Giorni 00
Ore 00
Min. 00
Sec. 00

La Fauna Alpina e il Ritorno dei Grandi Predatori - DVD

La Fauna Alpina e il Ritorno dei Grandi Predatori - DVD

  Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 15,90
  • Tipo: DVD
  • 100 minuti
  • Formato: DVD
  • Anno: 2012

Il DVD contiene due episodi: LA FAUNA ALPINAQuando l’inverno cala sulle vette alpine tutto si ricopre di candida neve ma nonostante le condizioni ostili alcune specie animali sanno approfittare... continua

Ti è piaciuto questo video? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sul bottone qui sotto)

Disponibilità per la spedizione:
immediata!

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna 16 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Il DVD contiene due episodi:

LA FAUNA ALPINA
Quando l’inverno cala sulle vette alpine tutto si ricopre di candida neve ma nonostante le condizioni ostili alcune specie animali sanno approfittare di questo clima. Le pernici bianche preferiscono addirittura i versanti nord delle montagne perchè paradossalmente riescono a proteggersi meglio dal freddo sotto uno strato di neve fresca che funge da perfetto isolante. Le marmotte trascorrono l’inverno in letargo nelle loro tane sotterranee, ma non appena si risvegliano in primavera le aspetta una sfida vitale. Devono raddoppiare in poco tempo il loro peso corporeo se vogliono sopravvivere all’inverno successivo. Mentre la regina della alpi, l’aquila, deve catturare più marmotte possibile per crescere i suoi piccoli prima che la breve estate alpina ceda il passo al gelido inverno.

Inserti speciali
Schede testuali a cura della biologa Maddalena Jahoda

  • I segreti del letargo
  • Sopravvivere sottozero
  • La volpe: la rossa furba
  • Il gufo
  • Il cervo
  • Il capriolo

IL RITORNO DEI GRANDI PREDATORI
Nessun’altra creatura ha provocato un impatto maggiore sulle Alpi dell’uomo. Vaste aree sono state deforestate e ricche miniere sfruttate in modo selvaggio. Gli insediamenti umani si sono sviluppati grazie alla fiorente pastorizia e l’uomo non ha esitato a cacciare senza pietà aquile, volpi, lupi e orsi bruni. Lo sfruttamento delle risorse naturali da parte dell’uomo ha causato non pochi squilibri a questo delicato ecosistema nel corso dei secoli. Ma una nuova coscienza ecologica, maturata negli ultimi anni, promette grandi cambiamenti per il futuro e il ritorno ad una natura selvaggia e incontaminata.

Inserti speciali
Schede testuali a cura della biologa Maddalena Jahoda

  • La reintroduzione dei predatori
  • Il lupo
  • L’orso bruno
  • La lince
  • L’aquila reale
  • La lontra

Torna su
Caricamento in Corso...