Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Momentaneamente
Non disponibile

Avvertimi quando disponibile

È Inutile Che Alzi la Voce

Come riconoscere e affrontare la rabbia a casa, al lavoro, al volante

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 17,50
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 200
  • Formato: 15x22,5
  • Anno: 2012

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Gli omicidi diminuiscono, la criminalità è anch'essa in calo. Sono in drammatico aumento, d'altra parte, le situazioni di conflitto e violenza, più o meno acute, che ci troviamo ad affrontare nella vita quotidiana. Sul lavoro, nelle relazioni sentimentali, nelle amicizie, con i figli, al volante: stress, rabbia, tensione generano sempre di più forme di violenza e cattiveria psicologica che pervadono la nostra emotività, limitando le nostre perfomance professionali e inquinando i rapporti umani.

Come riconoscere i segnali di un potenziale conflitto o pericolo? Come difendersi dalle persone e dalle situazioni che possono minare la nostra stabilità emotiva? Come gestire e scaricare al meglio lo stress e la rabbia?

"Se il Novecento è passato alla storia come il secolo dell'odio, il nuovo millennio si è aperto all'insegna di un'emozione ancor più primitiva: la rabbia. É la rabbia ad armare la mano di quegli uomini che non sopportano il rifiuto di una donna, a trasformare un mediocre studente nell'autore di una strage, a prendere un tizio qualunque, alla guida di un'auto, e mutarlo in una belva primordiale. Ma c'è una rabbia meno clamorosa e più subdola, capace di avvelenare la vita, in casa, sul lavoro, in coda agli sportelli."

Piccola o grande che sia, la rabbia in sé è un fatto naturale, è l'ombra inseparabile della nostra quotidianità. È illusorio pensare di eliminarla, fondamentale invece è imparare a comprenderla, in noi stessi e negli altri, a interpretare il suo linguaggio, verbale e fisico, a distinguerla dalle tante altre emozioni che proviamo, per poterla gestire ed elaborare in modo costruttivo.

La rabbia, se ben orientata, in certe situazioni ha una funzione positiva, vitale: può aiutarci a far valere i nostri diritti, a trasmettere con forza un messaggio educativo, a impartire istruzioni per fronteggiare prontamente un'emergenza. Esiste, al contrario, una rabbia cieca e folle, che può portare in un attimo a distruggere relazioni...

Massimo Picozzi, noto psichiatra e criminologo, e Catherine Vitinger, esperta di tecniche di difesa e di gestione del conflitto ci spiegano, attraverso esempi concreti, tratti dalla vita quotidiana, un metodo infallibile per difendersi dalla rabbia, per condurre una vita più equilibrata e vincente.

 

AUTORE

Massimo Picozzi, psichiatra e criminologo, è docente per i temi della negoziazione e della comunicazione in situazione di crisi presso l'Arma dei Carabinieri, SDA Bocconi e il Sole 24 Ore, dove dirige il Master in Criminologia e Crimini Economici. In qualità di perito psichiatra si è occupato dei fatti di cronaca di maggior clamore degli ultimi anni: dal caso di Erika e Omar al serial killer di Padova Michele Profeta, dall'omicidio di Samuele Lorenzi a Cogne ai delitti delle «bestie di satana», fino alla morte di Sara Scazzi ad Avetrana. È autore di ventiquattro volumi, tra i quali sei scritti con Carlo Lucarelli. Con Scienze forensi (UTET 2009), ha vinto il premio Falcone-Borsellino per la miglior opera giuridico-scientifica. Da anni è ospite in trasmissioni Rai, Sky e Mediaset; dal 2010 è opinionista di Quarto Grado (Rete 4). Conduce inoltre CSI Milano, appuntamento settimanale in onda su Radio 105.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 1 aprile 2013 Acquistato sul Giardino dei Libri

Mi aspettavo qualcosa di un po' diverso, poco utile per gestire la rabbia nella quotidianità. E' maggiormente rivolto a racconti di rabbia legati a fatti di cronaca nera.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su