Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Momentaneamente
Non disponibile

Avvertimi quando disponibile

Arrivederci alla Prossima Vita

La questione della reincarnazione nella cultura occidentale - Nuova edizione

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Il pensiero delia reincarnazione rappresenta, con tutte le sue conseguenze, un'assoluta rivoluzione per la coscienza umana e per la vita quotidiana.

Quando cammino per un bosco ammantato di neve e scorgo delle orme di cervo, mi dico: qui ci sono di sicuro dei cervi, anche se adesso non li vedo. E quando noto in un uomo dei talenti innati, delle capacità spiccate, non posso forse capirli come orme, come tracce lasciate da un "autore" che ora non vedo?

E non potrebbe essere lui stesso, quello autore, che però ha operato in un'altra vita? Se così fosse sapremmo con certezza, e non per fede, che ognuno di noi ha vìssuto già più volte sulla terra, e di ogni vita porta con sé le tracce. Non solo: si aprirebbe un futuro anche per tutti gli ideali e i progetti che non riusciamo a realizzare nel breve arco di questa esistenza.

Ognuno di noi muore da "principiante" della vita, con un'infinità di cose ancora da fare, tutte possìbili, e col sentimento che questa è una condizione di profonda ingiustizia.

AUTORE

Pietro Archiati è nato nel 1944 a Capriano del Colle (Brescia). Ha studiato teologia e filosofia alla Gregoriana di Roma e più tardi all’Università statale di Monaco di Baviera. È stato insegnante nel Laos durante gli anni più duri della guerra del Vietnam (1968-70). Dal 1974 al 1976 ha vissuto a New York nell’ambito dell’ordine missionario nel quale era entrato all’età di dieci anni. Nel 1977, durante un periodo di eremitaggio sul lago di Como, ha scoperto gli scritti di Rudolf Steiner la cui scienza dello spirito - destinata a diventare la sua grande passione - indaga non solo il mondo sensibile ma anche quello invisibile. Dal 1981 al 1985 ha insegnato in un seminario in Sudafrica durante gli ultimi anni della segregazione razziale. Dal 1987 vive in Germania come libero professionista, indipendente da qualsiasi tipo di istituzione, e tiene conferenze, seminari e convegni in vari Paesi.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su