-15%
Cosa Prova il Cervello

  Clicca per ingrandire

Cosa Prova il Cervello

Scritti di neuropsicologia

Mark Solms

Da quando è stato coniato, nel 1999, il termine ‘neuropsicoanalisi’ ha suscitato un ampio dibattito nel mondo scientifico, nonostante l’inizio dei rapporti fra psicoanalisi e neuroscienze... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo

Disponibilità per la spedizione:
immediata!

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni 21 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Numero verde   800 135 977

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Da quando è stato coniato, nel 1999, il termine ‘neuropsicoanalisi’ ha suscitato un ampio dibattito nel mondo scientifico, nonostante l’inizio dei rapporti fra psicoanalisi e neuroscienze risalisse a molti anni prima. L’ambizione di questa disciplina che getta ponti fra due approcci per qualcuno ritenuti antitetici, è quella di indagare cosa prova il cervello, quasi sempre oggetto, più raramente soggetto, di ricerca. La neuropsicoanalisi investe i campi più disparati: la psicoanalisi, certo, ma anche i disturbi neurologici, il sogno e la coscienza. Numerose sono le implicazioni filosofiche di un approccio che si muove al confine fra mente e cervello e ne esamina le interazioni.

Questo volume fornisce un’introduzione alla materia e scandaglia le sue implicazioni. Mark Solms, che ne è uno dei pionieri, guida il lettore alla scoperta delle diverse sfaccettature di una disciplina di confine. Nella prima parte analizza il ruolo della psiche nella neuropsicologia, nella seconda fornisce alcuni esempi clinici di ricerca neuropsicoana-litica, mentre nella terza traccia una panoramica delle applicazioni del metodo ai disturbi psichiatrici, in particolare depressione e dipendenze.

La quarta parte torna sulla prospettiva freudiana del sogno, aggiornandola alla luce delle recenti scoperte neuroscientifiche. Il volume si conclude con una sezione dedicata alle implicazioni filosofiche della disciplina, ovvero al monismo dal duplice aspetto percettivo, perno attorno al quale ruota, secondo l’espressione di David Chalmers “il problema ‘difficile’ della coscienza”, che l’autore cerca di risolvere attraverso una distinzione preliminare fra il soggetto e gli oggetti della coscienza stessa.

Autore

Mark Solms è professore di Neuropsicologia all’Università di Città del Capo e presso il Groote Schuur Hospital, presidente della South African Psychoanalytical Association e membro del consiglio di ricerca dell’International Psychoanalytical Association. Nel 2000 ha fondato l’International Neuropsy-choanalysis Society ed è tra i fondatori della rivista Neuropsychoanalysis. E uno dei curatori e traduttori autorizzati della nuova edizione della Standard Edition delle Opere psicologiche complete e delle Opere neuroscientifiche complete di Sigmund Freud.


Torna su
Caricamento in Corso...