Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 18 punti Gratitudine!


Colloqui sullo Yoga Integrale

Risposte e aforismi 1930-1938

 
-15%

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 8,78 invece di 10,33 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 149
  • Formato: 13,5x21,5
  • Anno: 1980

  • Sconto

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

In queste pagine sono state raccolte, dalla memoria paziente di qualche discepolo, le ricostruzioni estremamente efficaci e toccanti delle conversazioni che Mère teneva ai discepoli negli anni 1930 e 31 in una sala dell'Ashram di Pondicherry. In esse sono tracciate, con molta semplicità ma con altrettanta chiarezza, le linee fondamentali dello yoga di Sri Aurobindo.

A tali colloqui sono stati uniti, sotto il titolo "Risposte e Aforismi", alcuni brani di lettere, brevi massime o semplici riflessioni dedicate da Mère ai discepoli negli anni dal 1930 al 1938. Questo è il primo testo integrale di Mère tradotto e pubblicato in Italia. Esso apre la strada alla pubblicazione integrale degli scritti di questo straordinario Essere, che è, nella grande semplicità del suo linguaggio disadorno e "parlato", il testimone e il pioniere di un'esperienza le cui conseguenze non possono ancora essere valutate appieno, ma che già ora attirano l'interesse, anche in Europa, di molti uomini di scienza e di cultura. A Parigi è sorto un "Istituto di ricerche evolutive" col precipuo scopo di studiare le testimonianze, lasciate da Mère e da Sri Aurobindo, su questa "avventura", che è in pieno svolgimento: l'avventura della specie. Analoghe iniziative stanno nascendo in Italia e in altri paesi dell'Europa e dell'America. Questo libro è un primo contributo a tali "ricerche".

AUTORE

Mère (1878-1973), al secolo Mirra Alfassa, dopo aver frequentato la Scuola di Belle Arti di Parigi, non ancora trentenne si recò in Algeria dove studiò occultismo per due anni con un adepto polacco, Max Théon, e sua moglie. Tornata a Parigi, fondò nel 1906 il suo primo gruppo di ricercatori spirituali. A trentasei anni incontrò a Pondicherry, in India, Sri Aurobindo e immediatamente lo riconobbe come colui che per molti anni aveva interiormente guidato il suo sviluppo spirituale. Dopo essere rimasta lì per undici anni, fu costretta a tornare in Francia a causa della guerra. Visse in Francia per circa un anno e in Giappone per quasi quattro anni. Il 24 aprile 1920 fece ritorno a Pondicherry per riprendere la collaborazione con Sri Aurobindo, presso cui rimase per il resto della sua vita.

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su