DMT - Terzo Occhio o Inganno dello Spirito?

  Clicca per ingrandire

DMT - Terzo Occhio o Inganno dello Spirito?

Enrica Perucchietti

( 4 Recensioni Clienti )

  • Prezzo: € 19,90

  • Disponibilità per la spedizione: immediata!

«Di tutte le droghe che ho provato questa è la più forte», scriveva William Burroughs nel marzo del 1956 a proposito della sua esperienza in Perù con l'ayahuasca, la bevanda sacra degli... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni 20 punti Gratitudine!

  Salva nella lista dei preferiti

Numero verde   800 135 977

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

«Di tutte le droghe che ho provato questa è la più forte», scriveva William Burroughs nel marzo del 1956 a proposito della sua esperienza in Perù con l'ayahuasca, la bevanda sacra degli sciamani andini il cui principio attivo è la dimetiltriptamina (DMT).

La DMT ha infatti un effetto psicotropo e si trova all'interno dello stesso organismo umano, quasi fossimo dotati per natura di una complessa “tecnologia spirituale”.

Il suo effetto dura pochi minuti ma induce stati alterati di coscienza così sconvolgenti che chi l'ha provata ne è rimasto sconvolto.

Una percentuale della popolazione secerne inoltre questo ormone spontaneamente di notte in quantità superiore alla media, rendendo possibile un incontro notturno con creature di altre mondi.

Esiste infatti un elemento in comune tra le esperienze psichedeliche, le abductions, e lo sciamanesimo: è la “dimensione del sogno”, l'entrata nel mundus imaginalis, noto nella tradizione iranica come "Nessundove".

L'organo atto a sintetizzare la DMT potrebbe essere, secondo la teoria dello psichiatra Rick Strassman, la ghiandola pineale.

Se ciò venisse dimostrato, l'epifisi sarebbe il cosiddetto Terzo Occhio di cui ci parla la tradizione orientale.

Esistono però anche delle ombre sulla DMT: il coinvolgimento dei servizi segreti e della massoneria nelle ricerche sul suo possibile utilizzo all'interno di progetti sul controllo mentale.

Dietro tutti i grandi leader della controcultura psichedelica (Aldous Huxley, Gordon Wasson, Timothy Leary, Terence McKenna, Alexander Shulgin, Ken Kesey, etc) dagli anni Cinquanta a oggi, infatti, troviamo il finanziamento della CIA che si dipana in un intricata trama di esperimenti e segreti, volti a testare gli allucinogeni tra le masse come forma di manipolazione e destrutturazione della psiche.

Dettagli Libro

Editore Terre Sommerse Edizioni
Anno Pubblicazione 2013
Formato Libro - Pagine: 426 - 15x21cm
Lo trovi in: Misteri

Autore

Enrica Perucchietti - Foto autore

Enrica Perucchietti vive a lavora a Torino come giornalista e scrittrice. Laureata col massimo dei voti in Filosofìa con una tesi di ricerca in Storia delle Religioni sull'Alchimia, abbandona la carriera universitaria per diventare giornalista televisiva. Dopo numerose pubblicazioni su riviste e portali web nazionali, con l'uscita del suo primo saggio decide di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura.

Recensioni Clienti

4,75 su 5,00 su un totale di 4 recensioni

  • 5 Stelle

    75%
    75%
  • 4 Stelle

    25%
    25%
  • 3 Stelle

    0%
    0%
  • 2 Stelle

    0%
    0%
  • 1 Stelle

    0%
    0%

Ti è piaciuto questo libro?
Scrivi una recensione e guadagna Punti Gratitudine!

Scrivi una recensione!

Roberto 8 novembre 2017

  Acquisto verificato

Voto:

Approfondimento sulla droga spichedelica usata dagli Indios che non ha effetrti negativi sulla salute fisica o mentale e non produce assuefazione, ma ci catapulta nel nostro mondo interiore, a volte con visioni terrifice dei nostri mostri o con visioni paradisiache o molto interessanti. L'analisi è abbastanza completa anche dal punto di vista scientifico.

Alessandro 13 maggio 2015

Voto:

Quando la chimica si sostituisce alla Spirito, potete star certi che di état d’esprit - passatemi il gioco di parole - poco chiari e addirittura manovrati a dovere, se ne possono creare a iosa. Se una sostanza, sintetizzata o naturale, diventa la porta percettiva per accedere a caleidoscopici "mondi superiori", in men che non si dica diventeremo un esercito di tossicodipendenti: è ciò che infatti è avvenuto nel mondo a partire dagli anni '60 fino ad oggi. La DMT, acronimo di Dimetiltriptamina - sostanza psichedelica endogena - sarebbe una specie di attivatrice del "terzo occhio", la celeberrima ghiandola pineale. Il problema è che la manipolazione della sua quantità nel nostro organismo porta ad effetti allucinatori di proporzioni mai viste prima. Diventa quindi un'arma di distrazione di massa o, peggio, di controllo a distanza di ogni essere umano. Come al solito, le consorterie massoniche sono molto interessate alle sue infinite potenzialità e di questo non ci dobbiamo davvero stupire, vista la loro innata tendenza a voler manipolare, sui piani sottili così come su questo materiale, l'essere umano. Buona lettura!!!

Nicola 7 gennaio 2015

  Acquisto verificato

Voto:

curioso ed interessante , ottima Enrica !!!! CONSIGLIATO!!!!

Luca 9 agosto 2014

Voto:

Senza dubbio l'autrice mostra in questo libro una grande competenza sull'argomento affrontando il tema da punti di vista scientifici, filosofici e religiosi. Una vastissima documentazione è alla base della storia dei grandi esponenti delle sostanze psichedeliche con riferimenti anche alle più' recenti teorie dei rapimenti allieni. Non sarebbe stato male approfondire anche gli aspetti che tale sostanze produce sull'organismo a livello cerebrale ma si tratta sicuramente di un libro molto interessante di grande valore in un settore che in lingua italiana è ancora poco esplorato. Consigliato


Torna su
Caricamento in Corso...