Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Momentaneamente
Non disponibile

Avvertimi quando disponibile

Chiara di Assisi

Elogio della Disobbedienza

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

È la storia di un incontro, questo libro intimo e provocatorio: tra una grande scrittrice che ha fatto della parola il proprio strumento per raccontare la realtà e una donna intelligente e volitiva a cui la parola è stata negata.

Non potrebbero essere più diverse, Dacia Maraini e Chiara di Assisi, la santa che nella grande Storia scritta dagli uomini ha sempre vissuto all'ombra di Francesco. Eppure sono indissolubilmente legate dal bisogno di esprimere sempre la propria voce. Chiara ha dodici anni appena quando vede "il matto" di Assisi spogliarsi davanti al vescovo e alla città. È bella, nobile e destinata a un ottimo matrimonio, ma quel giorno la sua vita si accende del fuoco della chiamata: seguirà lo scandaloso trentenne dalle orecchie a sventola e si ritirerà dal mondo per abbracciare, nella solitudine di un'esistenza quasi carceraria, la povertà e la libertà di non possedere. Sta tutta qui la disobbedienza di Chiara, in questo strappo creativo alle convenzioni di un'epoca declinata al maschile.

Perché, ieri come oggi, avere coraggio significa per una donna pensare e scegliere con la propria testa, anche attraverso un silenzio nutrito di idee. In questo racconto, che a volte si fa scontro appassionato, segnato da sogni e continue domande, Dacia Maraini traccia per noi il ritratto vivido di una Chiara che prima è donna, poi santa dal corpo tormentato ma felice: una creatura che ha saputo dare vita a un linguaggio rivoluzionario e superare le regole del suo tempo per seguirne una, la sua.

AUTORE

Dacia Maraini è autrice di romanzi, racconti, opere teatrali, poesie, narrazioni autobiografiche e saggi, tradotti in venti paesi. Nel 1990 ha vinto il premio Campiello con La lunga vita di Marianna Ucrìa, nel 1999 il premio Strega con Buio, nel 2012 il premio Campiello alla carriera.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 2 maggio 2014

La distanza che pone l’autrice fra la scrittrice della trama e la ragazzina di nome Chiara - che forse sono la stessa persona con i dubbi dell’età matura e la gioia del cuore di una ragazzina - rende fluide le parole tanto da accettare i riferimenti storici, i cenni biografici di chi ne ha scritto anzitempo, e le riflessioni in latino. Abbastanza originale l’idea di come parlare, ancora un’altra volta, di santa Chiara di Assisi. Un essere speciale che distrae la tua attenzione, focalizzata di solito su “io”, su “me” e su “subito”. Chiara invece voleva dare l’amore, tutto l’Amore che nasceva in lei ogni giorno, a chiunque ne avesse bisogno. Innamoratasi di Dio attraverso e grazie all’altra meraviglia: Francesco. Due anime innocenti che desideravano svestirsi, in ogni senso, per vestire gli altri. Di tocchi di pane, di preghiera, di cibo quando c’era. E l’ammirazione è sincera, addirittura obiettiva, di una passante né devota né pia ma semplicemente rapita dalla irriverente disobbedienza e dal coincidente amore per il Padre Eterno.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su