Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per il download
immediato (formato digitale)
  Aggiungi al Carrello
Formato:

Guadagna 2 punti Gratitudine!


La Maledizione degli Affetti (eBook)

Frammenti di vita di provincia

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 1,99
    Articolo non soggetto a sconti
  • Tipo: eBook - EPUB
  • Pagine: 132
  • Anno: 2012
  • Protezione: NoDRM (cosa significa?)
  • Formati disponibili: epub, mobi

  • eBook
Puoi leggere questo ebook su: - Windows e Mac con Adobe Digital Edition
- iPhone e iPad con l'applicazione iBooks
- Smartphone e Tablet Android con Aldiko Reader
- eReader compatibili con il formato epub/mobi
Il diritto di recesso non può essere esercitato sui contenuti digitali come ad esempio eBook, Mp3 e Videocorsi in download. Continua a leggere >>

Ti è piaciuto questo eBook? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Un atto d'amore dedicato al silenzio, alle case vuote, ai rifugi segreti, a tutti coloro che hanno sofferto in silenzio e che se ne sono andati. Troppo presto o troppo tardi.

Schegge impazzite di vita di provincia: un paese qualunque si decompone in una miriade di racconti, flash emotivi, dediche ad artisti scomparsi. Un caleidoscopio di voci, personaggi, solitudini, morti, eventi, canzoni, libri, film attraverso cui la memoria di un mondo scomparso assume le sembianze di un'anima fantasma alla ricerca di una pace impossibile da conquistare.

"Perché non riesco a essere vuoto e indifferente come lo Spazio? Perché le cose mi toccano a questo modo?" scriveva Tommaso Pincio nel suo Lo spazio sfinito.

Immaginatevi un Paese da sempre vuoto come lo Spazio ma provate anche a immaginare un delicato rumore assordante sorgere da quel Vuoto, riempiendovi all'improvviso di voci, ricordi, sorrisi, odori, dolori, cantanti morti che suonano nella vostra stanza, fantasmi di soldati che ogni notte si svegliano girando per le strade del Paese, case abbandonate, prostitute bambine, ragazzine che consumano l'ultima estate felice della loro vita, pettegolezzi, stazioni ferroviarie abbandonate.

Immaginate di poter abbracciare il Paese che ogni giorno devasta la vostra vite con incubi e tragedie. Immaginate che quel Paese siate voi stessi. Immaginate di volerci giocare e di distruggerlo una volta per tutte liberandovi da una maledizione che grava sul vostro capo ancora prima che voi foste nati.

La maledizione degli affetti è tutto questo. Non è l'autobiografia del Paese di Andrea Consonni, non gronda di rimpianti per un'Arcadia perduta e che mai esisterà, non fa sconti a nessuno, semplicemente racconta quello che ognuno di noi ha sfiorato almeno una volta nella sua vita.


QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su