Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Momentaneamente
Non disponibile

Avvertimi quando disponibile

Edipo e Akhenaton

Il mito e la storia vera

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Anche per l'interpretazione psicanalitica che della storia ha fornito Sigmund Freud, tutti conoscono la leggenda greca di Edipo, il parricida che poi ha sposato la propria madre...

Ma si tratta per davvero di una antica vicenda tutta inventata oppure di un sanguinoso dramma familiare basato solo su fatti reali?

In questo libro, uno dei più innovativi e coraggiosi interpreti moderni della Storia antica, Immanuel Velikovsky, già autore di testi che hanno scatenato violente discussioni e polemiche in tutto il mondo come L'Età del Caos, si spinge per millenni all'indietro nel tempo.

Riesce così a rintracciare, grazie a recenti reperti archeologici e a documenti trascurati ma inconfutabili, le remote origini egiziane (e non greche!) di questa complessa vicenda d'amore e odio.

Dimostra la verità di quella storia e ne identifica persino gli autentici protagonisti: i membri della famiglia regale del tanto discusso faraone Akhnaton, il quale è stato sia il primo sovrano monoteista dell'antichità che il padre del glorioso Tutankhamen, entrambi vissuti durante l'època grandiosa dell'Antico Egitto.

AUTORE

Immanuel Velikovsky (1895-1979), è nato in Russia, ha studiato all'Università di Edinburgo le Scienze Naturali, Storia e Medicina a Mosca, Biologia a Berlino, il Meccanismo del Cervello Umano a Zurigo e Psicoanalisi a Vienna, prima di fondare in Germania quella enorme raccolta di testi scientifici e filosofici denominata "Scripta Universitatis" che a poco a poco si è trasformata nell'Università Ebraica di Gerusalemme. Poi per anni il dottor Velikovsky si è occupato di psicoanalisi, prima in Palestina e quindi in America, dopo aver ricevuto in quel campo gran apprezzamenti pubblici persino da parte di Sigmund Freud. Nel 1952 Immanuel Velikovsky si è trasferito nella piccola città universitaria americana di Princeton, dove è andato a risiedere non lontano dal celebre fisico e filosofo Albert Einstein, con il quale ha riallacciato quell'affettuosa amicizia e quel rapporto di grande stima reciproca già avviato in Europa durante il lavoro svolto insieme per la creazione dell'Università Ebraica di Gerusalemme.

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su