Giorni 00
Ore 00
Min. 00
Sec. 00

La Cultura Medica nell'Antico Egitto

-15%
La Cultura Medica nell'Antico Egitto

  Clicca per ingrandire

Questo saggio sull’amica medicina egizia si prefigge sostanzialmente due obiettivi: divulgativo il primo ed interpretativo il secondo. Il primo intento è rivolto naturalmente a chi, pur non... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sul bottone qui sotto)

Disponibilità per la spedizione:
immediata!

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna 22 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Questo saggio sull’amica medicina egizia si prefigge sostanzialmente due obiettivi: divulgativo il primo ed interpretativo il secondo.

Il primo intento è rivolto naturalmente a chi, pur non avendo che poche e vaghe nozioni di egittologia e di medicina, si sente attratto da questo argomento.

A tale scopo l’autore, dopo una sintetica definizione storico-cronologica dell”Antico Egitto”, illustra quello che fu la cultura medica nel contesto più grande della cultura in generale di quell’amica civiltà.

Vengono messi a fuoco quindi i concetti di vita e di morte, quello assai importante di Ma’at, il rapporto fondamentale tra magia, religione e scienza, vengono presentate e analizzate le più importanti fonti delle nostre conoscenze sulla medicina egizia, viene definita la figura dell’antico medico dalla sua formazione alla sua attività sociale ed all’organizzazione sanitaria cui diede vita.

Infine vengono precisate quantità e qualità delle sue conoscenze in tema di anatomia, fisiologia, patologia e clinica.

Ovviamente in questo contesto l’autore non può sottrarsi a considerazioni che risultano interpretative come nel caso di un passo di un papiro medico e di un’immagine di Tutankhamun.

Ma l’intento interpretativo sta soprattutto nel-l’inquadramento della cultura specifica del medico in quella generale della civiltà cui appartiene e poiché la Cultura, come fenomeno antropologico e civile non ha tempo, l’autore nelle sue conclusioni giustifica un confronto tra l’antica scienza egizia e la nostra, valutandone non certo la diversità cognitiva bensì soffermandosi su quella filosofica ed etica che sta alla loro base e le differenzia.

Questo percorso riporta inevitabilmente il nostro sguardo dall’antico passato al profondo futuro della scienza ed in questa panoramica l’autore ci indica speranze ma anche perplessità ed inquietudini.

Autore

Roberto Zacco, medico e scrittore, Libero Docente in Semeiotica Medica dell’Università di Milano, ha svolto per 35 anni la sua attività in ambito universitario ed ospedaliero ed è autore di 41 pubblicazioni scientifiche. Come narratore ha pubblicato nel 1986 il romanzo “Nudo di donna con cane” (GEI Milano) e nel 1997 il romanzo “Le braccia del sole” (A. Mondadori Milano) che è stato tradotto in lingua tedesca e pubblicato in Germania nel 1999 (DTV Monaco). Da circa 25 anni cultore di egittologia ha maturato con i viaggi e lo studio un’appassionata conoscenza della civiltà egizia. Membro della Société Frangaise d’Egyptologie e della Società del Museo Egizio di Torino è collaboratore dell’Istituto di Archeologia dell’Università di Pavia per questa disciplina.


Torna su
Caricamento in Corso...