Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Momentaneamente
Non disponibile

Avvertimi quando disponibile

Questo LIBRO è disponibile anche in versione ebook

Versione EBOOK

La versione digitale è subito disponibile per il download

ISIS S.P.A.

Storia segreta della cospirazione occidentale e del terrore islamico

 
-15%

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 15,30 invece di 18,00 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 302
  • Formato: 14,5x22,5
  • Anno: 2016

  • Sconto

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

La prima grande inchiesta sugli interessi economici e politici dietro il terrorismo islamico. Che ha radici profonde in Occidente.

  • Chi forma i jihadisti?
  • I servizi segreti conoscevano i kamikaze, ma non li hanno fermati. Perché?
  • Chi ci guadagna dalle tensioni in Medio Oriente?

Perché l’Arabia Saudita è l’unico Paese arabo non toccato dal terrorismo? Perché si è alleato fin dall’Ottocento con Inghilterra e Stati Uniti, che l’hanno protetto in cambio del petrolio, utilizzandolo come base per finanziare i movimenti musulmani estremisti.

Scopo evidente: destabilizzare il mondo mediorientale (e ora anche l’Africa) per assicurarsi il controllo delle risorse naturali e stroncare sul nascere eventuali rivali politici.

Partendo da questo caso, Daniel Estulin smantella anni di bugie e complotti e dimostra - prove alla mano - che ad armare l’Isis e Al Qaeda sono i servizi segreti americani e inglesi. Ma ora il complotto è fuori controllo e l’Occidente si trova sull’orlo di un baratro.

Attentati in Francia, Germania, Belgio, Inghilterra... Siamo sotto assedio, gli estremisti islamici ci attaccano, tuonano i media. E i governi si affrettano a varare misure straordinarie, i controlli si moltiplicano, le nostre libertà personali diminuiscono in nome della sicurezza collettiva. Eppure, se seguissimo la pista del denaro, verrebbe fuori una realtà ben diversa.

Chi arma i kamikaze? Chi paga i loro centri di addestramento? Chi ci guadagna da questo costante stato di allerta, e ancora di più dal caos che impedisce al Medio Oriente di diventare un vero interlocutore politico ed economico? La risposta è sotto gli occhi di tutti: da sempre i servizi segreti inglesi e americani hanno alimentato i conflitti degli Stati arabi per impedire che diventassero troppo autonomi.

Fomentare le tendenze più radicali è il modo migliore per assicurarsi il controllo delle risorse. È successo in Iran, Iraq, Siria, Afghanistan, proprio quelli che oggi sono i focolai del terrore.

In questo libro Daniel Estulin documenta la sistematica strategia destabilizzatrice dell’Occidente, ricostruisce gli interessi dietro il Jihad e spiega che ISIS, Al Qaida, talebani e Fratelli musulmani hanno un’unica matrice: le scuole estremiste finanziate attraverso l’Arabia Saudita, il principale alleato degli anglo-americani in Oriente.

Le stesse scuole che hanno formato i kamikaze attivi in Europa, molti dei quali erano noti da tempo ai servizi segreti. Perché nessuno li ha fermati?

«Il mondo è in guerra, non di religione ma per il potere e i soldi.»
Papa Francesco

INDICE

Introduzione

  • Il gioco del diavolo
  • I sauditi
  • L'ISIS e tutto il resto
  • Parigi e Bruxelles

Appendice.
Guida delle organizzazioni terroristiche coinvolte nei conflitti bellici di tutto il pianeta

AUTORE

Daniel Estulin vive in Spagna ed è un prestigioso giornalista investigativo. Da quando, utilizzando metodi simili allo spionaggio da Guerra Fredda e rischiando più volte la vita, ha realizzato ciò che nessun altro prima di lui si era mai spinto a fare, svelando i segreti del Club Bilderberg, è diventato una delle voci più rappresentative dell'informazione senza censure. Intervistato in tutto il mondo, protagonista di trasmissioni radiofoniche, tiene conferenze sulle società segrete e sull'intelligence mondiale. Ai giornali racconta: «Nel 1996 cercarono di uccidermi, nel 1998 di sequestrarmi, nel 1999 di corrompermi, nel 2000 di arrestarmi, e l'anno dopo mi offrirono un assegno in bianco se avessi taciuto una volta per tutte».

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su