Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 24 punti Gratitudine!


Questo LIBRO è disponibile anche in versione ebook

Versione EBOOK

La versione digitale è subito disponibile per il download

Archetipi - Scopri Chi Sei

Cosa stai cercando? Qual è il tuo scopo nella vita? Comprendi le tue attrazioni e repulsioni

 
-15%

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Gli archetipi sono le chiavi che dischiudono la porta del tuo potere personale: impararne il linguaggio, i segni, i simboli e il modo di manifestarsi produce straordinarie trasformazioni del tuo sé più profondo, con incredibili ripercussioni sulla realtà esterna.

Intellettuale, creativo, ribelle, idealista, dirigente, fashionista… tutti modi di essere che la società e i mass-media presentano come archetipi, cioè modelli di comportamento universalmente noti e accettati, cui sono riconducibili molti tratti della tua personalità.

Scoprirne il funzionamento e il modo in cui si sono evoluti può permetterti di capire meglio te stesso, chi sei e qual è il tuo posto nel mondo.

“Chi sono io? Come posso sentirmi più appagato? Qual è il mio scopo nella vita?” sono domande fondamentali che possono trovare risposta nell’archetipo più vicino alla tua personalità.

Individuando quello che meglio ti descrive, potrai usare questa conoscenza per prendere decisioni più felici e di successo in numerosi ambiti della vita, evitando le trappole che la tua personalità ti tende.

INDICE

Prefazione

Introduzione

  • Capitolo 1. La nuova Inner-net
  • Capitolo 2. Il tuo viaggio personale
  • Capitolo 3. Il Difensore dei Diritti
  • Capitolo 4. L'Artista/Creativo
  • Capitolo 5. L'Atleta
  • Capitolo 6. L'Angelo Custode
  • Capitolo 7. La Fashionista
  • Capitolo 8. L'intellettuale
  • Capitolo 9. La Regina/Manager
  • Capitolo 10. Il Ribelle
  • Capitolo 11. Il Cercatore Spirituale
  • Capitolo 12. Il Visionario

Pensieri finali

Galleria degli archetipi

Ringraziamenti

Nota sull'autrice

APPROFONDIMENTI

Prefazione:

"Ho creduto a lungo che fosse impossibile per noi sapere chi siamo veramente, a meno di non comprendere gli archetipi e, più specificamente, i nostri archetipi personali, poiché essi costituiscono le lenti psichiche attraverso le quali vediamo noi stessi e il mondo che ci circonda. Come società ci siamo sforzati a lungo di capire in che modo funziona la nostra psiche, quello che fa di noi ciò che siamo e quello che può farci guarire. Tali domande hanno risvegliato in noi non solo la consapevolezza del fatto che gli archetipi ci influenzano, ma anche il bisogno di sapere in che modo si esprimono nella nostra vita. Gli archetipi rappresentano il nuovo linguaggio del potere.

Ero impegnata nella stesura di un altro libro quando Cristina Carlino mi chiese di metterlo da parte per scrivere questo, anche per contribuire al sito web che stava sviluppando. Cristina descrisse la sua visione di reti di individui - li definiva partner archetipici — che si collegano tra loro in virtù dei propri schemi archetipici. Ella vedeva possibilità infinite riguardo ai modi di migliorare la salute, i rapporti, il benessere generale — in altre parole, tutto il mondo - delle persone, se avessero afferrato la vera essenza di ciò che erano. Non esitai neppure un attimo ad accettare la sua proposta, poiché sapevo che mettere questo materiale a disposizione di un pubblico più vasto avrebbe avuto un effetto trasformazionale. Insieme, Archetipi.

E arrivato per la nostra società il momento di compiere un salto quantico nella consapevolezza e riconoscere il ruolo centrale dell’intuizione. Gli archetipi rappresentano il vocabolario dell’intuizione e possono entrare sempre più in risonanza con la nostra, man mano che ne approfondiamo la conoscenza. Essi ci parlano con il linguaggio dei miti e dei simboli, perfettamente adattati a una società che ha ormai acquisito familiarità con la tecnologia, i codici, i messaggi istantanei e i tweet. L’unica differenza è che gli archetipi hanno origine nell’intelligenza cosmica e non nella conoscenza tecnica. Tuttavia, era inevitabile che un giorno o l’altro l’intelletto razionale trovasse il modo di impegnare l’intelligenza intuitiva, e lo ha fatto per il tramite degli archetipi.

Gli archetipi sono le chiavi del nostro potere personale. Ho assistito a cambiamenti straordinari nelle persone che si risvegliano a questo potere. Più di una volta le ho viste rendersi conto che il loro bisogno di trascorrere del tempo da sole non era dovuto a un istinto asociale, bensì all’appartenenza all’archetipo dell’Eremita, che le induceva a cercare il silenzio e la solitudine al fine di alimentare il proprio spirito. Altri scoprono di godere dell’immersione nella natura non perché vogliono abbandonare la città, ma perché si identificano con il Figlio della Natura, un’espressione archetipica dell’anima del mondo. Scoprendo quali archetipi governano la tua vita entrerai, forse per la prima volta, nella parte più profonda del tuo essere. È come se indossassi finalmente l’abito che ti era destinato.

Benché io sia fermamente convinta che il linguaggio degli archetipi diventerà la nostra prossima lingua, c’è stato un periodo in cui non ne ero ancora sicura. Il giorno in cui tenni la mia prima conferenza sull’argomento ero preoccupata, temendo di non essere in grado di comunicare con chiarezza l’idea secondo cui gli archetipi costituiscono schemi universali di potere che emergono dai nostri miti e convinzioni, e tali miti e convenzioni, a loro volta, si intrecciano in fili invisibili e determinanti con il modo il cui consideriamo ogni aspetto della nostra esistenza. Esitai doppiamente quando toccò a me prendere la parola, perché sapevo che l’ambito degli archetipi è accompagnato da un vocabolario specifico, associato al regno interiore della psiche. Nella nostra società razionale, logica, scientifica, le informazioni che vengono proposte come “potenti ma invisibili” in genere non godono di buona credibilità.

Con mia grande sorpresa, tuttavia, scoprii che qualche esempio di archetipi facilmente riconoscibili poteva creare immediatamente il ponte di cui avevo bisogno tra il mondo in cui viviamo e quello mitico o simbolico che costituisce la zona di potere degli archetipi. Chiesi alle donne presenti: “Quante di voi hanno sempre saputo che sarebbero diventate madri?”. La maggior parte di loro alzò la mano. Continuai: “Come lo sapevate?”. Quasi tutte strinsero le spalle come per dire: “Lo sapevo semplicemente perché è ciò che sono e che volevo diventare: una Madre”.

Poi chiesi al pubblico: “Quanti di voi sono per natura Avventurieri?”. Diversi uomini alzarono la mano, e anche qualche donna. “E quanti di voi si considerano Guerrieri?”. Il numero delle mani alzate aumentò. Ero sorpresa, perché avevo sempre pensato che la storia del Guerriero vittorioso fosse una fantasia più femminile che maschile. Ma quel giorno mi resi conto che molti uomini trovano sexy immaginare se stessi nei panni di moderni guerrieri del tipo Navy SEAL.

Quando cominciai a parlare degli archetipi del Guaritore e dell’Eremita, i partecipanti smisero di porre domande generali e cominciarono a chiedere: “Quali sono i miei archetipi?” e “Come posso individuare i miei schemi archetipici?”. L’atmosfera nella stanza era elettrica: avevo innescato un livello di curiosità mai sperimentato prima in un uditorio. Se lo avessi permesso, sarebbero rimasti in sala per tutta la notte.

Più tardi, a cena con gli amici, non riuscivo a smettere di parlare di quella esplosione di entusiasmo. Non avevo mai suscitato reazioni simili prima, con nessun altro argomento da me trattato. Cosa c’era negli archetipi per stimolare tanta curiosità? Riflettendoci meglio, la risposta mi apparve evidente: gli schemi archetipici hanno la chiave che apre il nostro sé più autentico. In qualche modo, essi ci conoscono meglio di noi stessi. Individuando ed esplorando i tuoi schemi archetipici, arriverai a comprendere il tuo vero sé.

Gli archetipi sono sempre stati il motore dell’inconscio umano, ma si può vivere una vita intera senza neppure saperlo. Gli schemi archetipici sono come la porta che introduce a un regno nascosto, una realtà parallela. Scoprire la realtà parallela in cui essi risiedono e conoscere i tuoi particolari archetipi rappresenta un modo per incontrare te stesso, forse per la prima volta.

La mia speranza è che questo viaggio interiore trasformi la tua vita così come ha trasformato la mia."

Caroline Myss 

AUTORE

Caroline Myss si è impegnata nel campo della medicina energetica e della coscienza umana per vent’anni. Dal 1982 ha lavorato come intuitiva in campo medico, fornendo su base individuale una valutazione della salute del sistema di anatomia energetica. È specializzata nell’assistere le persone a comprendere i motivi emozionali, psicologici e fisici che sono causa dello sviluppo di una malattia. I suoi libri sono bestseller della lista del New York Times.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 28 dicembre 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

Spedizione e consegna efficiente come al solito. Libro interessante anche se in realtà mi aspettavo qualcosa di diverso, forse un pochino più pratico.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 28 settembre 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

Validissima scrittrice e profonda conoscitrice di ciò che descrive ti porta a contatto di figure che non avresti mai pensato. Oltretutto è un valido manuale per chi vuole approfondire la materia.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 26 maggio 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

Mi aspettavo un approccio diverso, così come è espresso, ricorda per certi versi L'Enneagramma. L'autrice, attraverso la propria esperienza personale, distingue diverse fasi della vita delle persone e le relative trasformazioni che queste tendono ad assumere a seconda del momento che si sta vivendo. Poi ne esamina gli aspetti e li raggruppa in "tipi", elencandone gli aspetti più incisi. Bello, profondo, ben strutturato; ma ad un certo punto mi è sembrato che l'argomento fosse ancora più vasto e che forse ci vorrebbe qualche approfondimento in più. Ma forse è stata solo una mia sensazione. Nel contesto, lo ripeto, il libro è bello e interessante, un ulteriore aiuto a guardare in sé stessi da un angolazione nuova.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su