Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 20 punti Gratitudine!


Il Bambino che Sognava l'Infinito

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Un bambino e suo padre tutte le domeniche fanno una passeggiata in campagna. Ma le siepi di biancospino e gli alberi ostruiscono la vista del bambino che vorrebbe vedere le stesse cose che vedono gli uccelli che passeggiano nel cielo. Il bambino è bravo ad arrampicarsi e conquista la cima di un albero ma anche questo non gli basta. Vuole più spazio.

I colori, i profumi, le geometrie dei campi coltivati, la lentezza del volo degli uccelli, i ritmi placidi della vita contadina nella prosa limpida e splendente di Giono.

"...il paesaggio intorno a loro era sicuramente vasto, e doveva essere anche molto bello. Lo si capiva dal volo degli uccelli: le anatre selvatiche passavano in cielo con maestosa lentezza, quasi risparmiando le forze, e si era costretti a immaginare la grandezza delle distese sopra le quali vagavano in quel modo."

AUTORE

Jean Giono è nato il 30 marzo 1895 a Manosque, in Provenza. Il padre, d’origine italiana, era calzolaio e la madre stiratrice. Jean leggeva da solo la Bibbia e Omero, tra l’officina del padre e l’atelier di sua madre. La sua cultura, immensa, è quella di un autodidatta con una curiosità universale. Ha pubblicato oltre trenta opere. E morto nel 1970.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 25 giugno 2017 Acquistato sul Giardino dei Libri

un libro da leggere che fa pensare e aiuta in una crescita interiore . Come altri libri di Giono rappresenta un cardine nella nostra biblioteca

Commenta questa recensione

Scritto da: - 31 dicembre 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

Jean Giono never lets you down, really! We love just about his entire production. Still, we got this book for our children, and we have to say they were not captivated as some of his other books. Perhaps the concept of infinity requires that we give this one read another try when they are a bit older than they are now (6 and 8).

Commenta questa recensione

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su