Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per il download
immediato (formato digitale)
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 14 punti Gratitudine!


Il Dolore Che Trasforma (eBook)

Attraversare l'esperienza della perdita e del lutto

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 14,00
    Articolo non soggetto a sconti per volontà dell'editore
  • Tipo: eBook - PDF
  • Pagine: 163
  • Anno: 2013
  • Protezione: Adobe DRM (cosa significa?)
  • Formati disponibili:

  • eBook
Puoi leggere questo ebook su: - Windows e Mac con Adobe Digital Edition
- iPhone e iPad con l'applicazione BlueFire Reader
- Smartphone e Tablet Android con Aldiko Reader
- eReader compatibili con il formato e protezione Adobe DRM
NB: L'editore non consente la stampa di questo ebook.
Il diritto di recesso non può essere esercitato sui contenuti digitali come ad esempio eBook, Mp3 e Videocorsi in download. Continua a leggere >>

Ti è piaciuto questo eBook? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Una riflessione interdisciplinare sul problema del lutto, nutrita da un'intenzionalità pratica. Il volume avanza, infatti, proposte operative per chi, in ambito sociale, educativo o sanitario, ha a che fare con la sofferenza della perdita, offrendo anche esercizi e percorsi di senso da sperimentare in prima persona.

Educare alla perdita è un paradosso. Il dolore del lutto coglie sempre impreparati. È una marea che sommerge tutti gli argini che ci eravamo faticosamente costruiti. In questa trasformazione subita e non voluta, in cui l'ombra del passato sembra allungarsi sul presente e sul futuro, appare empio ogni anelito progettuale.

Provocatorio ogni invito a sostare nell'esperienza, a cercare tenacemente un senso in ciò che si sta vivendo. Eppure, proprio in un'epoca di rimozione del lutto, in cui l'individuo è sempre più solo davanti alle cesure della vita, l'educazione è chiamata ad assumersi sino in fondo il suo compito.

Di fronte al diffondersi di un falso ideale di autosufficienza e alla tendenza a rimuovere ogni richiamo al limite e alla nostra intrinseca fragilità, si fa sempre più necessario cercare di allestire spazi di elaborazione e tentare una mediazione culturale tra il soggetto e il suo vissuto.

Il libro propone di attivare una "resistenza educativa" che faccia della memoria e della pratica del racconto di sé gli strumenti elettivi, non solo per lenire le ferite del singolo, ma anche per fondare emotivamente una nuova dimensione etica di convivenza.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su