Ore 00
Min. 00
Sec. 00
-20%
Crescerli Senza Educarli

  Clicca per ingrandire

Crescerli Senza Educarli

Le antiregole per avere figli felici

Raffaele Morelli

( 4 Recensioni Clienti )

  • Prezzo: € 8,80 invece di € 11,00 sconto 20%

    o 3 rate da € 2,94 senza interessi. Scalapay

  • Con questo prodotto hai la Spedizione gratuita!

    Disponibilità Immediata (consegna in 24/48 ore)

 Disponibile anche in versione Ebook

Questo libro non propone modelli educativi da perseguire, che diventano vecchi subito dopo essere stati annunciati. Capovolge l'idea di educazione: non più centrata su obiettivi da raggiungere, su... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagni Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo

Potrebbero interessarti anche:

-5%
Genitori efficaci

€ 17,57 € 18,50

-20%
La Vera Cura Sei Tu

€ 11,20 € 14,00

-20%
Il Manuale della Felicità

€ 10,40 € 13,00

-5%
I Bambini Indaco

€ 22,32 € 23,50

-60%
Yoga Scuola Formazione

€ 6,00 € 15,00

-5%
Bambini Indaco

€ 13,20 € 13,90

-5%
Indaco

€ 12,82 € 13,50

-5%
Bambini e paure

€ 13,29 € 13,99

-5%
Le Fiabe che Rilassano

€ 11,40 € 12,00

-5%
I Ragazzi Felici di Summerhill

€ 9,40 € 9,90

-5%
Bambini Sicuri di Sé

€ 12,25 € 12,90

-20%
Un Genitore Quasi Perfetto

€ 10,40 € 13,00

-5%
Il Bambino da 0 a 3 Anni

€ 18,52 € 19,50

-5%
Come dire No al tuo Bambino

€ 10,92 € 11,50

-5%
I Bambini Indaco

€ 15,67 € 16,50

Descrizione

Questo libro non propone modelli educativi da perseguire, che diventano vecchi subito dopo essere stati annunciati.

Capovolge l'idea di educazione: non più centrata su obiettivi da raggiungere, su compiti e punizioni, ma sul talento, su cosa caratterizza i nostri piccoli.

Si sente spesso dire "Come è difficile il mestiere di genitori... È proprio questo il punto: essere genitori non è un mestiere, non è un progetto da portare a compimento. Se essere bravi genitori diventa un compito, allora sì che abbiamo fallito. I bambini non si domandano se sono bravi figli. Dovremmo imparare da loro.

Educare è prima di tutto stare con i propri figli senza nessun retropensiero. Vale a dire senza un fine, senza il progetto di migliorarli. "Migliorarli" significa sempre omologarli al pensiero convenzionale e mettere a rischio la loro unicità.

La stella polare dell'educazione è chiedersi che cosa li rende unici, chiedersi: "Che fiore è mio figlio?". E lasciare che cresca.

Se ci liberiamo dai luoghi comuni, dai falsi miti, delle idee sbagliate che contaminano la nostra epoca, accompagnarli verso la felicità diventa la cosa più semplice, naturale e spontanea che esista.

  • Il genitore peggiore è quello che vuole essere perfetto.
  • Non è vero che un buon genitore gioca coi figli.
  • Non è vero che dobbiamo parlare di più con loro.
  • È bene che i bambini dicano le bugie.
  • Non dobbiamo aver paura di lasciarli da soli.
  • Uno schiaffo non è la fine del mondo.
  • Ci sono cose che solo la mamma può fare.
  • Dobbiamo insegnare la passione, non il sacrificio.
  • I bambini che crescono in un matrimonio senza conflitti sono destinati all’infelicità.
  • I bambini ci stanno educando e non lo sappiamo.

Indice

Prefazione

  1. Non è vero che un buon padre gioca coi figli
  2. La pericolosa famiglia del"mulino bianco"
  3. Bugie: quanto fanno bene!
  4. Non è un bambino, ma un dio
  5. Segui solo il tuo Daimon
  6. Sfatiamo i luoghi comuni
  7. Ci sono cose che solo la mamma può fare
  8. Una mente religiosa
  9. Il talento è l'unica via

Conclusioni

Dettagli Libro

Editore Oscar Mondadori
Anno Pubblicazione 2017
Formato Libro - Pagine: 190 - 14,5x22,5cm
EAN13 9788804682493
Lo trovi in: Guide per genitori ed educatori

Approfondimenti

La pericolosa famiglia del "Mulino Bianco": 

"Guai a idealizzare la famiglia "perfetta" dove non si litiga, non si perde la pazienza, dove i genitori danno sempre il buon esempio... Si tratta di un modello irrealizzabile e, a lungo andare, controproducente.

Meglio, molto meglio, puntare sulla spontaneità. Ogni genitore è quello che è, con il suo carattere e i suoi limiti: non può arrivare a far tutto, ha momenti di nervosismo, di stanchezza... Quando un padre e una madre sono naturali trasmettono ai propri figli un modo "sano" dì affrontare la vita.

Questo è ciò che conta più di tutto."

Raffaele Morelli

Continua a leggere l'estratto del libro "Crescerli Senza Educarli".

Autore

Raffaele Morelli - Foto autore Raffaele Morelli è medico, psichiatra e psicoterapeuta. Dirige da molti anni la rivista Riza Psicosomatica e i suoi studi e il suo lavoro psicoterapeutico si sono orientati nel campo delle malattie psicosomatiche. La sua ricerca è rivolta agli aspetti simbolici del corpo umano e della malattia. É il presidente dell’Istituto Riza (da cui nasce la Scuola di Formazione in Psicoterapia ad indirizzo psicosomatico, riconosciuta dal Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica il 24/10/94) e vice-presidente della SIMP (Società Italiana di Medicina Psicosomatica), si... Continua a leggere la Biografia di Raffaele Morelli

Dello stesso autore:

La Vera Cura Sei Tu

€ 11,20 € 14,00

Il Manuale della Felicità

€ 10,40 € 13,00

Dimentica

€ 16,62 € 17,50

Dimagrire Senza Dieta

€ 8,80 € 11,00

Guarire Senza Medicine

€ 8,80 € 11,00

Recensioni Clienti

5,00 su 5,00 su un totale di 4 recensioni

  • 5 Stelle

    100%
    100%
  • 4 Stelle

    0%
    0%
  • 3 Stelle

    0%
    0%
  • 2 Stelle

    0%
    0%
  • 1 Stelle

    0%
    0%

Ti è piaciuto questo libro?
Scrivi una recensione e guadagna Punti Gratitudine!

Scrivi una recensione!

Cariulo

  Acquisto verificato

Voto:

Molto utile da leggere

Antonella

  Acquisto verificato

Voto:

Libro molto interessante, con una visione differente di educazione. E' stato molto utile leggerlo per confrontarsi e trovare nuovi spunti in ambito educativo.

Cristina

Voto:

Fantastico. Scardina tante certezze o, piu' probabilmente, abitudini sul modo in cui educare i figli. Ad una prima lettura ci si pone un sacco di domande, ad una seconda lettura, ci si rende conto di aver fatto tanti errori..

Monica

  Acquisto verificato

Voto:

devo dire che a me piace il punto di vista di Morelli che fa piazza pulita di tanti luoghi comuni sull'educazione e ci chiede di osservare ascoltare i nostri figli. Invece di uniformarli e di farli aderire a sterili modelli stereotipati, ci spinge ad aiutarli a tirar fuori la loro unicità ed originalità, aiutandoli a sviluppare e potenziare le loro innate inclinazioni, ribaltando i vecchi modelli educativi tradizionali.

Caricamento in Corso...