Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per il download
immediato (formato digitale)
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 5 punti Gratitudine!


Questo EBOOK - EPUB è disponibile anche in versione cartacea

Versione cartacea

La Francia in Costa d'Avorio: Guerra e Neocolonialismo (eBook)

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 4,99
    Articolo non soggetto a sconti
  • Tipo: eBook - EPUB
  • Anno: 2013
  • Protezione: Watermark (cosa significa?)
  • Formati disponibili:

  • eBook
Puoi leggere questo ebook su: - Windows e Mac con Adobe Digital Edition
- iPhone e iPad con l'applicazione iBooks
- Smartphone e Tablet Android con Aldiko Reader
- eReader compatibili con il formato
Il diritto di recesso non può essere esercitato sui contenuti digitali come ad esempio eBook, Mp3 e Videocorsi in download. Continua a leggere >>

Ti è piaciuto questo eBook? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Una illuminante riflessione sulla recente tragedia del paese africano e sulle sue cause storiche, basata su fatti ben poco conosciuti e ancor meno divulgati, mette in luce le pesanti responsabilità della Francia e più in generale dei potenti interessi economici internazionali nella destabilizzazione della sovranità nazionale ivoriana.

Il 19 settembre 2002, dopo che Laurent Gbagbo, presidente della Costa d'Avorio, ha aperto il mercato del paese ad investimenti di società cinesi, statunitensi e giapponesi nel settore dei lavori pubblici e delle concessioni per l'estrazione del petrolio, è scoppiato un tentativo di colpo di Stato ai danni di questo Presidente.

Per un lungo periodo, nei mercati sopra citati, hanno operato solo e soltanto gruppi economici francesi. In questo famigerato 19 settembre, uno sparuto gruppo di militari, con armi e mezzi più sofisticati e potenti di quelli dell'esercito regolare ivoriano, ha tentato di prendere possesso di tutti i punti strategici di controllo del potere.

Qualunque multinazionale dovrebbe temere di perdere un mercato così appetibile come quello della Costa d'Avorio che, oltre alle sue risorse naturali quali greggio, gas naturale, diamanti, oro, manganese, minerali di ferro, cobalto, bauxite, rame, energia idroelettrica, ha anche risorse agricole come caffè, banane, noci di cocco, mais, riso, zucchero, cotone, gomma, legname, ananas e olio di palma, oltre ad essere il primo produttore di cacao al mondo.

Questo testo, nel denunciare la genesi e le motivazioni di un conflitto le cui conseguenze si trascinano sino ad oggi, ne ripercorre le tappe principali mettendo in luce le ingerenze internazionali e le contraddizioni dell'intervento militare francese, chiaramente dovuto all'apertura del ricco mercato ivoriano alle multinazionali cinesi, giapponesi ed americane a discapito di Parigi.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su