Ahamannam: Io Sono Cibo

  Clicca per ingrandire

Ahamannam: Io Sono Cibo

Essere universale di tutte le cose

Giulio Cogni

  • Prezzo: € 12,50

  • Disponibilità per la spedizione: immediata!

Tutte le creature nascono dal cibo - inteso come alimento materiale e spirituale - in un continuo rito di sacrificio universale dell'Essere per la loro vita. Nella sua suprema significazione, la... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni 13 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Numero verde   800 135 977

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Tutte le creature nascono dal cibo - inteso come alimento materiale e spirituale - in un continuo rito di sacrificio universale dell'Essere per la loro vita.

Nella sua suprema significazione, la fame di cibo, nella forma sia fisica, sia spirituale, non è "fame" di questo o di quello, ma fame di armonia, cioè di Unità. Quando l'armonia è raggiunta, la "fame" apparentemente cessa, con la realizzazione dell'Unità energetica. Al di là delle forme e degli apparenti cibi, non vi è che la dualità erronea o l'Unità interiore raggiunta, cioè l'armonia in sé, di cui tutte le apparenti forme non sono che simboli.

Il bisogno di amare è anch'esso fame di Unità, sia che tu venga a me (mio cibo) sia che io mi dissolva in te (tuo cibo): nell'Unità raggiunta non c'è che l'Uno. In realtà, noi non siamo che immagini: ciò che realmente "è" è l'Essere.

Di qui il significato supremo della frase di Cristo: "Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue sta in me e io in lui". Nello stesso senso l'Autore interpreta il canto della Tattirya Upanishad: "Io sono il cibo... e colui che mangia il cibo... nel cuore dell'immortalità".

La gioia dell'amore è nel donarsi alla "fame" dell'altro, e assumere il dono dell'altro, annullando l'io e l'altro nell'Uno.

Dettagli Libro

Editore Mediterranee Edizioni
Anno Pubblicazione 1982
Formato Libro - Pagine: 128 - 13,50x21,50cm
Lo trovi in: Percorsi di consapevolezza

Autore

Giulio Cogni scrittore, filosofo, indologo, musicologo, è autore della interprelazione in versi italiani secondo i ritmi originali della Bhagavadgita, opera unica nel suo genere, pubblicata in questa stessa collana, la quale, riproducendo il mantra dell'originale, suscita in chi la legge e medita il medesimo effetto di liberazione intenore che l'indiano riceve da millenni dalla lettura dell'originale. Cogni è anche autore di diecine di volumi e saggi di filosofia, indologia e musicologia, fra cui emergono le interpretazioni liriche dei sette principali drammi musicali wagneriani, oltre... Continua a leggere la Biografia di Giulio Cogni

Torna su
Caricamento in Corso...