Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 80 punti Gratitudine!


Corpus Hermeticum

Testo greco, latino e copto

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 40,00
    Spese di spedizione gratuite!
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 1627
  • Formato: 15,5x21,5
  • Anno: 2005-2006

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Il Corpus Hermeticum è una raccolta di scritti filosofico-religiosi di epoca tardo-ellenistica, attribuiti ad Ermete Trismegisto, il Mercurio latino identificato anche con l'egiziano Thot, il Dio che dona agli uomini la scrittura. Le caratteristiche di fondo di questi testi si riassumono in una dottrina esoterica, in una "divina rivelazione", donata agli uomini da Ermete non mediante dimostrazioni razionali e deduzioni logiche, bensì tramite una sorta di "iniziazione" misterica.

Per gli alti contenuti spirituali e morali di questa letteratura, durante il Medioevo e il Rinascimento, Ermete Trismegisto fu addirittura considerato un profeta pagano di Cristo. Il corpus è qui tradotto, con testo a fronte, seguendo la fondamentale edizione greca e latina con introduzione e commento di A.D Nock e di A - J Eestugière (quattro volumi, Paris 1945-54), anche questi tradotti integralmente.

Dopo un'introduzione filologica generale, seguono i 18 trattati greci del Corpus, a partire dal Pimandro, ciascuno corredato da introduzione e note; conclude questa serie l'Asclepio, pervenuto in versione latina dall'originale greco Lògos téleios o Discorso perfetto. Infine vengono riuniti i frammenti, comprensivi sia dei 22 estratti di Stobeo, tra cui la Kore kosmou o Pupilla del cosmo, sia di passi citati da altri autori, greci e latini.

L'edizione Nock-Eestugière è completata dalla curatrice con un'appendice: in questa troviamo un saggio critico con i principali progressi occorsi nello studio dell'ermetismo a partire dalla pubblicazione dell'edizione Nock-Festugière, dai nuovi orientamenti della critica alle scoperte di tre testi ermetici conservati in copto nella "biblioteca" gnostica ed ermetica di Nag-Hammadi.

Di uno di questi trattati, quello Sull'Ogdoade e l'Enneade, l'unico non pervenutoci in lingua greca o latina, è offerta la traduzione italiana, con testo copto a fronte, estesa introduzione e note di commento; anche gli altri due sono studiati nella parte introduttiva. E infine raccolta dalla curatrice sia la bibliografia degli ultimi cinquantanni sul Corpus Hermeticum sia quella relativa all'ermetismo filosofico in copto.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 5 giugno 2017 Acquistato sul Giardino dei Libri

Dire completo è poco, in ogni pagina è riportata la versione originale in lingua antica e nelle note anche le varie possibili traduzioni e commenti di autori differenti o addirittura parti che possono essere andate perdute o modificate con il passare degli anni e delle numerose rivisitazioni. Una vera e propria analisi filologica di questo prezioso e antichissimo testo

Commenta questa recensione

Scritto da: - 16 maggio 2016

Un testo estremamente affascinante, seppur complesso. Del resto, è giusto, visto che tratta argomenti di grandissimo rilievo spirituale, come i piani di coscienza, la struttura dell'anima e il suo scopo nell'esistenza. Se si è interessati ad approfondire in modo serio l'esoterismo per capire meglio il concetto di "spiritualità", questo libro è davvero imprescindibile. Circa la complessità, si potrebbe affermare che ognuno comprenderà le nozioni esposte secondo il livello di evoluzione personale raggiunto in quel momento ma resta di certo una lettura molto utile e interessante.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 13 maggio 2015

L'uomo è un dio mortale e Dio è un uomo immortale: così recita una famosissimo adagio della preziosa rivelazione del "Tre volte grande" Ermete, figura a metà strada tra il mito, il simbolo e l'egiziano Thot, nume tutelare della saggezza e della sapienza. Un libro che ci fa capire quale fosse il deposito sapienziale maturato e poi sedimentatosi all'ombra dei sontuosi templi egizi, frutto di osservazioni naturali e speculazioni teologiche/filosofiche di altissimo e raffinato livello. Una guida ancora oggi valida per snebbiare i nostri cervelli dal pattume materialista e da una certa "falsa spiritualità" usa e getta, dannatamente in voga fra chi confonde il proprio ego con l'anima immortale. Uno scritto che ti trasforma per sempre, parole che rimangono nel cuore dei più puri, una rivelazione che sconvolge per la sua "semplice complessità", una "religione della mente" che ha poi prodotto il Rinascimento italiano. L'uomo ermetico è un uomo completo, anima e corpo in armonia: si può dire la stessa cosa dell'attuale "homo faber", schiacciato tra culto di un ego ipertrofico e la necessità di portare il pane a casa? Buona lettura e lasciatevi illuminare dolcemente dal divino Ermete Trismegisto.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su