legittimità e consenso, ma anche di controllo e ridefinizione dei limiti entro i quali poter essere “cittadini liberi”. Spesso si rende necessario contrastare il nemico, sino a renderlo inoffensivo. Il G8 di Genova 2001 l'ha dimostrato nella maniera più feroce.

Attraverso Lena e Niels, Chabi, Mina, Dan, Michael e Muli il film intende restituire una testimonianza di chi ha vissuto in prima persona le violenze del blitz alla scuola Diaz e le torture alla Caserma di Bolzaneto.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su