-5%
Censura

  Clicca per ingrandire

Censura

Come reagire all'Inquisizione Digitale

Stefano Lucidi , Claudio Messora , Enrica Perucchietti

  • Novità
  • Prezzo: € 19,00 invece di € 20,00 sconto 5%

    o 3 rate da € 6,34 senza interessi. Scalapay

  • Disponibilità: immediata! (consegna in 24/48 ore)

    Ordina entro

    Consegna stimata: giovedì 21 ottobre

Dalla sua nascita, e per molto tempo, Internet è sempre stato uno spazio in cui chiunque poteva dire e fare ciò che voleva. Poi, una mattina, ci siamo svegliati in 1984. È il 2020, primo... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagni Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo

Descrizione

Dalla sua nascita, e per molto tempo, Internet è sempre stato uno spazio in cui chiunque poteva dire e fare ciò che voleva. Poi, una mattina, ci siamo svegliati in 1984. È il 2020, primo lockdown.

I social network e le piattaforme digitali, fino a quel momento, si erano limitati a una censura molto leggera, oscurando contenuti palesemente illegali che avrebbero turbato l’opinione pubblica in maniera inequivocabile, come gli atti di bullismo o le riprese di violenza. Di punto in bianco, virano in una direzione completamente diversa.

Iniziano a oscurare profili e pagine social, censurare post, articoli, contenuti e video. Canali YouTube demonetizzati o persino cancellati. È stato impedito di pubblicare, commentare. Contenuti già pubblicati sono stati eliminati.

Situazioni di questo genere si sono moltiplicate sempre di più negli ultimi mesi, sui social, sulle piattaforme video, sui blog, inibendo il diritto di esprimere liberamente il proprio pensiero. E persino di fare informazione. Perché questa censura, questo nuovo e moderno "Tribunale dell’inquisizione", si è scagliata contro politici - il celebre caso Trump -, giornalisti indipendenti, esponenti e realtà della controinformazione, personaggi pubblici che hanno dato voce a proprie opinioni controcorrente, fino ai cittadini.

Complice la pandemia, le piattaforme digitali private hanno iniziato a rimuovere qualsiasi contenuto considerato illecito o ritenuto dubbio dagli algoritmi, principalmente in merito al Covid-19 ma non solo. Perché?, Viene da chiedersi. Perché, dicono, violerebbero le "Regole della community".

In questo scenario si apre Censura. Come reagire all'inquisizione Digitale, un saggio che ripercorre gli avvenimenti che dal 2020 a oggi hanno segnato la storia della libertà di espressione Online, un libro che cerca di spiegare i meccanismi in atto per creare un’informazione certificata, l’unica lecita per il catechismo mainstream, e per portare cittadini e realtà informative ad autocensurarsi.

E così il web per anni "celebrato come un mezzo di democratizzazione e di emancipazione senza precedenti" è diventato uno spazio in cui social network e piattaforme private diventano sempre più potenti, arrivando a influenzare persino l’ambito politico. Ma soprattutto, un luogo in cui, attraverso la privazione della privacy e il monitoraggio costante, si spingono "gli individui ad autocensurarsi, sapendo di essere sempre sotto controllo" e "una società in cui tutti sanno di essere osservati è una società repressiva che castra sul nascere la spontaneità, la creatività, il dissenso, in poche parole l’impulso alla libertà dell’essere umano."

Indice

PRIMA PARTE
Enrica Perucchietti

Psicoreato

Premessa

1. Socing 2.0: cancellare la verità, uniformare il pensiero e sottomettere la mente

  • La Stanza 101
  • Convertire i dissidenti
  • L’omologazione delle menti
  • La neolingua e la cancellazione dei concetti proibiti

2. Dataveglianza: il Superpanopticon elettronico e il monitoraggio continuo dei cittadini

  • Il capitalismo della sorveglianza
  • La dataveglianza e la gabbia digitale
  • Harari e il rischio di un nuovo terrificante sistema di sorveglianza
  • Il sospetto categoriale
  • La società del rischio
  • Google e il Superpanopticon elettronico
  • Evgenij Morozov: perché odiare la Silicon Valley
  • La restrizione della privacy
  • Google sa tutto di voi
  • Scandalo Datagate: Edward Snowden e la sorveglianza di massa
  • Washington e il controllo della rete

3. Propaganda e psicopolizia ai tempi della Covid-19

  • Edward Bernays, il padre degli spin doctors
  • Psicopolizia e delazione ai tempi della Covid
  • La battaglia contro le fake news

4. Damnatio memoriae: revisionismo e “cancel culture

  • Il catechismo del pensiero unico
  • La psicosi antirazzista del Black Lives Matter
  • All’Intelligenza Artificiale non piacciono gli scacchi: YouTube sospende Agadmator
  • Bollino rosso per Dumbo, Gli Aristogatti e Peter Pan
  • La cancel culture
  • La lettera aperta contro la “cancel culture
  • Al rogo Harry Potter! La polemica contro J.K. Rowling
  • I social network censurano Trump
  • La petizione per cancellare Trump dai film

5. La responsabilità editoriale delle piattaforme e il rischio di una censura comunitaria

  • Un tribunale per Facebook: l’Oversight Board
  • I social censurano Miguel Bosé e Robert F. Kennedy Jr.
  • Von der Leyen: verso una censura UE?
  • Il Digital Services Act
  • Il bollino rosso contro le bufale
  • La responsabilità editoriale dei social network
  • Pluralismo e libertà di espressione a rischio?

6. Il giornalismo indipendente e il peccato di eresia

  • Gli eretici del nuovo millennio
  • YouTube blocca di nuovo Byoblu
  • La demonizzazione della vitamina D
  • Il caso di Radio Radio
  • La demonetizzazione di Border Nights, Vox Italia tv e La Casa del Sole
  • La cancellazione di Byoblu e la nascita della tv dei cittadini
  • l caso “Fedez”

7. La moderna Inquisizione: debunking e fact checking

  • La crisi del giornalismo e la controinformazione
  • I siti di bufale: problema-reazione-soluzione
  • Perché si diffondono le bufale?
  • L'argumentum ad hominem
  • I mastini del pensiero unico: i debunkers
  • Chi finanzia Facta e Poynter Institute?
  • Chi controlla i controllori?
  • I mastini del pensiero unico
  • Il «New York Times» invita a non usare il pensiero critico
  • I fact checkers proposti al Nobel per la Pace

8. La patologizzazione del dissenso: curare chi non si allinea al pensiero unico

  • Per Galimberti i negazionisti sono pazzi
  • Sovranismo psichico
  • Curare la xenofobia e il razzismo con l’ossitocina
  • Stimolazione cerebrale per eliminare pregiudizi e stereotipi sociali
  • Il caso di Dario Musso
  • Il caso di Beate Bahner
  • Il caso di Fano
  • Dal terrorismo sanitario alla psicodittatura

9. Le proposte di legge per introdurre lo psicoreato: il DDL Gambaro

10. Censura e task force sulle fake news: il Miniver è tra noi

  • I falsificatori e il controllo della realtà
  • Un moderno Miniver e la creazione di un’informazione certificata
  • Una Commissione d’inchiesta parlamentare sulle fake news
  • Verso uno psicoreato orwelliano?

SECONDA PARTE
Stefano Lucidi

Espropriare i social?

Introduzione

11. Parliamo un po' di Internet?

12. Social network e Big Tech

13. Il caso americano

  • Politica e social network
  • Gennaio 2021
  • Potus e Flotus
  • Parler contro Amazon
  • Il caso Biden-«New York Post»

14. Moderazione e censura

  • La protezione del buon samaritano
  • Il quadro europeo
  • La Legge tedesca e quella polacca
  • Il caso turco
  • Il caso italiano
  • La censura nel mondo

15. Ripensare il modello

  • Il paradosso di Colombo
  • Analogico e digitale
  • Informazioni ed esperienza
  • Velocità di accesso
  • Vecchio e nuovo
  • Difficile e facile
  • Pubblicare
  • Condividere e condividere

16. Il nuovo mondo digitale

  • Nazioni virtuali
  • Agorà virtuali
  • I numeri delle agorà virtuali
  • Follower e spunta blu
  • Comunità virtuali e dati reali

17. I temi aperti

  • La gente
  • Pubblico o privato?
  • Editore o non editore?

18. Espropriare i social?

Conclusione

TERZA PARTE
Claudio Messora

Come battere la censura. Un caso di studio: Byoblu

19. Due parole sulle origini. Perché Byoblu?

  • Tutto ebbe inizio con un post...
  • La nascita di Byoblu
  • Come Byoblu diventò un blog di informazione
  • Il mio primo V-Day
  • Messora, un “personaggio misterioso”

20. Tutto ebbe inizio durante il primo lockdown...

  • Una mattina ci svegliammo in 1984
  • YouTube censura l’intervista di Montanari
  • L’esposto del Patto per la scienza
  • Byoblu diventa una testata giornalistica
  • Che fare?
  • L’acquisto delle licenze
  • Nasce Davvero TV

21. La furia censoria non si ferma: dagli algoritmi alla task force sulle fake news

  • Nuovo anno, nuova censura
  • La task force sulle fake news
  • Imprenditoria e libera informazione
  • Continua la censura: il caso del 18 dicembre
  • 14 gennaio: censurato il TG
  • Febbraio: è la volta di Mastrangelo
  • Il secondo avvertimento: la manifestazione di Milano
  • La chiusura del canale
  • Due pesi e due misure: il video di FanPage
  • La chiusura di Byoblu 24
  • Il ricorso all'Agcom

22. Uniti si può battere il sistema

  • Nasce la tv dei Cittadini
  • La lezione per il futuro

Bibliografia e sitografia

Dettagli Libro

Editore Byoblu
Anno Pubblicazione 2021
Formato Libro - Pagine: 358 - 15x21 cm
EAN13 9791280657008
Lo trovi in: Controinformazione
Posizione in classifica: 108° nella classifica Libri ( Visualizza la Top 100 libri )

Approfondimenti

Propaganda e psicopolizia ai tempi della Covid-19

Le tecniche di cui parlava Orwell sono ancora straordinariamente attuali: se la sorveglianza onnipervasiva dell’occhio del Grande Fratello e l’azione capillare della psicopolizia si stanno concretizzando per stroncare sul nascere qualunque tipo di opposizione critica, anche la propaganda viene usata per convincere l’opinione pubblica ad abbracciare ogni provvedimento del potere facendolo ritenere “necessario”.

Continua a leggere l'estratto del libro "Censura".

Autori

Stefano Lucidi - Foto autore

Stefano Lucidi, Spoleto, Senatore della Repubblica italiana, ingegnere specializzato in elettronica. Per Vertigo ha pubblicato, nel 2021, il portavoce afono. Per Europa Edizioni The Eco-energy indipendece manifesto, nel 2020. Con "mio-Libro", invece, "Parlo I miei discorsi in Parlamento" (2017); per il e non mento. Nodo di Gordio - prefazione de "Il sogno di Marco Polo, Proiezioni della politica estera dal Mediterraneo all'Asia Centrale" (2016); con CoreCom Umbria - Sapere digitale - "Open è bello" (2014).

Claudio Messora - Foto autore Claudio Messora (Alessandria d'Egitto, 1968). Blogger ed editore televisivo, ha ricoperto per due anni il ruolo di Capo Comunicazione del Movimento 5 Stelle all’apice dei suoi consensi, al Parlamento italiano e al Parlamento Europeo, maturando una lunga esperienza nella comunicazione televisiva e in rete. Nel 2007 crea un videoblog, con lo pseudonimo di Byoblu, che nel tempo, grazie alle numerose inchieste, alle interviste, agli approfondimenti e ai grandi personaggi lanciati, diventa di così grande successo da trasformarsi in una testata giornalistica e in una televisione che trasmette... Continua a leggere la Biografia di Claudio Messora
Enrica Perucchietti - Foto autore

Enrica Perucchietti vive a lavora a Torino come giornalista e scrittrice. Laureata col massimo dei voti in Filosofìa con una tesi di ricerca in Storia delle Religioni sull'Alchimia, abbandona la carriera universitaria per diventare giornalista televisiva. Dopo numerose pubblicazioni su riviste e portali web nazionali, con l'uscita del suo primo saggio decide di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura.

nessuna recensione

Vuoi essere il primo a scrivere una recensione?

Scrivi una recensione e guadagna Punti Gratitudine!

Scrivi una recensione!
Caricamento in Corso...