Crescita Felice

  Clicca per ingrandire

Crescita Felice

Percorsi di futuro civile

Francesco Morace

  • Prezzo: € 17,50

  • Disponibile per la spedizione entro 5 giorni lavorativi

La crescita felice può condurci molto vicino al cuore stesso delle nostre intenzioni, delle nostre passioni, dei nostri talenti. Non dobbiamo aver paura né della crescita, che si inscrive in un... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni 18 punti Gratitudine!

  Salva nella lista dei preferiti

Numero verde   800 135 977

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

La crescita felice può condurci molto vicino al cuore stesso delle nostre intenzioni, delle nostre passioni, dei nostri talenti.

Non dobbiamo aver paura né della crescita, che si inscrive in un inevitabile destino biologico, né della felicità, che costituisce l'orizzonte neurologico della specie umana.

L'economia di legame torna a prevalere sull'economia dello scambio di beni e la classica catena del valore viene integrata con una solida catena della fiducia.

La tensione verso la crescita è biologica: crescono i bambini, le piante, tutti gli organismi viventi.

La crescita non è un problema, salvo confonderla con una tendenza smisurata, illimitata, non sostenibile.

Con quello di prosperità, il concetto di crescita esprime la speranza responsabile per la costruzione di un futuro migliore, non il progresso automatico degli standard di vita.

Se la decrescita felice propone una diagnosi corretta (l’inadeguatezza dell’attuale modello di sviluppo) ma una terapia sbagliata (il ripiegamento nostalgico su un passato migliore), la crescita felice fa leva su dinamiche compatibili con il bene comune: si alimenta di economie circolari, promuove relazioni generative, attiva magnetismi sociali.

Anche il consumo si rivela occasione vitale e felice: è questo il presupposto che più allontana dall’ideologia demonizzante della decrescita. Il consumo si trasforma in una pratica felice se diventa il metronomo della relazione tra gli uomini, se facilita e permette il riconoscimento sociale senza costituirne l’unica chiave identitaria e nemmeno la più importante.

Libero dal marchio infame della mercificazione, il consumo permette la libera circolazione del bene.

Dettagli Libro

Editore Egea
Anno Pubblicazione 2015
Formato Libro - Pagine: 153 - 15x23cm
EAN13 9788823834651
Lo trovi in: Società

Autore

Francesco Morace è un sociologo, scrittore e giornalista, lavora da oltre trent'anni nell'ambito della ricerca sociale e di mercato. Fondatore e presidente di Future Concept Lab nel '89.


Torna su
Caricamento in Corso...