Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 15 punti Gratitudine!


L'Amore Senza Condizioni

Una terapia efficace per fronteggiare l'AIDS e altre malattie liberandosi dai pregiudizi, dai condizionamenti e dalle paure

 
-50%

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 7,25 invece di 14,50 sconto 50%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 320
  • Formato: 14,5x21
  • Anno: 1999-2005

  • Sconto

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Questo volume si basa sull'esperienza e sul lavoro di Louise L. Hay nel campo dell'assistenza ai malati di aids, ma le affermazioni e gli esercizi di autoconsapevolezza in esso contenuti sono comunque applicabili ai malati di cancro, ai cardiopatici, ai diabetici, insomma a tutti coloro che soffrono di gravi malattie.  

Un nuovo vibrante appello di Louise L. Hay, una lucida e commossa testimonianza del grande potere di guarigione dell'amore, ma anche una guida per affrontare e sconfiggere un male devastante, oltre che un'occasione unica per trovare le risposte ai nostri interrogativi più angosciosi.

L'autrice analizza in particolare:

  • le cause scatenanti la malattia;
  • l'innesco del processo di autoguarigione in relazione all'ambiente esterno;
  • i rapporti con le situazioni sanitarie, l'utilizzo di terapie alternative e la dolorosa eventualità della morte.

AUTORE

Louise Hay ha cambiato la vita di milioni di persone grazie ai suoi insegnamenti che si fondano sulla scoperta e il rafforzamento del potenziale insito in ognuno di noi, per la crescita e il miglioramento personale. È l'autrice di "Puoi guarire la tua vita", un bestseller da oltre 35 milioni di copie in tutto il mondo, tradotto in oltre 30 lingue. È nota per la sua adolescenza drammatica. All'età di 5 anni, infatti, fu vittima di stupro, mentre a 15 abbandonò la scuola e rimase incinta. Sola e senza soldi, fu costretta a dare il suo primogenito in adozione... Nel 1954 sposò l'uomo d'affari inglese Andrew Hay, ma il loro matrimonio finì 14 anni dopo, quando Andrew la lasciò per un'altra donna. Fu in questo periodo che Louise incominciò a studiare i precetti del New Thought, che l'aiutarono a capire come il pensiero positivo poteva cambiare la vita materiale delle persone oltre che guarire il corpo. Nel 1978 le diagnosticarono un cancro al collo dell'utero e crollò psicologicamente. Louise, però, non si abbandonò perché capì quasi subito che la malattia era stata causata dal forte risentimento che ancora provava per lo stupro e gli abusi subiti durante l'infanzia. Questa profonda convinzione, la portò a rifiutare le medicine convenzionali e a iniziare un regime di perdono accoppiato a riflessologia e clisteri che le consentirono di sconfiggere la malattia. Ha raccontato quest'esperienza e le teorie che ne sono scaturite nel libro "Puoi guarire la tua vita".

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 28 aprile 2015

All'origine era un altro il libro della Hay che avevo ordinato presso il "Giardino dei Libri", ma a causa di un problema l'ho poi successivamente cambiato con questo. Come per l'altro libro che ho letto della stessa autrice, devo dire che non mi ha esaltata troppo, ne' pure mi ha convinta. Ho capito che le tematiche espresse dalla Hay (e che condivido) sono pero' affrontate in un modo a me non consono e che purtroppo non me la fanno amare. Questo pensiere positivo a tutti i costi e di una faciloneria spregiudicata mi urta un po' e preferirei che certi temi fossero trattati in un modo meno semplicistico e "facilone". Rimane comunque un pensiero personale che non mina alla qualita' dell'autrice stessa che rimane pur sempre una delle piu' amate del genere "pensiero positivo", ma a me personalmente non piace molto. Non consiglio questo libro, dunque, a chi come me non apprezza il positive thinking a tutti i costi. Al contrario e' da consigliare vivamente a chi piace il genere "pensiero positivo".

Commenta questa recensione

Scritto da: - 20 agosto 2013 Acquistato sul Giardino dei Libri

Di facile lettura, concetti chiari che puoi sperimentare quotidianamente, libro di grande apertura al mondo. E' un libro che insegna a non avere paura e ad andare incontro alla vita.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 28 luglio 2013

Questo è un libro importante. Onore alla casa editrice Armenia per averlo portato sul mercato italiano quando già era fuori catalogo da tempo negli USA e poteva apparire "datato". Peccato sia uscito fuori catalogo, per cui cercate di procurarvene una copia finchè ne circolerà qualcuna come remainder. Innanzitutto è un libro che va contestualizzato, scritto a metà anni '80, quando l'aids stava falciando la comunità gay statunitense, quando molti medici americani si rifiutavano persino di visitare i malati di aids, quando una delle poche cure disponibili era l'AZT (che oltre a uccidere il virus uccideva il paziente), quando lo stato e la chiesa protestante americana tuonavano dall'alto definendo l'aids la peste dei gay. Louise Hay fu, come dice ella stessa nel libro, una delle pochissime voci a dare a questi ragazzi e uomini una speranza. "Sei stata il capitano della mia nave" le dirà uno dei suoi "pazienti" poco prima di morire. In realtà il libro parte dalla piaga dell'aids per analizzare il perchè del comportamento autodistruttivo di gran parte dei gay "se è riprovevole come parte degli etero tratti i gay è MOSTRUOSO come i gay si trattino gli uni gli altri). La Hay cerca di smantellare i punti chiave di questa cultura basata sui concetti cardine di "bellezza" e "giovinezza" portando sulla strada dell'amore "senza condizioni", per se stessi e gli altri, Oggi è il 2013, c'è l'antiretrovirale, e per certi versi l'aids è diventata una malattia "cronica". Eppure nonostante sia il 2013, ci sia l'antiretrovirale e io sia giovane, già ho visto due ragazzi morire prematuramente a causa di questo maledetto virus. Questo libro è attuale oggi come lo era negli anni '80, e, per le ragioni che ho esposto sopra, lo è per tutti i gay, non solo per chi sia hiv positivo. Prezioso.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 13 febbraio 2013 Acquistato sul Giardino dei Libri

semplicita', chiarezza, profondita' di linguaggio aiutano in tutti i momenti della nostra vita le SUE parole, grazie per avercele donate.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su