La Dittatura dei Banchieri

  Clicca per ingrandire

La Dittatura dei Banchieri

L'economia usuraia, l'eclissi della democrazia, la ribellione populista

Emidio Novi

  • Prezzo: € 15,00

  • Disponibilità per la spedizione: immediata!

La turbofinanza è la negazione dell’economia reale, del lavoro produttivo, della stessa democrazia. E un mercato universale che abbatte tutti i confini, che con la globalizzazione vuol rendere... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni 15 punti Gratitudine!

  Salva nella lista dei preferiti

Numero verde   800 135 977

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

La turbofinanza è la negazione dell’economia reale, del lavoro produttivo, della stessa democrazia. E un mercato universale che abbatte tutti i confini, che con la globalizzazione vuol rendere tutti gli uomini uguali nella povertà, nella perdita della libertà e della loro identità e storia. Alla fin fine, questo mercato non realizza proprio il modello della società sovietizzata, burocratizzata, priva di sogni e di speranza?

E cosa resta di veramente antagonista al mercato universale se non i popoli, la loro identità, la loro religione e le tradizioni e le comunità solidali?

Un pugno di oligarchi esercita un dominio irrazionale, illimitato, prevaricatore, odioso: è la dittatura dei banchieri. In Grecia e in Italia stanno sperimentando governi tecnici con sistemi di coercizione e manipolazione senza precedenti.

E una fase di eclissi della democrazia, di perdita della sovranità nazionale, monetaria e popolare. E un momento di difficile comprensione. In cui però si ripresentano i rischi di un precedente disegno totalitario, quello comunista. Il comunismo, come capitalismo di Stato, alla fine del suo percorso storico conosce lo stesso destino di dominio tecnocratico e burocratico del capitalismo finanziario. Il collettivismo radicale comunista e le privatizzazioni radicali del capitalismo finanziario portano al medesimo epilogo di povertà diffusa, di standardizzazione e di infelicità egualitaria.

L’unica risposta antagonista alla dittatura dei banchieri è il populismo.

“La globalizzazione ha prodotto un mostro, il turbocapitalismo finanziario e corsaro. Questo turbocapitalismo sta creando un anomalo sistema comunista, che vede i popoli impoveriti, ingrigiti, rassegnati, dominati da burocrazie tecnocratiche e bancocentriche, da una nomenclatura senza anima e senza cuore, che amministra il governo e governa per conto di un politburo invisibile. Ma il muro di menzogne, di iniquità e di neoschiavitù imposto ai popoli prima o poi crollerà”.

Dettagli Libro

Editore Controcorrente
Anno Pubblicazione 2012
Formato Libro - Pagine: 238 - 14x21cm
EAN13 9788889015940
Lo trovi in: Società

Autore

Emidio Novi, giornalista, deputato, senatore, presidente della Commissione Territorio e Ambiente.

Caricamento in Corso...