Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per il download
immediato (formato digitale)
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 6 punti Gratitudine!


Le Tue Caviglie (eBook)

 

Clicca per ingrandire

Puoi leggere questo ebook su: - Windows e Mac con Adobe Digital Edition
- iPhone e iPad con l'applicazione iBooks
- Smartphone e Tablet Android con Aldiko Reader
- eReader compatibili con il formato
Il diritto di recesso non può essere esercitato sui contenuti digitali come ad esempio eBook, Mp3 e Videocorsi in download. Continua a leggere >>

Ti è piaciuto questo eBook? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

"Dovrebbe essere vietato, morire." É la frase impressa sulla tomba del ragazzo. La mia ultima vittima. Il povero Do, che tanto avrebbe potuto dare al mondo. Giovane maratoneta, studente in ingegneria. Perché l'ho fatto? Perché ho dovuto uccidere tra tanti malvagi di questo mondo, uno come lui? Quanto mi farebbe stare meglio scoprire che anche lui, meritava di morire come tutti gli altri...

Io, sottoscritto, x, ero un killer infallibile e spietato. Lavoravo per dei signori di cui non conosco i nomi, gente che lavora dietro le quinte, i veri potenti. In seguito ad un'improvvisa crisi esistenziale, decisi che quello sarebbe stato l'ultimo lavoro. Cambiai paese, identità, e cominciai una nuova vita. Ma il ragazzo, l'ultima mia vittima, non riesco a dimenticarlo.

La chirurgia estetica può modificare solo i lineamenti. Solo io posso modificare il resto. Per cui ecco cosa farò: Lascerò il Brasile, e la mia attuale consorte, tornerò a Lugano, soggiornerò di fronte al Lago, dove avvenne l'ultimo dei miei crimini, solo per il tempo necessario a scoprire tutto, e forse troverò pace. Scoprirò che il ragazzo stava lavorando ad alcuni progetti avanzati utili alla comunità ma non al sistema.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo eBook? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 29 marzo 2014 Acquistato sul Giardino dei Libri

e' un noir atipico, pretenzioso e struggente. Difficile seguire i vari nessi ma è probabile sia una provocazione quella di non dare punti di riferimento. I colpi di scena si susseguono senza tregua e le scene colorite di tante cose forti tra cui l'invettiva al sistema e l'erotismo che sfocia quasi in pornografia hanno lo scopo di sconvolgere come avveniva nella letteratura alternativa della beat generation. Le vesti di uno scapigliato moderno sembrano indossate alla perfezione dai personaggi che diventano sempre più ribelli e allo stesso tempo malinconici man mano che la storia va avanti..in un modo o nell'altro. A tratti un romanzo spettacoloso, e coraggioso, fastidioso e anti-accademico, rischia di risultare disturbante se letto da prototipi ancorati alle tradizioni. E' un romanzo che neanche dovrebbe esistere..ma che dal momento in cui esiste ha la presunzione di diventare obbligatorio. Ricco di trovate e di sfumature sorprendenti, lo definirei unico nel suo genere.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su