Giorni 00
Ore 00
Min. 00
Sec. 00

La Crisi Ecologica: origini, rimozioni, significati

-15%
La Crisi Ecologica: origini, rimozioni, significati

  Clicca per ingrandire

Nel presente volume, Poggio non ha temuto di mettere sullo stesso piano temi quali l'ecologia e la giustizia sociale, lo sviluppo industriale e quello agricolo. Se si parte dai fondamenti - quali... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sul bottone qui sotto)

Disponibile per la spedizione entro 5 giorni lavorativi

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna 12 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Nel presente volume, Poggio non ha temuto di mettere sullo stesso piano temi quali l'ecologia e la giustizia sociale, lo sviluppo industriale e quello agricolo. Se si parte dai fondamenti - quali acqua, terra, aria, energia - si può tentare di comprendere che l'ambiente non è un residuo o un aggiunta, ma è condizione imprescindibile per l'esistenza ragionevole degli individui e della società.

Ciò che potrebbe essere evidente, non lo è più, perché il modo con cui è stato realizzato lo sviluppo ha comportato una colonizzazione mentale: si tende a render naturale ciò che è artificiale (rapporti economici, sviluppo capitalistico, consumismo) e artificiale la natura stessa (aria, acqua) che non è più bene pubblico, ma privatizzato.

Nel mondo contemporaneo la crisi ecologica esplode in maniera esponenziale rendendo necessaria una profonda riflessione sui modelli, da quelli produttivi a quelli rappresentativi, con un grande rammarico per l'occidente industrializzato: l'abbandono del mondo contadino.

Autore

Pier Paolo Poggio è direttore della Fondazione Luigi Micheletti di Brescia, studioso della comunità contadina in Russia, storico del capitalismo e dell’industria, critico severo del revisionismo storico.


Torna su
Caricamento in Corso...