-5%
Ecologia del Cervello

  Clicca per ingrandire

Ecologia del Cervello

Fenomenologia e biologia della mente incarnata

Thomas Fuchs

  • Novità
  • Prezzo: € 32,30 invece di € 34,00 sconto 5%

    o 3 rate da € 10,77 senza interessi. Scalapay

  • Con questo prodotto hai la Spedizione gratuita!

    Disponibilità: immediata! (consegna in 24/48 ore)

    Ordina entro

    Consegna stimata: martedì 22 giugno

Il cervello non è un organo che produce la mente come una ghiandola produce le sue secrezioni: media piuttosto le relazioni fisiche, emotive e mentali del soggetto con il mondo. I processi della... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagni Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Il cervello non è un organo che produce la mente come una ghiandola produce le sue secrezioni: media piuttosto le relazioni fisiche, emotive e mentali del soggetto con il mondo. I processi della vita e l’esperienza della vita sono inestricabilmente legati. A sentire, pensare e agire non è il cervello, è l’essere umano.

Le neuroscienze hanno finora troppo spesso trascurato che il cervello è un organo dell’essere vivente, non della mente. Per superare il corto circuito diretto di mente e cervello e compiere significativi passi avanti nella comprensione dell’organismo vivente c’è bisogno di un orientamento incarnato ed enattivo: la percezione è una relazione attiva fra un soggetto incarnato e il suo ambiente, e quando il soggetto percepisce non è rinchiuso in un cranio che osserva le immagini provenienti dal mondo esterno, ma interagisce con il mondo come essere incarnato, che coesiste con le cose e le altre persone in uno spazio condiviso. Di conseguenza non riceve in modo passivo dall’ambiente le informazioni che poi trasforma in rappresentazioni interne, ma realizza il proprio mondo attraverso un processo di conferimento di senso.

Il cervello è quindi un organo di mediazione, trasformazione e risonanza, sia nell’interazione sensomotoria con gli oggetti, sia nell’interazione sociale con gli altri.

Muovendo da un panorama teoricoconcettuale vastissimo, che spazia da Aristotele a Kant, da Husserl e Merleau-Ponty a Bateson, Thomas Fuchs restituisce, sfaccettata come i lati di una piramide prismatica, l’articolazione dei processi propri del vivente, e applica una prospettiva ecologica anche alla psichiatria e alla medicina psicologica, settori in cui i paradigmi riduzionisti dei disturbi mentali sono tuttora predominanti, e nei quali invece una concezione del cervello come organo relazionale potrà servire da base per un orientamento olistico, che consideri la soggettività e l’intersoggettività dimensioni fondamentali per la diagnosi, l’eziologia e il trattamento.

Dettagli Libro

Editore Astrolabio Ubaldini Edizioni
Anno Pubblicazione 2021
Formato Libro - Pagine: 398 - 15x21cm
EAN13 9788834018033
Lo trovi in: Cervello

Autore

Thomas Fuchs è professore di Filosofìa e di Psichiatria all’Università di Heidelberg e presidente della Società tedesca di antropologia fenomenologica, psichiatria e psicoterapia (dgap). Il suo campo di ricerca spazia dalla fenomenologia alla psicopatologia, dalle scienze cognitive incarnate ed enattive ai concetti interattivi di cognizione sociale. Ha coordinato importanti progetti di ricerca, fra cui lo European Research Training Network Towards an Embodied Science of Intersubjectivity (tesis, 2011-2016).

Caricamento in Corso...