Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 15 punti Gratitudine!


Chi ha Paura della Paura?

Riconoscere e affrontare timori, angosce, fobie

 
-25%

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 7,50 invece di 10,00 sconto 25%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 333
  • Formato: 13x20
  • Anno: 2014

  • Sconto

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Attraverso racconti illuminanti, e talvolta sconcertanti, uno dei migliori specialisti francesi di paure e fobie ci porta con sé nei suoi incontri con i pazienti e, alla luce della sua esperienza di medico e di psicoterapeuta, ci spiega come affrontare il problema.

Un adulto su due ha delle paure e, secondo le statistiche, oltre il 10 per cento della popolazione soffre di vere e proprie fobie. La paura è un'emozione normale, se controllata e regolata, ed è anche un buon sistema di allarme per consentirci di fronteggiare il pericolo.

Ma quando si trasforma in fobia occorre intervenire. Non si sceglie di aver paura, figuriamoci di avere troppa paura. Si può invece scegliere di capirla meglio per predisporsi ad agire più efficacemente nei suoi confronti.

AUTORE

Christophe André è uno psichiatra francese che lavora presso l'Hôpital Sainte-Anne di Parigi. Specializzato nel trattamento dei disturbi emotivi (ansia e depressione), negli ultimi anni si è dedicato alla prevenzione delle ricadute di tali disturbi, attraverso lo sviluppo di una maggiore consapevolezza e il ricorso alla psicologia positiva. Autore di numerosissimi bestseller internazionali, è tradotto nelle principali lingue straniere

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 9 febbraio 2009

E' davvero un libro molto istruttivo, in quanto analizza la paura in tutte le sue sfaccettature e dimensioni. Si parte dalla paura, intesa come necessario stimolo di reazione psicofisica nei confronti di potenziali pericoli esterni, passando poi alle sue manifestazioni patologiche ed il lettore impara la distinzione tra angoscia, fobia, panico, timore, a loro volta suddistinte in varie classificazioni.

La lettura è molto piacevole, non stanca e non annoia il lettore, che potrà trovare il resoconto delle più recenti ricerche scientifiche in merito, intercalate da episodi di vita reale che aiutano a capire come può rivelarsi ed esplicarsi la malattia e quali conseguenze deleterie arreca, tanto da compromettere seriamente il benessere e l'equilibrio psicofisico del paziente. L'Autore non tralascia di trattare anche l'aspetto terapeutico, fondato in prevalenza sulla terapia comportamentale per esposizione, di cui accenna le principali caratteristiche con riferimento alle diverse patologie. Non si deve pensare che il percorso terapeutico sia semplice e sbrigativo, ma i risultati raggiunti sono molto incoraggianti in una casistica ormai consolidata e consentono di delineare questo approccio terapeutico come molto efficace e produttivo, sia pure in un arco temporale piuttosto lungo.

Prevale comunque l'aspetto didattico e pedagogico in questa ricerca, nel senso che l'Autore preferisce offrire al lettore un supporto meramente conoscitivo dell'universo fobico e degli effetti che possono derivare nell'ambito personale e sociale dell'individuo; al contrario, la cura psicoterapica risulta meno approfondita e analizzata, probabilmente perché si ritiene che il ricorso al terapeuta professionista sia indispensabile ad individuare la giusta metodologia di sostegno al paziente, fornendogli tutte le spiegazioni per la corretta applicazione della terapia e verificando i risultati conseguiti a seguito di incontri periodici e programmati. Mi pare condivisibile questa impostazione editoriale, che comunque non pregiudica il piacere del lettore di informarsi in ordine ad una tematica di strettissima attualità, se è vero che di queste patologie ne soffre una percentuale altissima della popolazione mondiale e che solo fino a poco tempo fa venivano confuse con altre disfunzioni o malesseri che nulla hanno a che vedere con la paura patologica.

Libri del genere sono, a mio avviso, molto importanti in quanto contribuiscono a diffondere una conoscenza utilissima per chi soffre di simili problemi: si infonde così quel coraggio necessario ad affrontare a viso aperto questo nemico invisibile e silenzioso, capace di stravolgere la percezione del pericolo illusorio, che diventa invece reale e minaccioso. Ecco allora che si smette di avere paura, di indietreggiare e arrendersi di fronte alla crisi fobica, si comprende che è possibile opporsi e combattere, superare la fase delle rinunce e degli evitamenti che la paura costringe ad accettare e aprirsi ad una nuova dimensione della vita, più libera ed appagante. Magari la fobia si riaffaccerà ancora in futuro e non si riuscirà a superarla definitivamente, ma si imparerà a conviverci, ad assaporare ugualmente il piacere della libertà con la consapevolezza di avere il controllo di sé e di sapere reagire ed adattare il proprio comportamento nel momento in cui la fobia farà capolino.

Per chi volesse corrispondere con me, ecco la mia mail: alfocentauri chiocciola tiscali punto it

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA