Da Manager a Leader (Ebook)

  Clicca per ingrandire

Da Manager a Leader (Ebook)

Gestire con autorevolezza se stessi, gli altri e il proprio business

Roberto Re

  • Prezzo € 6,99

    Articolo non soggetto a sconti

  • Tipo: eBook - EPUB
  • Pagine: 276
  • Anno: 2015
  • Protezione: Adobe DRM (cosa significa?)
  • Formati disponibili:
  • eBook

Il manager gestisce, il leader guida. Il manager regolamenta, il leader trascina. Il manager è ragione e metodo, il leader cuore e passione. Due ruoli difficili da conciliare in un'unica... continua

Ti è piaciuto questo eBook? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sul bottone qui sotto)

Puoi leggere questo ebook su: - Windows e Mac con Adobe Digital Edition
- iPhone e iPad con l'applicazione BlueFire Reader
- Smartphone e Tablet Android con Aldiko Reader
- eReader compatibili con il formato e protezione Adobe DRM
NB: L'editore non consente la stampa di questo ebook.
Il diritto di recesso non può essere esercitato sui contenuti digitali come ad esempio eBook, Mp3 e Videocorsi in download. Continua a leggere  

Disponibile per il download
immediato (formato digitale)

Aggiungi al Carrello

Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna 7 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Questo EBOOK - EPUB è disponibile anche in versione cartacea

Versione cartacea

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Il manager gestisce, il leader guida. Il manager regolamenta, il leader trascina. Il manager è ragione e metodo, il leader cuore e passione.

Due ruoli difficili da conciliare in un'unica personalità. Due ruoli che BISOGNA far convivere nella stessa persona.

Manager VS Leader:

"Chi era e cosa faceva il manager nel secolo scorso?

In passato il manager stava principalmente dietro la scrivania a sviluppare strategie e processi e comandava le persone impartendo ordini e direttive. Passava la stragrande maggioranza del tempo nel suo ufficio, che spesso e volentieri si trovava lontano (meglio se qualche piano più su!) dal luogo in cui lavoravano i «sottoposti», persone con cui entrava in relazione saltuariamente e in modo perlopiù distaccato. Il rapporto tra il dirigente, il capo e la sua squadra era infatti assolutamente gerarchico e del tutto privo di familiarità. Capo e collaboratori facevano quasi parte di due «caste» diverse. L'immagine di Giandomenico Fracchia o del ragionier Fantozzi che entrano nell'ufficio del Megadirettore Galattico con mani spugnate e lingua felpata per la tensione non è nient'altro che la trasposizione in chiave comica di quello che era il tipico rapporto tra chi dirigeva e chi veniva diretto.

Chi era invece in quell'epoca il «leader»? Solitamente era un trascinatore carismatico, un condottiero pieno di energia che motivava e ispirava la truppa. Magari un po' arruffone, oppure un po' indisciplinato, ma certamente ima persona capace di smuovere le montagne!

Insomma manager e leader sono sempre stati definiti come due personalità diverse e spesso quasi contrapposte. Questa contrapposizione è ancora presente nell'immaginario collettivo e ne ho prova ogni volta che, introducendo il programma formativo Da Manager a Leader, chiedo ai partecipanti di elencare le caratteristiche specifiche del manager e quelle del leader.

Ai più attenti e analitici non sfugge il significato etimologico delle due parole: manager deriva dal verbo inglese to manage, che significa «gestire», mentre leader da to lead, che significa «condurre, guidare».

Dunque il manager gestisce l'organizzazione, il leader guida le persone.

Quindi emergono via via altre differenze e contrapposizioni:

  • Il manager è imposto dall'alto, il leader è riconosciuto dai collaboratori.
  • Il manager ha autorità, il leader autorevolezza.
  • Il manager stabilisce regolamenti e procedure per il funzionamento dell'organizzazione, il leader trasmette valori e principi alle persone.
  • Il manager definisce ruoli e mansioni da assegnare alle risorse umane, il leader punta a sviluppare i talenti delle persone.
  • Il manager studia piani di incentivazione, il leader motiva e ispira le persone.
  • Il manager è un problem solver, il leader è un opportunity maker.
  • Il manager si preoccupa di garantire il rispetto di standard e procedure, il leader promuove rinnovazione.
  • Il manager è più focalizzato sul contenimento del rischio, il leader si assume i rischi del cambiamento.
  • Il manager ha una prospettiva a breve-medio termine, il leader ha una visione a lungo termine.
  • Infine, il manager è ragione e metodo, il leader è cuore e passione."

Che tu sia un dirigente aziendale, un piccolo imprenditore, un titolare di un esercizio, sei un manager: devi gestire un'impresa e una squadra di persone, e per questo devi saper essere anche un leader, e allora ecco gli insegnamenti del leader di tutti i leader, Roberto Re: con stile concreto e molti consigli tratti dall'esperienza diretta, ti insegnerà a fare del tuo business e della tua vita un capolavoro.

Questo volume fa parte della collana: I libri da Leader consigliati da Roberto Re

Autore

Roberto Re - Foto autore

Roberto Re è uno dei massimi esperti di crescita personale e motivazione in Italia.
Autore di due bestseller - Leader di te stesso e Smettila di incasinarti! (Mondadori) - e di svariati dvd di formazione. Ha migliorato le performance non solo di manager e aziende, atleti e squadre sportive, ma anche e soprattutto delle oltre centomila persone che hanno frequentato i suoi seminari in questi anni.

Fondatore, presidente e master coach nella HRD Training Group, società leader italiana e specializzata nella formazione manageriale e comportamentale, mette a disposizione di tutti i suoi training mirati (sul nostro sito è infatti possibile acquistare diversi dvd, oltre ai libri), per far emergere in ogni persona e in ogni azienda il massimo potenziale, spesso inespresso.

Roberto Re, durante i suoi seminari e nei suoi libri, è in grado di trasmettere tanta energia positiva, oltre a far trasparire le sue eclettiche e profonde competenze.

Molte sono le aziende che si sono rivolte alla sua maestria, ma sono tantissime anche le squadre sportive, e alcuni campioni di fama mondiale, che hanno appreso i suoi metodi infallibili. Tra gli altri ricordiamo Jessica Rossi, medaglia d’oro nel tiro a volo alle Olimpiadi di Londra 2012, e l’allenatore di calcio Roberto Mancini.

Ciò su cui insiste tanto il training di Roberto Re è il fatto che tutti abbiamo del potenziale, c’è solo bisogno che qualcuno ci aiuti a tirarlo fuori. I suoi insegnamenti mirano all’influenza emozionale, all’allenamento mentale, al potenziamento delle proprie prestazioni, il tutto al fine di raggiungere risultati fuori dal comune (come lui stesso li definisce).

Spesso gli insuccessi, o semplicemente ciò che non si è realizzato, sono dovuti alla bassa autostima, alla paura di essere giudicati, al timore di un cambiamento e a moltissimi altri fattori psicologici. Liberarsi di tali limiti, però, equivale ad acquisire una nuova coscienza di sé e delle proprie possibilità. Una volta fissato un obiettivo, basta solo avere coraggio, perché per raggiungere qualsiasi meta è naturale dover abbandonare la propria zona di comfort e le proprie abitudini.
Per quanto possa sembrare un discorso astratto e di difficile applicazione, grazie al coaching di Roberto Re ed alla lettura dei suoi libri, sono veramente numerosissime le persone e le aziende che hanno potuto beneficiare di cambiamenti positivi nel business o nella vita.


Torna su
Caricamento in Corso...