Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Momentaneamente
Non disponibile

Avvertimi quando disponibile

Dell'Acqua e dello Spirito

Magia, rituali e iniziazione nella vita di uno sciamano africano

 
-50%

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Un'autobiografia ispirante, introspettiva, coraggiosa e coinvolgente. La conoscenza, la compassione e la sincerità che ritroviamo in queste pagine costituiscono una speranza di mutua comprensione e guarigione spirituale per tutti i popoli. Liberando se stesso e illuminando tutti noi, Malidoma ci porta dove pochi esploratori sono arrivati: nell'anima, nel cuore, nella mente e nello spirito del popolo Dagara, in un mondo in cui la magia, i rituali e una più aperta concezione della realtà sono presenti in modo del tutto naturale nella vita di tutti i giorni.

Come un'insolita espressione della natura costantemente creativa, il racconto della vita di Malidoma è allo stesso tempo strano e meraviglioso. Ci troviamo inestricabilmente coinvolti in un arduo viaggio tra due mondi assolutamente diversi tra loro, e ne usciamo trasformati, pregni dei profondi significati evocati in queste pagine. Anche se abbiamo sentito parlare di antiche iniziazioni, le genuine e straordinarie esperienze di Malidoma costituiscono una sfida che pochi sanno affrontare e superare.

La profondità spirituale della cultura africana diventa finalmente evidente, e anche il mondo occidentale può dissetare il suo cuore inaridito a questa fonte di rinnovata saggezza.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 25 settembre 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

Questo libro sinceramente lo devo ancora leggere , intanto una mia amica lo ha letto e me lo ha descritto come un buon romanzo.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 14 maggio 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

Bellissimo libro, l'ho ricevuto come omaggio dal giardino dei libri, è un libro che parla di un percorso spirituale.. Bella storia!!

Commenta questa recensione

Scritto da: - 30 marzo 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

Ho iniziato a leggere questo libro appena arrivato e l'ho trovato subito interessante e scorrevole. Per gli argomenti trattati mi riporta al libro che ho letto qualche tempo fa " E venne chiamata due cuori" di Marlo Morgan. Il messaggio che prevale è quello dell'amore nella diversità e dell'apertura e dell'accettazione che porta confronto, crescita, valore aggiunto a ciascuno. Chi può dire di essere migliore di un altro e sopraelevarsi trionfante come se possedesse lui solo la verità? L'unica grande verità è che siamo parte di un'unica grande coscienza e ognuno è unico e apporta il proprio contributo unico e irripetibile.....

Commenta questa recensione

Scritto da: - 5 marzo 2014 Acquistato sul Giardino dei Libri

Un libro fantastico che ha il sapore di una favola vera. Le vicende narrate catturano il lettore per tutto il tempo del racconto, introducendolo in un mondo dove la spiritualità, la saggezza, la comprensione e la compassione avevano ancora un posto fondamentale nella cultura di un popolo, al quale il predominio dei bianchi ha sempre tolto tutto con la sua presunzione di superiorità e ?civiltà?. Offre uno spiraglio sulla vera conoscenza, sul senso del magico nella cultura Dagara, sulla dignità di un popolo integro, quello del Burkina Faso, che non vuole abbassare la testa, ma che conserva il tesoro di una ricchezza interiore senza eguali. Leggendolo ci si sente in comunione col cielo e con la terra, in simbiosi con i cicli del cosmo e della natura, ed è quanto di più vicino alle stelle possa esserci. Si scopre di una gente che sapeva guardare al Cielo nel modo giusto. E fa riflettere molto su tutti i danni e le profonde ferite e ingiustizie inferte dal colonialismo e post-colonialismo. Ne consiglierei la lettura soprattutto per questo. Non solo perché è un bel libro, ma soprattutto perché ognuno non dimentichi mai quanto male è stato fatto al Sud del mondo in ogni luogo, sempre spogliato e saccheggiato di tutto, perfino della propria memoria e conoscenza. Il benessere e l?opulenza dei paesi ricchi si è sempre poggiato sullo sfruttamento indiscriminato dei paesi poveri, o meglio? che sono diventati tali a causa dei primi. Come spiega lo stesso autore fin dall?inizio: ?E? di fondamentale importanza capire che l?Africa moderna esiste non per volontà dei suoi leader, ma per volontà di quelle potenze che se la sono spartita?. Al colonialismo territoriale seguì un periodo di neocolonialismo, mascherato da cooperazione bilaterale e aiuti economici, al fine di mettere le nazioni di nuova industrializzazione in una condizione di perenne indebitamento. E soprattutto il settore dell?istruzione divenne uno dei tanti aspetti di questa nuova forma di colonialismo, che attraverso la longa manus di missionari senza scrupoli (che purtroppo di religioso avevano ben poco?) pretendeva di imporre la propria cultura occidentale annientando quella esistente. Non si può che provare e sentire la loro stessa voglia di ribellione, di tornare alle proprie radici, difendere le proprie origini, di sposare intimamente la loro causa. E? soprattutto in quest?ottica che dovrebbe essere letto questo libro.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su