Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per il download
immediato (formato digitale)
  Aggiungi al Carrello
Formato:

Guadagna 10 punti Gratitudine!


Uscire dalla Crisi è Possibile (eBook)

Riformare la finanza, promuovere l'eguaglianza, ripensare la globalizzazione: per un nuovo primato della politica e dell'economia reale

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 9,99
    Articolo non soggetto a sconti
  • Tipo: eBook - PDF
  • Pagine: 324
  • Anno: 2012
  • Protezione: Adobe DRM (cosa significa?)
  • Formati disponibili: pdf, epub

  • eBook
Puoi leggere questo ebook su: - Windows e Mac con Adobe Digital Edition
- iPhone e iPad con l'applicazione BlueFire Reader
- Smartphone e Tablet Android con Aldiko Reader
- eReader compatibili con il formato pdf/epub e protezione Adobe DRM
NB: L'editore non consente la stampa di questo ebook.
Il diritto di recesso non può essere esercitato sui contenuti digitali come ad esempio eBook, Mp3 e Videocorsi in download. Continua a leggere >>

Ti è piaciuto questo eBook? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

La crisi continua a mordere, nonostante governi tecnici e manovre «lacrime e sangue». Il caotico andamento dei mercati, la soffocante stretta creditizia e l'esplosione del debito degli Stati indicano che stiamo andando verso il crollo generalizzato delle economie occidentali.

Ma allora come se ne esce? E perché i rimedi finora tentati non hanno avuto successo?

Con la sua consueta capacità di analisi a tutto campo, che coinvolge dimensioni politiche, economiche e sociali, Aldo Giannuli affianca in questo libro interpretazioni documentate e proposte concrete, tanto ambiziose quanto commisurate alla gravità della situazione mondiale.

Indagando la crisi sotto i suoi differenti profili - storico, economico e sociale -, Giannuli dimostra che la soluzione può trovarsi solo in un rinnovato protagonismo della politica a livello nazionale, comunitario e globale, in una profonda riforma della finanza internazionale, nella riproposta del primato su questa dell'economia reale, e nell'instaurazione di nuove forme di ordine mondiale.

Occorre infatti ripensare radicalmente l'architettura istituzionale del pianeta, che oggi permette a pochi speculatori di esercitare una «dittatura non politica» globale, e fare in modo che gli Stati si riapproprino della sovranità trasferita nell'ultimo trentennio ad apparati sostanzialmente non democratici.

In una formula: meno Finanza, più (vero) Mercato, più Stato.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su