Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 24 punti Gratitudine!


Cancro: un male evitabile

Come combattere una strage inutile

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Gianni Tamino, biologo e ricercatore, traccia in maniera chiara una storia di questa decennale lotta contro il "male del secolo", mettendo in evidenza come il fondamento epistemologico che si basa sulla sperimentazione animale, abbia fino ad oggi fornito dati e conclusioni errate.

Il cancro è, secondo l'autore, un male curabile e, fatto ancor più interessante, è un male che si può e si deve prevenire a patto di consegnare alla storia della medicina (non certo tra le pagine più brillanti) la sperimentazione di ogni rimedio sugli animali.
Sotto accusa non c'è soltanto la vivisezione in quanto tale, ma l'idea stessa del ruolo della medicina, il cui compito primario non dovrebbe essere quello di curare, somministrando farmaci e sostanze chimiche sempre nuove, ma quello di aiutarci a prevenire, mantenendo efficienti ed efficaci i nostri sistemi naturali di difesa.

Dopo anni di ricerca il cancro fa ancora paura. Nonostante i moltissimi soldi continuamente spesi e le migliaia di ricercatori impegnati in questa battaglia, è ancora sinonimo di dolore e morte.
È nella natura di questo male "oscuro" l'essere invincibile o qualcosa nel modo di affrontarlo non ha funzionato?
Cosa ha significato, ad esempio, per la ricerca la scelta unidirezionale a favore della vivisezione?

L'utilizzo di animali nella ricerca medica, farmacologica e psichiatrica è una delle ragioni dell'arretratezza della medicina moderna, nonostante i sempre più ricercati sussidi tecnologici e gli enormi fondi destinati a tale sviluppo.
Nonostante l'infondatezza di questo metodo si continua a sperimentare su di essi per scopi che nulla hanno a che fare con la scienza e il suo progresso: ragioni di prestigio, ragioni economiche, legislative e di comodo.

In questa collana, curata dal dott. Stefano Cagno, una delle figure più prestigiose dell'antivivisezionismo scientifico italiano, trovano spazio testi che analizzano in modo rigoroso, ma semplice nell'esposizione, i risultati, i limiti e i fallimenti di questa metodologia applicata ai vari campi della ricerca, offrendo a tutti coloro che si battono per l'abolizione della vivisezione, uno strumento utile e prezioso.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA