Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 20 punti Gratitudine!


Il Collare della Tigre

Autobiografia psicomagica di uno sciamano occidentale - Nuova edizione

 
-25%

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 9,75 invece di 13,00 sconto 25%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 454
  • Anno: 2008-2010

  • Sconto

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Questo è il primo libro di Cristóbal Jodorowsky: un'autobiografia in cui racconta la propria storia a partire dalla più tenera infanzia sino alla maturità, un viaggio a ritroso nelle vicende dei suoi famigliari, e un ricco repertorio dei casi in cui, in qualità di psicosciamano, ha usato la psicogenealogia e gli psicorituali come validissimi strumenti terapeutici.

Appassionante come una saga, sconvolgente come una confessione e denso come può esserlo un'esplorazione senza reticenze nei territori del sé, Il Collare della Tigre è anche una galleria di personaggi mirabili - maestri zen, curandere, sciamani, poeti, artisti - e un interessantissimo affresco storico della rivoluzione culturale degli anni Settanta, quella che ha abbattuto il mito dell'autorità, contestato le religioni istituzionalizzate, puntato il dito contro le tradizioni, finendo poi per tornare ad attingere al mito, ai saperi religiosi, alle antiche pratiche rituali per riuscire a «riprendersi la vita».

Per vivere pienamente la nostra vita dobbiamo liberarci dell'eredità emotiva che la famiglia esercita su di noi da generazioni. Le sofferenze, le incomprensioni, le questioni irrisolte o taciute da coloro che ci hanno preceduto formano un fardello che grava drammaticamente sulle nostre spalle, impedendoci di trovare noi stessi o addirittura privandoci di un'esistenza normale.

Cristóbal Jodorowsky, figlio e primo collaboratore di Alejandro Jodorowsky, ha compreso e sperimentato in prima persona l'entità di questo peso, e gradualmente individuato e sciolto i nodi emotivi che lo facevano soffrire.

AUTORE

Cristóbal Jodorowsky - E' figlio di Alejandrò Jodorowsky, di cui è stato il primo collaboratore e dal quale ha appreso le tecniche di psicomagia, psicogenealogia, psicomassaggio e dei tarocchi, approfondendo gli aspetti legati allo psicosciamanesimo. Molto conosciuto, tiene regolarmente seminari e consultazioni in tutto il mondo.
Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 8 novembre 2017 Acquistato sul Giardino dei Libri

Autobiografia quasi romanzata del figlio di Alejandro Jodorowski ci porta anche a capire i meccanismi che si creano tra genitori e figlia, anche se i genitori sono persone un pò fuori dall'ordinario.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 15 luglio 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

semplice e appassionante, molto scorrevole, un'autobiografia controversa all'insegna della ricerca della libertà personale e di tutto l'albero genealogico di appartenenza. Axel Cristobal, figlio del famoso artista cileno Alejandro Jodorowsky, segue le tracce del padre alla scoperta dello psicosciamanesimo,un misto di pratiche psicoanalitiche e riti sciamanici che deriva da un viaggio alla scoperta degli sciamani dell'America del Sud e delle loro pratiche per la guarigione, e contemporaneamente da un viaggio interiore fin dalla prima infanzia alla scoperta di se stesso, del motivo dei processi che avvengono all'interno della famiglia che provocano ripetizioni di eventi nell'albero genealogico, una grande scoperta. Contiene inoltre molti consigli su come meditare, per trovare la realizzazione personale liberi dai condizionamenti della società e della famiglia. Un ottimo libro per scoprire una realtà interiore affascinante

Commenta questa recensione

Scritto da: - 21 marzo 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

Ogni tanto acquisto una copia di questo libro da regalare, il figlio di Alejandro ha scritto un'autobiografia degna del padre. Veramente impressionante.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 19 novembre 2012

Interessante autobiografia del figlio di Alejandro. L’autore si racconta coraggiosamente attraverso la biografia personale, analizzando i complicati rapporti famigliari e sviscerando l’accumulo di dolori personali e famigliari ereditati attraverso la linea di successione genealogica. Il fardello ereditato, fatto di ripetizioni, abitudini e tendenze, automatismi dolorosi che inconsciamente vengono vissuti e tramandati –anche per accumulo- da un nucleo famigliare a figli e nipoti, oltre all’aggiunta delle ferite personali -simbolicamente simili a quelle vissute e perpetuate dagli avi- vengono qui lette e analizzate attraverso la visione psicogenealogica; in risposta pratica a tali conflitti, come cura –una via verso l’integrazione- viene poi presentato l’approccio psicomagico, dove l’atto simbolico -vera e propria prova eroica- dovrebbe, stando a questo approccio, sciogliere i vari nodi che ci legano a questo “karma” che si trasmette di generazione in generazione. Il libro comunque, potrebbe risultare piacevole anche per chi non fosse così interessato a tali teorie e pratiche. Il viaggio che ci racconta Cristobal, che abbraccia più di un secolo, è costellato di incredibili storie famigliari (del proprio albero genealogico), ambientate in gran parte in quella variegata cultura latino-americana pregna di magia ancestrale e visione “magica”, ma che ha sempre come sfondo quella voglia di libertà individuale e di popolo che si è poi sviluppata in lotte e rivoluzioni, e dove in modo sublimato e simbolico, la poesia (un vero atto rivoluzionario) è un sentire quasi comune.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 6 luglio 2009

Questo libro è davvero meraviglioso. L'ho letto d'un fiato e ora mi accingo a rileggerlo per annotarmi le innumerevoli perle di saggezza e di verità che vi sono racchiuse. Cristòbal si svela con immense purezza e onestà, rivelando le difficoltà del suo vivere ma anche le sue fortune, raccontando come sia riuscito, grazie anche all'essere cresciuto in un ambiente straordinario, a volgere il dolore in crescita, in conoscenza e infine in felicità. Le vicende che narra sono sue personali, eppure hanno il sapore dell'universalità. Ci si può riconoscere dentro se stessi e ricavarne insegnamenti e consigli, anche se Cristòbal non è mai pedante, non si erge mai a maestro: insegna naturalmente, come per osmosi; la sua umiltà e profonda coscienza di sé traspaiono dalle sue parole come un balsamo. Credo sia da leggere insieme a "La danza della realtà" di Alejandro Jodorowsky: in questo modo si possono leggere i medesimi avvenimenti vissuti dal punto di vista del padre e da quello del figlio, ed è veramente commovente.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 13 aprile 2009 Acquistato sul Giardino dei Libri

Libro veramente interessante. Cristobal con purezza rivisita le ombre che spesso hanno visitato la sua infanzia nonché, di riflesso, la sua vita adulta. Intreccia con vividezza e amore le sue intime esperienze di vita familiare, con le proprie intuizioni, ricerche, cadute, resurrezioni e con tutte le opportunità di vera e profonda evoluzione che i suoi genitori "surrealisti" gli hanno donato assieme a tanti vuoti e dolori. Un libro che meriterebbe un'ode e non una recensione come quella che sto stilando io. Già conoscitrice del messaggio del famoso e grande suo padre Alejandro (a cui devo tanto) debbo dire che quanto ha voluto condividere Cristobal è qualcosa di GRANDE: mi ha nutrita e trasformata nel suo rivelarsi, sia nei toccanti episodi di vita quotidiana che nella descrizione del percorso di autoguarigione, che lo ha trasformato in "aiutante" nell'altrui guarigione.

Commenta questa recensione

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su