Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 40 punti Gratitudine!


Calma, Empatia e Visione Profonda

Tre pratiche per scoprire la gioia e la saggezza della mente

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

"Dalla prospettiva del buddhismo, l'angoscia che sentiamo oggi fa parte della condizione umana da secoli. In genere reagiamo a questa insicurezza di fondo in due modi distinti: cerchiamo di scappare oppure ci facciamo travolgere. Entrambe le vie spesso finiscono per creare ancora più complicazioni.

Il buddhismo offre una terza opzione. Possiamo guardare direttamente le emozioni disturbanti e gli altri problemi che incontriamo nella vita come se fossero trampolini verso la libertà.

Questo libro è una guida per applicare le intuizioni e le pratiche del buddhismo alle sfide della vita quotidiana. Ho ritenuto che l'approccio migliore fosse quello di suddividere il materiale in tre parti, seguendo il modello dei testi buddhisti classici.

La prima parte esplora la nostra condizione fondamentale: le varie forme di disagio che condizionano la vita. La seconda parte presenta una guida graduale a tre pratiche meditative fondamentali, finalizzate rispettivamente a calmare la mente, aprire il cuore e coltivare la saggezza. La terza parte è dedicata ad applicare ai comuni problemi emotivi e fisici la comprensione ottenuta"

AUTORI

Mingyur Rinpoche nasce nel 1975 in un piccolo villaggio al confine tra il Nepal e il Tibet. Figlio minore del rinomato maestro Tulku Urgyen Rinpoche, assieme ai suoi tre fratelli Chokyi Nyima Rinpoche, Tsikey Chokling Rinpoche e Tsoknyi Rinpoche viene avviato in giovane età allo studio della meditazione. Dapprima studia col padre al monastero Nagi Gonpa, un piccolo eremitaggio nella valle di Kathmandu, poi, a undici anni, si trasferisce allo Sherab Ling, sede di Tai Situ Rinpoche, dove, due anni dopo, inizia il tradizionale ritiro di tre anni. Appena diciassettenne viene nominato maestro dei ritiri dello Sherab Ling, e dopo tre anni ricopre la carica di abate. Nel 2007 porta a termine la costruzione del monastero Tergar a Bodh Gaya, un centro di studi buddhisti internazionale aperto sia ai monaci sia ai laici. Nel giugno 2011 Mingyur Rinpoche lascia il monastero di Bodh Gaya nel cuore della notte e senza portare nulla con sé. Passerà i quattro anni seguenti come yogi itinerante. Maestro dei lignaggi Karma Kagyu e Nyingma del buddhismo tibetano, grande esperto delle tradizioni dzogchen e mahàmudrà, Mingyur nutre anche un profondo interesse per la fisica, le neuroscienze e la psicologia occidentali, che lo ha portato a collaborare a studi sugli effetti prodotti dalla meditazione sul cervello di praticanti avanzati. In questa collana è già stato pubblicato il suo libro Calma, empatia e visione profonda.

Eric Swanson, coautore di bestseller sul lamaismo, si è convertito al Buddhismo nel 1995.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su