Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 42 punti Gratitudine!


Drive

La sorprendente verità su ciò che ci motiva nel lavoro e nella vita

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Come motivate i vostri collaboratori? E come fate con i vostri figli/genitori/vicini? Usate ricompense materia­li, incentivi in denaro, premi di “produzione”? Male. Siete sulla strada giusta per non ottenere risultati e peggiorare la performance di chi lavora per voi o di chi volete spingere verso un obiettivo.

Dopo Daniel Goleman che ha cambiato per sempre la nostra idea di intelligenza, e Malcolm Gladwell che ha trasformato quella di conoscenza, Dan Pink rivoluziona tutte le nostre convinzioni sulla motivazione: non solo “il bastone e la carota” non funzionano, ma spesso possono addirittura essere controproducenti.

Con stile brillante, esempi concreti e osservazioni sorprendenti, il libro dimostra che le persone sono spinte al successo non da promesse monetarie ma dalla “motivazione intrinseca” – cioè dal profondo bisogno umano di dirigere la propria vita, di imparare e di creare nuove cose – e spiega con consigli concreti come agire su questa leva.

Uno di quei rari libri che può trasformarci la vita, a tutti i livelli: in famiglia e al lavoro, come singoli individui o membri di organizzazioni complesse.

  • Nove strategie per risvegliare la vostra motivazione 
  • Nove modi per far crescere la vostra azienda, il vostro ufficio o il vostro gruppo 
  • Nove idee per aiutare i vostri figli e i vostri studenti 
  • Quattro consigli per esercitarsi a essere e a mantenersi motivati

AUTORE

Daniel H. Pink è autore di libri rivoluzionari sui cambiamenti nel mondo dell’economia e del lavoro. I suoi articoli sono apparsi su New York Times, Harvard Business Review, Fast Company e Wired. Già speech writer di Al Gore dal 1995 al 1997 e in precedenza assistente del Segretario al lavoro americano Robert Reich, è speaker per aziende, associazioni e università su quella che lui stesso ha definito Conceptual Age, in cui predominano le qualità della parte destra del cervello – come empatia, inventiva e significato.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 14 dicembre 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

Sembra svelare il segreto di cosa rende motivate le persone; in realtà, amplifica un concetto vecchio allungandolo a dismisura con parti inutili altre che deviano troppo. Alcuni buoni spunti ma niente più. Ho fatto molta fatica nel leggero, non per lo stile di scrittura, semplice e scorrevole, ma per i contenuti spesso ripetitivi fino alla noia. Se tornassi indietro non lo ricomprerei.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 30 novembre 2012

"Drive" è un libro che ci aiuta veramente molto facendoci capire quali sono le leve motivazionali più efficaci. L'autore ci dimostra in modo incisivo che, se comprendiamo le persone nella loro natura, possiamo migliorare le organizzazioni e forse rendere il mondo un posto migliore. Attraverso la lettura di questo libro Daniel Pink ci "guida" verso una destinazione diretta di successo personale, infatti egli metaforicamente mette a disposizione "la cassetta degli attrezzidi tipo I": strumenti utili per mettere in pratica le sue idee per migliorare il nostro equilibrio e quindi proseguire verso un cambiamento positivo in assoluto. "Il sistema operativo della Motivazione 2.0 si basava su (e favoriva) quello che io definisco comportamento di Tipo X. Il comportamento di Tipo X è alimentato più da desideri estrinseci che intrinseci. Si preoccupa meno della soddisfazione che comporta un'attività per se stessa e più delle ricompense esterne che quell'attività può procurare. Il sistema operativo 3.0 (l'aggiornamento che è richiesto per adeguarsi alla nuova realtà) si basa su quello che io definisco comportamento di Tipo I: esso è alimentato più da desideri INTRINSECI che estrinseci. Si preoccupa meno delle ricompense esterne e più della soddisfazione che comporta un'attività per se stessa." Daniel H. Pink

Commenta questa recensione

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su