Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Momentaneamente
Non disponibile

Avvertimi quando disponibile

La Dolce Catastrofe

Le conseguenze devastanti della sindrome metabolica

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 29,00
    Spese di spedizione gratuite!
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 264
  • Formato: 15x21
  • Anno: 2010

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Problema - Sindrome Metabolica
Causa - Resistenza all'insulina
Origine - Eccesso cronico di zuccheri alimentari legato alla dieta agricola tradizionale

Obesità, diabete, ipertensione, problemi cardiovascolari, una intera costellazione di malattie vengono oggi definite Sindrome Metabolica. Tutte queste patologie "anche molto diverse tra loro" hanno unica origine, la resistenza all'insulina. Questa condizione, fisiologica nei carnivori è dovuta all'eccesso cronico di zuccheri nella dieta. La nostra dieta abituale "che per semplicità chiameremo Dieta Agricola" infatti, è costituita principalmente da cereali e legumi che veicolano due tipologie di problemi:

  1. eccessivi indice e carico glicemico, povertà di nutrienti, da cui obesità, diabete adulto, Alzheimer, ipertensione, malattie cardiovascolari, invecchiamento precoce, alcuni tumori, morte prematura
  2. malattie intrinseche derivate dalle specifiche caratteristiche di questi alimenti e dagli antinutrienti che contengono: celiachia, diabete giovanile, malattie autoimmuni, nonché praticamente tutte le patologie dell'apparato digerente.

Poiché si tratta di malattie che evolvono lentamente, finché la durata dell'esistenza è stata breve, quasi non avevano la possibilità di manifestarsi. Quando, grazie all'accanimento terapeutico, non certo come comunemente si crede, a migliorate condizioni di salute, la nostra vita si è allungata fino a 80-90 anni se ne sono manifestati in pieno gli effetti. La Dieta Agricola introdotta 12.000 anni fa dalla Rivoluzione Agricola appunto, non è idonea alla fisiologia della specie homo, evolutosi come cacciatore - raccoglitore quindi carnivoro - frugivoro.

L'agricoltura tradizionale oltretutto è un sistema non più sostenibile. Oggi la produzione mondiale di cereali, ampiamente insufficiente, è distribuita in tre settori:

  • alimentazione umana con i problemi appena detti
  • alimentazione per animali da macello, innaturale e forzata
  • produzione di etanolo, biocombustibili e biomasse.

L'agricoltura ha distrutto due terzi delle foreste e metà praterie del pianeta, utilizza risorse non rinnovabili come il suolo e l'acqua, dipende completamente dai combustibili fossili, inquina l'ambiente, produce alimenti dannosi per la salute. Inoltre ha influenzato pesantemente ogni altro aspetto della nostra esistenza, la persona, la famiglia, la società. In pratica tutto ciò che oggi non è più sostenibile è frutto della Rivoluzione Agricola - che ha segnato l'inizio, dopo una evoluzione biologica sintonica durata milioni di anni, dell'evoluzione culturale umana - profondamente distonica con la natura e l'ambiente.

Questo libro ne spiega a fondo i motivi suggerendo una possibile soluzione.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su