Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per la spedizione
entro 5 giorni lavorativi
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 25 punti Gratitudine!


2012 il Mondo non Finirà

Se pensi che nel 2012 ci sarà la fine del mondo questo libro ti farà cambiare idea

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

L'autrice, con tono pacato ma coinvolgente e incalzante, guida il lettore, passo dopo passo, a smascherare e comprendere l'infondatezza di tante teorie, scientifiche e non, che preannunciano la fine del mondo nel 2012. Rivela anche, con sottile ironia, l'inconsistenza di tanti allarmismi che da anni ci perseguitano, palesandone l'illogicità e svelando l'evidenza, che spesso ci sfugge per la sua semplicità e ovvietà.

Il libro segnala, una a una, le reali minacce, già drammaticamente evidenti nel presente, da cui guardarsi e dalle quali veniamo distratti, poiché l'attenzione di tutti viene spostata verso un futuro apocalittico.

Un libro-verità da leggere tutto d'un fiato, indispensabile a quanti avvertono già da tempo la profonda esigenza di un cambiamento, soprattutto interiore.

Un saggio ricco di spunti di riflessione, consigli preziosi e osservazioni illuminanti, destinato a quanti cercano chiarezza e verità in relazione agli eventi previsti per il 2012, ma non solo: una guida utilissima e indispensabile per comprendere ciò che veramente accadrà nei tempi a venire e regolarsi di conseguenza.

AUTORE

Marzia Nicotri, laureata in filosofia, ricercatrice eclettica, appassionata studiosa del pensiero orientale e di svariate discipline ed insegnamenti: dai grandi Maestri spirituali di tutti i tempi alla fisica quantlstica, dal Taoismo allo Zen, dall'Esoterismo alla guarigione olistica, dall'alimentazione naturale alle terapie alternative. Osservatrice lucida e profonda, riesce a cogliere e smascherare, talora con ironico umorismo, le insidiose contraddizioni della nostra mente e dei nostri tempi. Ha seguito ed approfondito diversi percorsi di crescita personale e di ricerca interiore anche attraverso lunghi viaggi e permanenze in Oriente, soprattutto in India. Ricercatrice e scrittrice originale e fuori dagli schemi, non collocabile in nessuna corrente di pensiero predefinita, sa cogliere ed unificare visioni anche contrapposte, trovando sovente un punto di sintesi perfetto e singolare.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 27 febbraio 2010

Un libro che si legge con piacere e che offre numerosi spunti di riflessione. Il contenuto va oltre il 2012: questa data diventa un punto di partenza per toccare tematiche piu' profonde e piu' vaste. Una lettura di controtendenza che fa pensare e fa rivalutare convinzioni, preconcetti e condizionamenti a cui tutti siamo soggetti. Lo consiglio!

Commenta questa recensione

Scritto da: - 30 dicembre 2009

Un libro davvvero interessante, di piacevole e scorrevole lettura... fluida e diretta che pone spesso l'accento sul grande tabù dell'uomo: la paura. La prima parte, introduttiva, espone e sfata in maniera chiara e semplice la raccolta delle argomentazioni di ricerca più o meno bizzarrre riguardanti le varie teorie sul 2012.. Nella seconda parte l'autrice con abilità, attraverso le pagine del libro, conduce per mano il lettore lungo le sponde di un viaggio interiore, offrendo grandi spunti di osservazione, dove poter analizzare il principio che regola l'influsso della mente sul corpo... e l'effetto che hanno gli stati mentali sulle condizioni fisiche dell'uomo... Un libro senz'altro da regalare e rileggere...

Commenta questa recensione

Scritto da: - 17 dicembre 2009

Si tratta di un libro avvincente, chiaro e che si distingue per il filo narrativo logico comune a pochi anche quando l'autrice affronta problematiche complesse. Un lettura vivamente consigliata! Donatello

Commenta questa recensione

Scritto da: - 12 dicembre 2009

Ho letto questo libro e devo dire che l'ho trovato interessante e piacevole. Si legge bene perché è scritto in maniera molto chiara, esplicita e scorrevole. L'autrice, secondo me, ha il merito di esporre la sua tesi anti catastrofiste con una linearità notevole. Aiuta il lettore a riflettere e a considerare quelle che sono le ansie e angosce surreali derivanti da quella incombente data in modo, direi, quasi terapeutico. Smonta molti dei pregiudizi infondati che si sono costruiti in questi ultimi anni intorno all'aspettativa di quel giorno, preconizzato dai Maya. Sa, a mio avviso, anche controbattere punto su punto alle più importanti teorie para o pseudoscientifiche che nel corso di questi anni sono andate ad incrementare la ridondante offerta editoriale volta a speculare su questa improbabile fine o cambiamento epocale. L'autrice lo fa con misura e con la documentazione necessaria, oltre che con il buon senso necessario. Nell'ultima parte del libro invece, l'autrice stimola e incoraggia il lettore a prendere consapevolezza della propria realtà psicologica. Presa di coscienza che, se non attivata, crea i presupposti atti ad accrescere ogni genere di allarmismo, paura, che verrà poi sfruttata da alcuni ipotetici centri di potere per manipolare e controllare gli individui caduti nel regno dell'insicurezza, dell'ansia. Gli ultimi capitoli invitano a prendersi cura di se stessi a tutti i livelli: dal piano fisico, a quello psicologico, a quello spirituale. Inoltre, nella parte conclusiva del libro, essa ci offre indicazioni di base su come integrare questa consapevolezza, partendo dalla responsabilità che dobbiamo avere in prima persona nello scegliere uno stile di vita sobrio, che sia attento a ciò che mangiamo, a come ci curiamo, a cosa scegliamo di vedere attraverso i media. Tutto ciò, ci dice l'autrice, deve essere fatto per far sì che si creino le basi per un miglioramento e trasformazione personale, ma allo stesso tempo collettivo. Per far sì che il dicembre del 2012 sia piuttosto l'alba di una nuova fase della Consapevolezza globale e il tramonto di una vecchia quanto distruttiva mentalità che non rispetta l'eco sistema nel quale tutti viviamo. Claudio

Commenta questa recensione

Scritto da: - 15 novembre 2009 Acquistato sul Giardino dei Libri

Da tempo mi interesso al 2012 e ho letto altri libri sull’argomento. Ma questo libro è davvero “diverso” e ne consiglio la lettura a chiunque, anche a quelli che non sono particolarmente interessati agli eventi previsti per il 2012. Veramente contro-tendenza a cominciare dal titolo senza punti di domanda (finirà il mondo nel 2012?) come diversi altri libri in commercio, il libro propone una visione chiara e lucida dei nostri tempi con spunti di riflessione e utilissimi consigli per evitare di cadere nei molteplici tranelli di cui siamo spesso tutti vittime inconsapevoli. Mi aspettavo di trovare la solita lista di sciagure previste per il 2012 con relative correzioni … invece no … poiché l’autrice ribalta completamente la consueta visione proposta dai media e dai vari libri in circolazione, proponendo, fin dalle prime pagine, una prospettiva completamente diversa, originale e profonda a cui non sarei forse arrivata se non avessi letto questo libro. E’ davvero un libro che fa riflettere, buona lettura …

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su