Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per il download
immediato (formato digitale)
  Aggiungi al Carrello
Formato:

Guadagna 3 punti Gratitudine!


Come Ottenere Quello che Vuoi (eBook)

 

Clicca per ingrandire

Puoi leggere questo ebook su: - Windows e Mac con Adobe Digital Edition
- iPhone e iPad con l'applicazione iBooks
- Smartphone e Tablet Android con Aldiko Reader
- eReader compatibili con il formato epub/mobi
Il diritto di recesso non può essere esercitato sui contenuti digitali come ad esempio eBook, Mp3 e Videocorsi in download. Continua a leggere >>

Ti è piaciuto questo eBook? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

La cosa più preziosa che possa mai capitare durante la vita è quell'esperienza, quel libro, quella persona, quell'emergenza, quell'inconveniente, quella catastrofe - quel qualcosa che tocca i meccanismi interni della natura di una persona e spalanca le porte del loro grande io interno, rivelandone le risorse segrete.

Un cucciolo di leone, come narra la favola, un giorno stava giocando nella foresta mentre sua madre dormiva. Poiché tutti i vari oggetti attiravano la sua attenzione, il cucciolo pensò di voler esplorare un po' intorno e vedere che aspetto aveva il grande mondo oltre casa sua. Prima che potesse rendersene conto, si era avventurato così lontano da non poter ritrovare la via del ritorno. Si era perduto.

Molto spaventato, il cucciolo corse freneticamente in ogni direzione chiamando la sua mamma, ma la madre non rispose. Stanco per il suo pellegrinaggio, non sapeva cosa fare, quando una pecora, i cui figli le erano stati presi, ascoltando i suoi lamenti di aiuto, strinse amicizia con il cucciolo perduto, e lo adottò. La pecora si affezionò molto al suo trovatello, il quale in breve periodo divenne molto più grande di lei tanto da farle quasi paura. Spesso, inoltre, poteva osservare uno sguardo strano e distante nei suoi occhi che non riusciva a comprendere.

La madre adottiva e il suo figliastro vissero molto felicemente insieme, finché un giorno apparve un magnifico leone, la sua figura delineata contro il cielo, sulla cima di una collina lì davanti. Scosse la sua criniera selvaggia e lasciò partire un ruggito terrificante, il quale fece eco lungo tutte le colline. La madre pecora iniziò a tremare, paralizzata dalla paura. Ma nel momento in cui questo strano suono raggiunse le sue orecchie, il cucciolo di leone ascoltò come incantato, e una strana sensazione che non aveva mai provato prima lo scosse lungo tutto il suo essere.

Il ruggito del leone aveva toccato una corda nella sua natura che non era mai stata toccata prima. Aveva stimolato una nuova forza dentro di lui che non aveva mai sentito prima. Nuovi desideri e una strana nuova coscienza di potere presero possesso di lui. Una nuova natura si agitò dentro di lui, e istintivamente, senza pensare a quello che faceva, rispose alla chiamata del leone con un altro ruggito.

Tremante di paure diverse, pieno di sorpresa e stupore per i nuovi poteri che si erano svegliati dentro di lui, l'animale diede alla sua madre adottiva un'occhiata patetica, e poi, con un balzo tremendo si incamminò verso il leone sulla collina. Il leone perduto aveva trovato se stesso.

Fino a quel punto aveva vissuto con la sua madre pecora proprio come se fosse un agnello in attesa di diventare una pecora, senza sognarsi di poter fare qualcosa che i suoi compagni non erano in grado di fare, o di poter avere più forza di una qualche normale pecora. Non si era mai immaginato di avere un potere dentro di lui che poteva incutere terrore su tutte le bestie della giungla. Pensava semplicemente di essere una pecora, e correva alla vista di un cane e tremava davanti all'ululato di un gruppo.

Adesso era impressionato dal vedere i cani, i lupi, e gli altri animali che prima lo avevano terrorizzato tanto, fuggire davanti a lui. Fintanto che il leone pensava di essere una pecora, era tanto timido e ritroso quanto una pecora; aveva soltanto la forza e il coraggio di una pecora, e non avrebbe mai potuto esercitare la forza di un leone. Se gli fosse stata suggerita una cosa del genere avrebbe detto, "come potrei esercitare la forza di un leone? Sono solo una pecora, e proprio come le altre pecore, non posso fare quello che fanno loro." Ma quando venne stimolato il leone dentro di lui, divenne istantaneamente una creatura nuova, re della foresta, senza rivali tranne che la tigre e la pantera.

Questa scoperta raddoppiò, triplicò e quadruplicò il suo potere cosciente, un potere che per lui non sarebbe stato possibile esercitare fino ad un minuto prima aver sentito il ruggito del leone.

INDICE

  • Parte I - Qualcosa Lo Ha Toccato
  • Parte II - Come Ottenere Quello Che Vuoi
  • Parte III - Il Gioco della Felicità
  • Parte IV - Sconforto, Una Malattia - Come Curarla
  • Parte V - La Forza Che Sposta Le Montagne
  • Parte VI - Fede e Farmaci
  • Parte VII - Come Trovare Sé Stessi
  • Parte VIII - Come Attirare La Prosperità
  • Parte IX - Pensare In Pieno
  • Parte X - Discorsi A Cuore Aperto Con Te Stesso
  • Parte XI - La nostra Collaborazione Con Dio
QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su